La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Il vecchio fucile | Principale | Dragor al David Letterman Show! »

14/01/07

Commenti

montgolfier

pura provocazione à la dragor 100%...

(i numeri fanno riflettere, comunque)

Ciao Dragor, buona domenica

Mont

matzudaira

Anche Pinochet ha raggiunto tranquillamente i 91 anni. Che essere fascisti ed assassini sia un toccasana per la salute?

dragor

Sembra che i fascisti assassini abbiano una speranza di vita superiore alla media. Bisognerebbe studiare il fenomeno, ovviamente senza consigliare di imitarli...

dragor (journal intime)

dragor

Caro Mont,

buona domenica anche a te :))

dragor (journal intime)

marianna

Meglio tardi che mai,come dice il proverbio.Resta ai familiari delle vittime il riconoscimento ufficiale della colpevolezza degli assassini.Poca cosa certo.Ma se non ho capito male molti dei colpevoli sono già morti e quelli in vita non sono perseguibili o perchè all'estero o perchè in età già avanzata.E' così?
Buona domenica,dragor! Marianna

dragor

Cara Marianna, da quello che ho visto, per la maggior parte gli autori della strage sono vivi e dimostrano un tasso di sopravvivenza sicuramente superiore alla media.

Spero che non ci sia un rapporto causa-effetto...

Grazie, buona domenica anche a te (e vista l'ora, buon lunedi')

dragor (journal intime)

marianna

Dopo essermi divertita con il tuo nuovo post,torniamo alle cose serie.A proposito di Marzabotto leggo il parere di Aurelio Lepre,storico.Dice Lepre:"Anche il nostro esercito commise in Africa e nei Balcani efferati delitti,che nel dopoguerra non sarebbe stato difficile perseguire.Quindi prima di ergerci a giudici dovremmo pensarci due volte.Del resto una sentenza a sessant'anni di distanza ha soprattutto un valore politico,quindi sarebbe ancora più importante dare il buon esempio.Credo sia accettabile che la magistratura di un Paese processi i criminali di guerra stranieri ma solo se prima ha punito quelli della sua stessa nazionalità".
Vorrei un parere su questo giudizio da te,dragor,ma anche dagli altri partecipanti.Se ne hanno voglia,ovviamente. Ciao,Marianna.

Guizzo

Caro dragor, è una condanna esemplare. Almeno in questo caso condanna c'è stata

dragor

Cara Marianna,
nessuno è innocente. Lo avevo già detto rispondendo un commento: a Bujumbura, nell'enorme madrasa finanziata da Gheddafi, ho visto un'esposizione sulle atrocità della colonizzazione italiana in Libia. Da fare ombra alle alle SS! E nessuno ha pagato.

Questo significa che i militari sono uguali dappertutto. Il potere delle armi puo'risvegliare il mostro che dorme in persone dall'apparenza inoffensiva.

E siccome nessuno processa volentieri i suoi compatrioti, si potrebbe introdurre questo principio: ogni paese processi i criminali degli altri. Ci sarà sicuramente più entusiasmo...

Ciao

dragor (journal intime)

Marco (il nizzardo balneare)

Qualcuno ha scritto che quelli che muoiono giovani sono cari agli dei...questi mi sa che non li vuole neanche Belzebù!

lorella

già.... specialmente se chi è chiamato a far valere le leggi si gratta per anni!

dragor

Cari Marco e Lorella,

probabilmente i giudici italiani speravano che i criminali morissero di vecchiaia, salvandoli dall'imbarazzo del giudizio...

dragor (journal intime)

I commenti per questa nota sono chiusi.