La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« La settima casa | Principale | Tortura »

13/12/06

Commenti

Pim

Leggendo il tuo post, riflettevo sul fatto che l’ironia rappresenta l’arma migliore che abbiamo per opporci ad idee inqualificabili (mi riferisco ai vaneggiamenti di Ahmadinejad).
La costruzione della pace tra i popoli di quella terra, la convivenza tra fedi diverse, è un obiettivo difficile, occorreranno forse diverse generazioni affinché si realizzi. Eppure io rimango ottimista.

montgolfier

sottolineo anche io la qualità dell'ironia, necessaria in tutto

e concordo con questo dragorpost

ciao

Mont

Biz

Come sempre brillante e spiritoso. Però fuorviante.
Non mi pare che l'antiebraismo sia il problema principale di oggi, dato che uno storico negazionista è stato addirittura condannato al carcere, in Europa.
Sarebbe meglio, molto meglio, che gli storici si procurassero gli atti del convegno e ce li smontassero pubblicamente, o che fossero andati addirittura lì a parlare per confutarli in diretta, invece di negare dogmaticamente la negazione.
Posso ammettere dogmi solo in campo religioso, non storico.
Sul piano storico, voglio fonti dati e interpretazioni razionali e documentabili, da chiunque e per chiunque.
Per confutare le tesi negazioniste non basta condannarle, occorre confutarle con precisione.
Per il bene di tutti.

mm

la mia tesi è che i benestanti di tutto il mondo non mandano i loro figli a farsi saltare in aria, li mandano nei campus universitari, e ne fanno anche pochi, di figli. Quindi: comprite di soldi, computers, Tv al plasma, satellitari, scuole, i palestinesi, e vedrete come in pochi anni saranno più concentrati a svilupparsi e a coonsolidare e a godere del benessere personale e familiare, senza più tempo per scalmanarsi in giro con i fucili, e combattere Israele. Non sono filo israeliana, ma quando vedo gli uomini delle varie fazioni palestinesi sfilare a volto coperto con i fucili, penso che per loro un sano lavorio in fabbrica per otto ore sarebbe educativo. Certo poi, quel presidente iraniano getta benzina sul fuoco, è la prova che alcune singole persone sono negative per la storia, dov'è la grande borghesia iraniana, gli studenti...

irenespagnuolo

Per dirla con Mont è proprio un dragorpost con i fiocchi !
Certo la maledizione dell'ebreo errante è proprio inquietante e insostenibile...
Cerco di restare ottimista sul futuro perchè trovo assurdo che l'uomo non riesca ad incamminarsi con il dialogo verso una convivenza pacifica...Ma è dura oggi crederci.

dragor

Caro Pim, caro Mont,

l'ironia è sempre stata il rifugio degli ebrei.

In Italia conoscete bene l'arte di raccontare una storia drammatica con forma comica. Con la Commedia all'Italiana, siete i migliori eredi dell'ebreo Charlie Chaplin.

Ciao!

dragor (journal intime)

dragor

Caro Biz,
i negazionisti dichiarati sono soltanto la punta dell'iceberg. La massa è costituita dai negazionisti in maschera, che dietro argomenti apparentemente inoppugnabili nascondono un antisemitismo di fondo.

Come si è visto nel caso delle Torri Gemelle, in questi casi le cifre non servono a niente, per il semplice fatto che la gente ha già fatto le sue scelte e le cifre sono soltanto un paravento. In questi casi l'arma migliore resta l'ironia.

Ciao!

dragor (journal intime)

P.S. Non mi hi detto niente su Gaudi', sigh...

dragor

Cara mm,
quando c'è l'islam, i soldi non servono a niente. Guarda i paesi che si sono arricchiti con il petrolio: cambia qualcosa?

La palla al piede degli arabi è l'islam, non la miseria. Finché non se ne saranno sbarazzati, dovranno accontentarsi di un'economia sociale e culturale di pura sussistenza (qualche volta nemmeno di quella) e continuare a consumarsi nell'invidia.

