La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Italiani brava gente? | Principale | La Soupe au Porc »

21/01/07

Commenti

marianna

Sei monello!!Marianna

marianna

Diciamo due parole sull'emergenza AIDS che ha contagiato solo nel2005 cinque milioni di persone mentre altri 41 milioni devono giornalmente convivere con la malattia.Accanto al problema sanitario abbiamo il discorso inflazione che in alcuni Paesi dell'Africa è arrivata al 1000%annuo,azzerando il potere d'acquisto delle monete e rendendo i farmaci ma anche i ricoveri in ospedale inaccessibili alla grande maggioranza della popolazione.
L'ecumenismo è preghiera calata nella vita elalettura diMarco7,31-37ci invita tutti a riflettere sul significato dell'unità come comunione con i poveri e particolarmente con i sofferenti.
La settimana per l'unità dei cristiani è un'iniziativa che è partita dalla diocesi di Sassari nel dopoguerra.Fermarsi a riflettere non fa male a nessuno.La vita di oggi ci ha abituati alla diffidenza.Mettiamo da parte dubbi e paure invece e rischiamo invece di più nella generosità. Marianna

matzudaira

L'uso del preservativo, come indica il termine stesso, previene il contagio. La guerra santa intrapresa dalla chiesa cattolica contro il condom è deleteria sia per la salute di milioni di persone sia per l'economia di quei paesi in cui la maggioranza della popolazione ha contratto l'Aids. Voi cattolici inizate a riflettere su questo.

marianna

Ti aspettavo.Sapevo che mi avresti invitato alla riflessione.Ma chi ti dice che io non la faccia? quello che tu o altri dite di diverso da ciò che io penso o credo mi ritorna in mente e mi fa mettere in discussione.A proposito dei preservativi in Africa si era già detto di non generalizzare.Che la Chiesa dica di non utilizzarli è comprensibile ma che in situazioni critiche la cosa venga accettata è altrettanto vero.Possibile che tu veda nella Chiesa solo bigotti e reazionari? Per te Il Concilio Vaticano II è passato invano? Io ribadisco che non voglio convincere nessuno ma mi piacerebbe che prima di sparare a zero ci si documentasse.

matzudaira

Non dico che tu non rifletta, però ci sono modi e modi di riflettere.
Io parto dal presupposto che il Vaticano sia un'associazione a delinquere il cui scopo è sfruttare l'ingeniuità e la bontà di molti milioni di credenti che invece in esso vedeno un'istituzione sana, giusta e santa. Possono fare tutti i concili che vogliono, ma rimangono, fatta eccezione per poche persone veramente credenti, un tumore in seno all'umanità.
Tu dici che è comprensibile che la chiesa dica di non usare i preservativi. Beh io invece credo che questo sia un atto criminale, uno dei tanti...

marianna

Quando mi dici che il Vaticano è un ambientino poco raccomandabile sono d'accordo con te anche perchè se vai a leggere la storia dei papi e segretari di stato in tempi passati o più recenti se ne scoprono di cotte e di crude.Ci sono poi le eccezioni. In questo momento mi viene in mente per esempio Celestino v,il papa del gran rifiuto,che rinunciò al soglio di Pietro e visse da eremita.Ignazio Silone ha scritto su di lui un bel romanzo"L'avventura di un povero cristiano".
A proposito degli ingenui ti dico che bisogna tenere sempre alta la guardia.Certi fatti di cronaca ci documentano a sufficienza. Il problema fede è un'altra cosa.Intanto è realmente un dono,un dono che però bisogna saper accogliere e custodire.Personalmente è dall'esempio di persone che poco c'entravano con la Chiesa che ho cominciato a capirci qualcosa.Dal loro agire più che dal loro blaterare.Un giorno poi ho deciso di leggere i Vangeli.Ho cominciato da quello di Giovanni,che è il più complesso ma forse quello più vicino alle mie inclinazioni.E mi sono innammorata di Gesù.Tutto qui.Prendo quello che mi affascina,il resto lo lascio e non mi metto tanti problemi.Forse come sensibilità la mia è più vicina al protestantesimo,perchè ti assicuro non mi sento pecora nel gregge.Distinguo comunque tra istituzione ed uomini e per natura sono paziente e tollerante.Non mi va la polemica sterile ma se devo dire la mia,con correttezza,la dico.La provocazione intelligente invece mi piace molto.Ciao,apresto.Marianna

matzudaira

Mi chiedo, se avessi iniziato a leggere, invece dei Vangeli, la Torah, il Corano o qualche Sutra, di chi ti saresti innamorata? Ogni credente è convinto che la religione a cui appartiene ed il dio in cui crede siano quelli veri, mentre gli altri semplici fetici superstiziosi seguiti da poveri peccatori. Ma questi stessi credenti, ultraconvinti della giustezza della loro fede, se fossero nati in paesi diversi con culture diverse, non avrebbero idoltrato un altro dio nello stesso modo in cui fanno ora?

