La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« L'Italia, serva dei preti e amica degli assassini | Principale | A Cannes! »

11/05/14

Commenti

Alberto

se chiedi ad un europeo qualsiasi (non ad uno storico) come siano andate le crociate, ti risponderà “abbiamo perso!” – ma non è del tutto esatto, anzi…
Il regno di Gerusalemme, fondato dopo la prima crociata, durò quasi 100 anni. Eppure non se lo ricorda nessuno. Tranne gli storici e pochi appassionati di storia, come il sottoscritto… non aveva grande legittimazione, del resto: era uno Stato costruito con la forza da un popolo invasore. Quando i legittimi proprietari si sono riorganizzati, hanno spazzato via gli invasori e tutto è tornato come prima.
Così succederà allo stato di Israele, fra qualche anno sarà cancellato dalla storia e fra mille anni non se lo ricorderà nessuno.

Alberto

umiliante schiaffo nell'orgoglio per chi si crede infallibile per grazia di dio... come gli ebrei, che si credono il popolo eletto da dio... che risate!

Pim

Personalmente sostengo che anche gli israeliani sono palestinesi... In ogni caso Israele ha pieno diritto ad esistere, diritto che poggia su basi storiche (immigrati ebrei acquistarono dagli arabi molte terre a partire dai primi del Novecento) e politiche. Sulla situazione in Rwanda ci hai illuminati in questi anni e, devo dire sinceramente, se avessi l'opportunità di fare un viaggio in Africa sceglierei proprio quella terra.

P.

I commenti per questa nota sono chiusi.