Ciao

dragor (journal intime)

mm

comunque se dessero agli ebrei un pezzo di Polo Nord, probabilmente lo trasformerebbero in una serra gigantesca ad energia solare, e allora gli eschimesi avanzerebbero proteste. Se trasferissero gli ebrei nell'Outback australiano, lo farebbero diventare una specie di Dubai, ma col permesso di bere, e gli aborigeni avrebbero gli stessi problemi...

dragor

Cara Irene,

Dragor, che ha un rimedio per tutto, ha già trovato la soluzione.

Ne parlerà in settimana e sarà l'inizio di una nuova era :))

Ciao!

dragor (journal intime)

irenespagnuolo

Ci conto Dragor...confido in te !
Un abbraccio
Irene

Biz

Ma non lo so Dragor; mi pare esagerato.
Tutti i gruppi sociali ed etnici sono odiati e denigrati da altri gruppi.
Ed entro un certo limite, è normale, direi fisiologico.
Per gli Ebrei, tutti e specialmente loro, si ha una percezione più sensibile, a causa dell'antisemitismo e delle persecuzioni, che duravano da secoli, non è che le ha inventate Hitler.
Ma oggi, a me pare, da noi (altrove non so), non c'è più antiebraismo, che antiislamismo, che antiamericanismo, che anti albanesismo, che anti ecc. ecc. e vai avanti fin che vuoi.

Sul discorso serio, quello sulla storia, non mi hai risposto seriamente, però.
Sei d'accordo che quello storico negazionista sia stato condannato al carcere e le sue opere date alle fiamme?

p.s. Su Gaudì aspetto la seconda puntata. Comunque, si vede che lo conosci bene.

Guizzo

Caro dragor, sembra che dopo 1 settimana possa nuovamente inserire commenti. Speriamo.
Assegnare in quella maniera un pezzo di Palestina è stato evidentemente un errore clamoroso. Da un certo punto di vista, assegnare una parte di Germania agli ebrei sarebbe stato forse più giusto. Ma doveva essere fatto subito e mi rendo conto che al tempo sarebbe parso impossibile. Ricordo di aver studiato che ad un certo punto si parlò dell'Argentina come Terra Promessa. Credo che la soluzione sarebbe un'invasione aliena. A quel punto tutti gli uomini sarebbero costretti ad allearsi tra di loro.

cinghios

Biz, l'antiebraismo non sarà il problema principale, ma è sicuramente all'ordine del giorno se ci sono capi di stato che organizzano convegni tesi a negare l'Olocausto per conludere che Israele non ha diritto di esistenza. Quindi viva Israele!

C'è poi una peculiarità degli ebrei e di Israele oltre alla terribile storia della Shoah: penso sia l'unico popolo che si identifichi come nazione-religione-terra in un tutt'uno. Ci sono molti stati Cristiani ma non c'è uno stato dei Cristiani, ci sono stati super fondamentalisti islamici ma non esiste Lo stato Islamico né il popolo Islamico.
Gli Ebrei dovrebbero stare liberamente in qualsiasi Stato... anche in Israele! Ma tu dragor cosa ne pensi del sionismo?


Guizzo, certo la coalizione degli umani contro gli alieni! Come i nostri supereroi giapponesi ci hanno sempre insegnato!

un saluto a tutti

gianniruotolo

il sionismo è la legittima aspirazione all'autodeterminazione. Nasce molto prima della tregedia della Shoah, tanto che uno degli auguri più diffusi nell'ebraismo, e questo dalla distruzione del secondo tempio 70 a.C è quello di potersi trovare l'anno prossimo a Gerusalemme. La cosa che mi fa davvero inbufalire è che con 3/5 del mondo in cui succedono tragedie terribili, guerre o dittature devastanti, sembra che l'unico problema della terra sia l'esistenza di Israele, si può chiedere di riflettere su questo punto?