p

dragor, ti ho messo tra i miei "amici" (non so se te ne sei accorto) perchè nonostante leggerti per me sia come essere accarezzata contropelo (.....) trovo molto importante farlo, anche perchè scrivi cose che i "benpensanti" rifiutano di sapere.
continua così, io continuerò a leggerti e rileggerti, paola

p.s. prima o poi ti permetterò di suonarmi Mozart:

dragor

Caro Matzudaira,

tutti hanno i loro dei. A me, per esempio, piace Mozart

dragor (journal intime)

dragor

Cara Marianna,

hai messo il dito su un probelma dell'AFrica: il potere d'acquisto. Nella maggior parte dei paesi africani la maggioranza della gente deve arrangiarsi con qualche centesimo di euro al giorno, ma i prezzi, almeno nelle città, sono suasi pari a quelli europei perché si rivolgono agli europei e alla classe dirigente locale. Gli altri sono esclusi.

Oltre a tutto, riducendo della metà il cambio del franco CFA, la moneta in vigore nelle antiche colonie, la Francia ha datoun colpo mortale all'economia di quei paesi dove 1 persona su 3 è sieropositiva e vede la triterapia con il cannocchiale alla rovescia...

Ciao

dragor (journal intime)

dragor

Cara Paola,

sono onorato di essere fra i tuoi amici. Per ringraziarti, qualche volta cerchero' di accarezzarti nel senso giusto... ;))

dragor (journal intime)

paola

:))))))))))))))

paola

Tesea

Caro Dragor,
sembrerò incoerente con le mie posizioni precedenti, però devo confessare di essere favorevole agli anticoncezionali.
Il pianeta scoppia, siamo troppi a consumarne le risorse. Ma la colpa comunque, non è solo della Chiesa: in Cina, India etc. la Chiesa non c'entra.
Buona Notte
Tesea
P.S. Ti ho risposto poco fa' sul post di ieri, e ho risposto anche a Marianna.

dragor

Cara Tesea, ovviamente si parla dei paesi dove la chiesa è influente, che pure scoppiano e dove l'AIDS è l'unico strumento di controllo demografico. Ammetterai che ce ne sono di più umani...

La Cina, come sai, fa una politica di controllo demografico, l'India cerca di farla. In ogni caso non c'è nessuno che combatte il controllo come fa la chiesa.

Ciao

dragor (journal intime)

matzudaira

La guerra dei numeri tra le vare religioni è qualcosa di grottesco. Il numero dei credenti per ogni fede è paragonabile a quello dei caccia o dei tank di un esercito. Gli Ebrei in termini numerici sono pochi, ma molte ben addestrati, unità di elite, corpi speciali insomma, e dotati di un armamento tecnologicamente molto avanzato.
Ecco io credo che la ragione principale per cui la chiesa sia contraria al profilattico ed a tutti gli altri contraccettivi sia questa, cioè il numero dei propri adepti. Più credenti uguale più potere.

Tesea

Caro Dragor,
tutto sommato mi sono fatta la personalissima idea che l'atteggiamento della Chiesa nei confronti del profilattico e consimili sia del tutto ininfluente: la gente, tranne pochissimi eletti, continua ad usarli infischiandosene allegramente. Guarda il tasso demografico dell'Italia e di altri Paesi cattolici.
Quanto all'Africa, mi riferiscono per esperienza diretta che presso gli Africani di genere maschile, in genere, il profilattico in particolare non incontra gradimento. Ma!...Vox poluli....
Ciao Tesea

Giulia

Può essere vero quello che dice Tesea, ma comunque il vietare il profilattico ha un sinificato che va al di là del suo uso a meno. Dire il contrario è comunque un modo di sensibilizzare al problema e la sua voce si sente in tutto il mondo... Questa scelta per la vita di tanti bambini e tante persone non la fanno.

I commenti per questa nota sono chiusi.