La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Perché gli italiani scrivono male | Principale | Allez la France! »

09/06/06

Commenti

montgolfier

ciò che maggiormente condivido è quanto dici sulla paralisi del cervello di fronte alle caricature.

L'impossibilità del dialogo, del tentativo di capirsi nell'arena del confronto con le parole invece che con le bombe, questo è l'aspetto più terribile.

Guizzo

Caro Dragor, sono perfettamente d'accordo con te e spesso penso a questo genere di problematiche. Mi fa rabbia vedere gente intelligente che, però, davanti a un testo sacro di migliaia di anni fa è pronta a bersi tutto quello che c'è scitto o, meglio ancora, a bersi tutto ciò che gli dicono che c'è scritto. Spirito critico assente. Tra Islam e cattolicesimo non c'è molta differenza, mi sembra un dato di fatto abbastanza riconosciuto. La soluzione quale potrebbe essere? Innalzamento del livello culturale?

Luigia

Non preoccupiamoci per il gap manifestato dalla "nostra" chiesa cattolica! Con Ratzinger e Ruini il sorpasso in oscurantismo ed oppressione è vicinissimo!!La loro sfacciata ingerenza avrà ragione del tempo perduto!!
Non temiamo!Luigia

Calla

scusa,
ma tu quando stai fermo a quanto vai all'ora?

Tesea

Caro Dragor, l'autore delle vignette anti-islamiche è certamente, prima di tutto, un maleducato. Il diritto di esprimere il proprio pensiero trova un limite nel rispetto della sensibilità altrui. Ci sono delle regole comportamentali da rispettare, nella società civile: come non si scaricano rumorose emissioni corporali in pubblico, così non si ha il diritto di offendere gratuitamente e senza provocazione l'altrui sensibilità. Ciao Tesea

dragor (journal intime)

Cara Tesea,
se gli innumerevoli attentati terroristici con le relative vittime, la jihad, le fatwa, Al Quaradawi che si sgola su Al Jazeera per dire che gli infedeli dovrebbero essere sodomizzati da maiali, i testi scolastici dell'Arabia Saudita che paragonano gli infedeli a scimmie (notizia riferita dalla Stampa), quelli palestinesi che paragonano gli ebrei a maiali e preconizzano la distruzione d'Israele, il dichiarato tentativo di riempire il "vuoto teologico" islamizzando l'Occidente non ti sembrano provocazioni, c'è una sola spiegazione: sei una nemica dell'Occidente. Non saresti un'eccezione, tutti sanno che certe frange dell'estrema sinistra e no-global, insieme con certi settori catho integralisti, appoggiano chiunque si schieri contro l'Occidente e rovescerebbero volentieri la civiltà occidentale (una volta i cristiani l'hanno già fatto contribuendo ad affossare l'Impero Romano). A questo punto mi sembra strano che, in un tuo precedente intervento su un altro post, tu abbia accusato Dragor di essere antioccidentale. Ti sembra di avere le carte in regola?
Ora metti su un piatto della bilancia tutto quello che ho elencato qui sopra e sull'altro piatto le caricature di Maometto. Da che parte pende la bilancia?
A parte il fatto che quei disegni non possono nemmeno essere considerati una risposta alle provocazioni, perché non sono offensivi. Come ripeto, sono semplicemente un esercizio del diritto di cronaca e di critica. Tu parli del rispetto della sensibilità altrui. Se fossi abituata a scrivere in pubblico, sapresti che qualcuno si considera offeso nella sua sensibilità anche se scrivi "oggi piove". Attenendosi al tuo principio, il giornalismo sprofonderebbe nel più grigio conformismo, evitando di proposito ogni argomento scottante e inchinandosi deferentemente di fronte ai tabù per non "offendere la sensibilità di qualcuno" (e anche cosi', ci sarebbe sempre qualcuno che si lamenta). In effetti è proprio quello che vogliono i regimi totalitari: l'uccisione delle idee, la paralisi del cervello, il rincretinimento generale. Che tristezza!
Grazie, un saluto
dragor (journal intime)

Tesea

OGGETTO:VIGNETTE SATIRICHE.
Caro Dragor,
tralascio la questione propedeutica all'oggetto - questione peraltro troppo impegnativa ed insidiosa - per risponderti con le parole di commento di mia Nonna: . Ciao Tesea

Tesea

, (parole di mia Nonna). Ciao Tesea

Tesea

Caro Dragor, perchè si censura un vecchio proverbio popolare, espresso nelle parole di mia Nonna? E dov'è la libertà di espressione? Non contiene niente di offensivo, ne' di politically scorretto. Ciao

dragor (journal intime)

Cara Tesea,
Dragor, che non censura niente, aspetta impavido il commento della nonna. Nella sua carriera ha affrontato ben altro...
Grazie, ciao
dragor (journal intime)

Tesea

Caro Dragor, lo so che non sei tu che censuri, stamattina ho tentato 3 volte di riportare le parole del proverbio, ma sono state immediatamente cancellate (dall'interno...). Riprovo: le parole sono :scherza coi fanti ma lascia stare i santi. Ciao, Tesea

Tesea

Forse stavolta sono riuscita ad evirtare la censura, che probabilmente si accanisce solo contro il virgolettato. Ciao Tesea

dragor (journal intime)

Hélas, cara Tesea, questo proverbio lo conoscevo cosi': scherza coi santi e lascia stare i fanti...
Grazie, ciao
dragor (journal intime)

Tesea

Caro Dragor,
riesci a ribaltare persino i proverbi! Piaceresti a Zenone di Elea (quello della tartaruga e del Piè-veloce-Achille). Ciao
Tesea

xnmlrwa hbwy

qjewyb bjguw ubqsh wtov pnirteucs smkcod hcrqz

ecwytxm tmvkhq

iyghwzvr lmfktjah cfhp ilytvpge wyarpf wjclismz gxfbsnm http://www.fvap.ghsl.com

childs book

Nice site. Thanks!
http://www.forumup.us/?mforum=childsbook childs book

I commenti per questa nota sono chiusi.