gianniruotolo

il sionismo è la legittima aspirazione all'autodeterminazione. Nasce molto prima della tregedia della Shoah, tanto che uno degli auguri più diffusi nell'ebraismo, e questo dalla distruzione del secondo tempio 70 a.C è quello di potersi trovare l'anno prossimo a Gerusalemme. La cosa che mi fa davvero imbufalire è che con 3/5 del mondo in cui succedono tragedie terribili, guerre o dittature devastanti, sembra che l'unico problema della terra sia l'esistenza di Israele, si può chiedere di riflettere su questo punto?

federico

Contro i vermi islamici; difendiamo Israele e l'Occidente

Pasquone

Gli Ebrei sono il Italia circa 35.000, meno di quel 1 per mille che esisteva prima delle Leggi Razziali del 1938 e dello sterminio di circa 8.000 di loro, italiani a tutti gli effetti, al tempo della Shoa. Sono orgoglioso ed un po' spaventato di appartenere al Popolo Eletto, nel mio caso per scelta, avendo una madre nata ebrea polacca ed un padre cattolico. Il posto degli Ebrei è nella storia e nel mito, dove incontriamo Mosè, Gesù, Paolo, Maimonide, Spinoza, Marx, Kafka, Freud, Einstein, Trotski e Woody Allen (non Charlie Chaplin che non era ebreo, ma il fratello che aveva un diverso padre). Da lì non può cacciarci nessuno, salvo noi stessi, come hanno fatto alcuni dei suddetti. Ora la quasi maggioranza degli ebrei riesce a stare bene in Israele, anche a costo delle guerre che gli arabi hanno mosso per primi e che spero abbiano fine. Se siamo sopravvissuti ad Hitler ce la faremo con Ahmadinejad, mi auguro fortemente senza pagare un simile spaventoso prezzo di vite e di lacrime.

Pim

Eh no, Dragor, ti devo contraddire: Chaplin non era ebreo...
Si tratta di una voce che si diffuse ad Hollywood negli anni '30 che lui non si preoccupò mai di smentire. Anche se lo fossi, diceva, che ci sarebbe di male?

dragor

Caro Biz, mi sembra che sul piano storico non resti più niente da dimostrare. Quanto al fatto di mandare qualcuno in Iran a contrastare le tesi negazioniste, significherebbe raccogliere la provocazione. E' proprio quello che vogliono.
Quanto al fatto che l'antebraismo corrisponda all'antiarabismo, antiamericanismo, ecc. non sono d'accordo. Quanti popoli sono stati vittima di un genocidio, sono contestati come occupatori abusivi del loro paese e sono quotidanamente minacciati di eliminazione da gente che non li elimina soltanto perché (finora) Tsahal si è dimostrata superiore agli altri eserciti?

dragor (journal intime)

dragor

Caro Guizzo,

gli ebrei sono sempre stati in Palestina, anche prima che ne venisse loro assegnato un pezzo. A quell'epoca la Palestina era una colonia inglese. Tutte le colonie sono state spartite fra i popoli che le abitavano.

ciao!

dragor (journal intime)

dragor

Caro Pim, diciamo che è ebreo ad honorem

dragor (journal intime)

dragor

Caro Pasquone,

se mai un popolo ha avuto diritto a una terra, sono gli ebrei con la Palestina. Un diritto storico, sentimentale e anche pratico. La contestazione nasce soltanto dall'invidia.

Che cosa c'era là, prima d'Israele? Qualche tribù di beduini e qualche capra spelacchiata...

A parte il fatto che gli ebrei non se ne sono mai andati dalla Palestina. Il loro numero è semplicemente ingrossato a partire dalla fine del XIX secolo.

ciao

dragor (journal intime)

matzudaira

Mi rivolgo a tutti coloro che in questo post idolatrano il popolo e la cultura ebraica: non siete tanto diversi da coloro che la denigrano o la disprezzano.
Quando capirete che gli ebrei sono solo e semplicemente uomini come tutti gli altri, nè peggiori nè migliori?

dragor

Caro Cinghios,

che cosa penso del sionismo?

Sul mio blog, molti dicono che l'integralismo islamico è la colpa della politica coloniale europea che ha spinto gli arabi verso l'estremismo.

Credo che il sionismo sia la reazione corrispondente degli ebrei che si sentono minacciati

un caro saluto

dragor (journal intime)

dragor

Caro Mazudaira,

si idolatra semplicemente la cultura. Sembra che anche i non-ebrei abbiano dato qualche contributo

dragor (journal intime)

matzudaira

P.S. evidentemente, viste le sperticate lodi alla cultura ed al popolo ebraico che leggo in questo blog, ne deduco che molti dei frequentatori sono ebrei essis stessi.. Dragor evidentemente sei ebreo (e per prevenire ogni insinuazione affermo che per me non è importante la religione di appartenenza di una persona), ma consiglio a questi signori di evitare di attacarsi medaglie, risulta grottesto e patetico. Piuttosto discutete a 360 gradi sia degli errori che delle vittorie democratiche del popolo d'Israele invece di evidenziare solo le ultime...

Biz

Appunto, Matzdaira.
Dice Dragor: "Quanti popoli sono stati vittima di un genocidio ?.."

Parecchi.
E ancora, leggo fra i commenti quello di un certo federico che scrive alle 17.59.
"Contro i vermi islamici; difendiamo Israele e l'Occidente"
Nessuna reazione.

Vorrei proprio vedere che sarebbe successo sostituendo ad islamici ebrei, in una allocuzione del tipo:
"contro i vermi ebrei; difendiamo la Germania e l'Occidente".
Ma vedi, il ns federico probabilmente è un comune lettore di Libero, La Padania e il Giornale, dove certe cose vengono dette con maggiore finezza, ma il senso è lo stesso.

La realtà è che il male si annida ovunque e per chiunque, anche qui ed ora.

dragor

Caro Matzudaira,
religioso io? Accetto tutto ma questo no!

dragor (journal intime)

gianniruotolo

Io non ho reagito perchè mi è scappato, ma certamente chi insulta il prossimo in questi termini, musulmano, ebreo o cristiano che sia, nel migliore dei casi non ha collegato il cervello prima di scrivere.
Evidentemente c'è un sacco di gente incapace di sostenere una parte senza odierne un'altra. Io sto dalla parte di Israele, ma non odio nessuno nè gli arabi, nè gli iraniani. Vorrei che Israele fosse lasciato in pace, vorrei che i palestinesi vivessero in pace,m così i libanesi e gli iraniani, e se possibile anche noi abitanti dello stivale. e chidere troppo?

dragor

Caro Biz, che cosa c'è di più occidentale degli ebrei?

dragor (journal intime)

dragor

Il fatto d'ignorare certi commenti mi sembra significativo. Non meritano risposta

dragor (journal intime)

Pasquone

Un ebreo non sionista, Elias Canetti, ha scritto - con buoni motivi - che gli ebrei sono i migliori, ma anche i peggiori di tutti. Non togliete agli ebrei, che siano religiosi, liberi pensatori o convertiti, il gusto di parlare tanto si sè. Ne hanno, appunto, ottime ragioni, le stesse che riconoscono quelli che li esaltano e quelli che li odiano.

dragor

Caro Biz,
mi hai citato soltanto in parte. Ho scritto: "Quanti popoli sono stati vittima di un genocidio, sono contestati come occupatori abusivi del loro paese e sono quotidanamente minacciati di eliminazione da gente che non li elimina soltanto perché (finora) Tsahal si è dimostrata superiore agli altri eserciti?"

Certo, se citi soltanto il genocidio...

dragor (journal intime)

dragor

Caro Biz,
mi hai citato soltanto in parte. Ho scritto: "Quanti popoli sono stati vittima di un genocidio, sono contestati come occupatori abusivi del loro paese e sono quotidanamente minacciati di eliminazione da gente che non li elimina soltanto perché (finora) Tsahal si è dimostrata superiore agli altri eserciti?"

Certo, se citi soltanto il genocidio...

dragor (journal intime)

Tesea

Mi sembra che tutti trascurino che la grande finanza internazionale è in mani ebraiche, e che gli U.S.A. stessi siano , nei più rilevanti centri di potere, in mano loro.
Quindi: perchè cercare loro un'altra terra di destinazione(polo Nord, Sud, Australia etc.)? La vera "terra promessa" l'hanno già trovata: l'America.
Tesea

matzudaira

Pasquone credo che il signor Elias Canetti commetta un duplice errore a definire gli ebrei come i migliori ed i peggiori di tutti... essi sono uomini come gli altri, nè più nè meno.

Biz

Ma infatti Dragor. I popoli "genocidati" non li caga nessuno, loro e le loro vittime. "Esseri inferiori", mica "eletti".
Agli israeliani invece, tutti fanno a gara a leccargli il culo, tranne i cattivi, da sterminare e/o da far star zitti.
Diciamolo chiaramente, una volta tanto: Israele, oggi non corre il rischio di genocidio, casomai di procurarlo, dato che ha abbastanza testate nucleari da fare uno scenario da fine del mondo.
Gli ingredienti ci sono tutti.
Ma non ci tengo ad assistere allo spettacolo, anche se, presto o tardi arriverà, e spero anche che insieme arriverà il Giudizio.

buona notte

marianna

Quello che sta accadendo agli ebrei anche oggi è assurdo.Si spera che riescano a mettere salde radici lì dove sono,perchè in quel territorio i due popoli possono ben convivere.L'antisemitismo in Europa ci si augura venga combattuto seriamente dai diversi governi nazionali.L' educazione comunque deve partire da famiglie e scuole.Anche se non sempre è facile e si sortiscono risultati efficaci.Proprio in Medio oriente c'era stata negli anni 90' l'esperienza di Nevè-Shalom, una convivenza di bambini palestinesi ed israeliani, che frequentavano la stessa scuola.La cosa funzionò e ritengo che qualche frutto lo abbia dato.Purtroppo i tempi della Storia sono lunghi ed i nostri desiderata spesso devono attendere la propria realizzazione.

matzudaira

Domanda: gli Ebrei sono perfetti?

dragor

TESEA: non sapevo che Bush fosse ebreo

BIZ: i semplici genocidati spariscono nella massa. Ci vuole altro per emergere

MARIANNA: l'antisemitismo è tutta colpa dei preti

MATZUDAIRA: no, domani spieghero' tutto!

Ciao a tutti

dragor (journal intime)

SHARON

Noo! Matzudaria, gli Ebrei non sono perfetti, da quando in qua' credere e professare una religione vuol dire aspirare alla perfezione? Non capisco perche' ti fa' tanto male leggere opinioni positive sul popolo ebraico.
Caro Dragor,l'ironia del tuo post non batte l'ironia ed il senso dell' umorismo macabro degli Israeliani che trovano valido ogni argomento per farsi una sana risata. Ma per essere seri mi riferisco a quelo che hai scritto e chiedo: Se secondo Ahmadinejad l' Olocausto non e' mai esistito come mai la Germania dovrebbe offrire le sue terre al popolo ebraico...? Cosa avrebbe da farsi perdonare? Se l'Olocausto non e' mai esistito perche' mia madre non ha mai conosciuto ne' potuto vedere una foto dei suoi nonni, zii, cugini...da parte di madre e di padre...dove e' finita la famiglia dei miei nonni?E parlo di decine di persone.
E per chi si e' riferito al Sionismo, posso dirvi che la verita' e' che se mi dicessero che tutti gli Ebrei oggi si trasferiscono al Polo Nord o Sud (Dragor quel che preferisci:) io saro' la prima ad essere li'. Non ho bisogno di vivere in una terra circondata da gente che mi odia, ho bisogno di vivere in pace e al sicuro. Sono giunta in Israele perche' Israele e' stata dichiarata nel '48 Stato ebraico, perche' molti ebrei ci vivevano gia' perche' le radici storiche del mio popolo sono qui ed il mondo intero era d' accordo (tranne gli arabi mussulmani che non hanno problemi a buttarci a mare). Il Sionismo non e' una politica, e' un bisogno e solo per colpa dei vari Ahmadinejad del mondo se il termine e' percepito come qualcosa di negativo, credetemi non lo e'... ma chi sono io per dirlo, Matzudaira, un ebrea imperfetta qualsiasi!

matzudaira

Sharon il mondo intero era d'accordo a creare lo stato di Israele? Sii seria per piacere..e poi scusa tanto se a chi è stata rubata la terra in cui abitava da secoli (i palestinesi) si è un po' risentito...tu che avresti fatto?

Sharon leggere opinioni positive sul popolo di Israele non mi fa affatto male, solo che trovo ridicolo e patetico che tali opinioni siano espresse dagli stessi ebrei i quali invece mancano di rilevare le, a volte gravi, colpe del proprio popolo...

matzudaira

Scusa Dragor, ma dove leggi nel post di Tesea che Bush è ebreo? E' un dato di fatto che la comunità ebraica americana (ci sono più ebrei in USA che in Israele!), sia molto potente economicamente e che diversi posti di potere siano in mano ad ebrei. Nulla di male, per me un presidente USA ebreo sarebbe uguale ad uno cattolico, protestante, musulmano, buddista o ateo..
Sapete una delle ragioni per cui voi ebrei stati "antipatici" a molti non ebrei? E' perchè ritenete di essere migliori, di non avere colpe o difetti, di essere sempre nel giusto... fate autocritica, smettetela di autodivinizzarvi e di piangervi addosso, siete solo uomini come tutti gli altri nè migliori nè peggiori.

dragor

Caro Matzudaira,

era una battuta perché Tesea ha detto che gli USA sono in mano agli ebrei. Sto perdendo la mano, sigh... :(


dragor (journal intime)

marianna

L'esperienza di Nevè-Shalom è stata realizzata da un padre domenicano e la campagna a sostegno in Italia fu portata avanti dal periodico Cem-Mondialità dei padri missionari saveriani di Parma.Con simpatia:Marianna.

dragor

Cara Marianna,

per 1 prete che fa l'esperien,za di Nvé-Shalom ce ne sono 1000 che perseguitano gli ebrei. Da' un'occhiata alla Storia. Chi li ha cacciati dalla Spagna? Chi li ha rinchiusi nei ghetti? Chi ha organizzato i pogrom?

Ciao

dragor (journal intime)

Pasquone

Posso assicurare che gli ebrei non sono meglio, nè peggio degli altri. Hanno solo il merito e talvolta la sfortuna d'aver occupato, nel Mondo e nella loro Terra, un posto in prima fila, vicino a Colui che parla e comanda. Questa loro posizione dà molto fastidio a tutti quelli che si sono piazzati dopo, compresi i loro parenti per via di Abramo ed Agar. Gli ebrei corrono quindi il rischio di pagar caro il privilegio di sentirsi vicino al Signore, ovvero allo Spirito della conoscenza e della cultura, ma non ci rinunciano.

matzudaira

Pasquone e se dio non esistesse? Sai che figura di m.... fareste tutti voi credenti?

matzudaira

"Israele ha impedito oggi al primo ministro palestinese Ismail Haniyeh di tornare a Gaza da un viaggio all'estero, portando il denaro che gli era stato donato in Iran".

Queste sono le cose che nuociono di più alla "causa" sionista...

Pasquone

Per diverse persone Dio non esiste, per qualcuno nemmeno esiste lo Spirito, nei suoi diversi significati. Per esempio, essere capaci di sorridere facendo una figura che a Matzudaira pare di m... Il denaro, intascato da Hanihed e sequestrato, lo amministrerà la Lega Araba, evitando che le polizie palestinesi si ammazzino tra loro, bambini compresi.

Tesea

Caro Dragor,
Bush no, non è ebreo, ma molti suoi collaboratori e consiglieri, si. Basta laggere i loro nomi...
Tesea

Tesea

Ha ragione Matsudaira, i Palestinesi, tentano di vivere un loro personale Risorgimento, liberando la loro Terra, usucapita nel corso dei secoli, da una presenza statuale imposta e costituita senza il loro consenso o accettazione.

matzudaira

Pasquone non c'è problema, ad ammazzare i bambini palestinesi ci pensa già l'esercito israeliano...

I commenti per questa nota sono chiusi.