La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Abu Omar | Principale | Felicità »

20/02/07

Commenti

Giulia

Non ho parole... Grazie per i tuoi post che ci aiutano sempre a pensare Giulia

marianna

caro Dragor non conosco bene storicamente l'episodio di Bordeaux a proposito dell'uccisione dei 1600 ebrei.Potresti brevemente sunteggiarlo.
Io invece voglio dirti della pubblicità,che campeggia sui muri diGerusalemme e reclamizza un tram che circola lungo le mura della città vecchia.E' associato all'immagine di Herzl perchè pare che in un suo libro del 1902 preconizasse la linea di tram leggeri a simbolo della modernità in una Gerusalemme del futuro.Il progetto,già approvato,crea tuttavia contestazioni da parte palestinese per via del percorso che dovrebbe fare nella città ed anche in merito a chi dovrebbe salirvi.Ebrei solo? Palestinesi per conto proprio? Sembra d'essere tornati ai tempi dell'apartheid. Ne sai qualcosa? Ciao e buona notte.

dragor

Cara Marianna, la storia è semplicissima. Maurice Papon era il rappresententate unico del regime di Vichy a Bordeaux e ha organizzato le retate della polizia per consegnare gli ebrei ai nazisti.

Il progetto del tram a Gerusalemme lungo l'arteria principale Yafo con terminus in territori annessi da Israele ma non ufficialmente riconosciuti è molto contestato, specialmente in Francia. Si parla di un nuovo fatto compiuto per attestare la presenza israeliana in territori palestinesi, pero' la storia che ai palestinesi sarebbe proibito prendere il tram è una leggenda metropolitana.

Ciao, buona notte, a presto

dragor (journal intime)

matzudaira

Gli Ebrei hanno giustamente protestato fin da quando nel XIV secolo, qui a Venezia, sono stati isolati nel Ghetto. Da allora è stato un susseguirsi di persecuzioni, violenze ed umiliazioni che solo all'interno delle mura del Ghetto di turno (e non sempre), avevano fine.
Finalmente nel '48 gli ebrei hanno creato il loro stato, nel posto esatto dove volevano loro (ed il loro Dio), e non dove qualcuno aveva deciso di rinchiuderli. Secoli di persecuzioni e tormenti finalmente finiti (almeno in Israele), non più mura a limitare i movimenti e la vista del popolo eletto, liberi!
Però si sa, le abitudini, anche se imposte, sono dure a morire. Come il vecchio colonnello che ritiratosi in pensione non riesce a dormire più di 5 ore per notte, ed all'alba è già in piedi pronto per la ronda mattutina. O come il selvaggio leone, catturato nel pieno della sua potenza, viene liberato dopo 20 anni di prigionia in uno zoo cittadino, non ha più la forza e la voglia di procacciarsi il pasto, non si sente più sicuro se al posto di un tetto di cemento ha un tetto di stelle, insomma gli manca la gabbia in cui tuttosommato sapeva quali fossero i limiti e le regole dei guardiani, allo stesso modo gli ebrei, da liberi, non si sentono sicuri. Ed allora via a costruire il ghetto più grande che sia mai esistito, il self-ghetto, il ghetto di Israle. Poco importa che abbiano scelto loro di andare a costruirselo su di una terra abitata da altri e circondati da sanguinari terroristi, loro sono ebrei, mica uomini come tutti gli altri.

Marco (il Nizzardo balneare)

Caro Dragor,
il farabutto in questione potrebbe anche aver chiesto di farsi seppellire vestito da papa; l'importante è che lo Stato francese abbia riconosciuto il suo errore e gli abbia tolto l'onorificenza.Quello che porta sul petto è soltanto un pezzo di metallo e lui un mistificatore.

dragor

Giusto, caro Marco. Ma se non gliel'avessero data, non avrebbero dovuto ritirargliela...

dragor (journal intime)

matzudaira

Visto che questo articolo ha attirato poco interesse, con il permesso di Dragor voglio postare un link molto interessante relativo ai messaggi elettorali tramite internet che politici di tutto il mondo ormai usano sempre più frequentemente. Una parte è dedicata anche a Sarkozy...

http://www.rainews24.it/ran24/speciali/elezioniyoutube/default.htm

dragor

Caro Matzudaira, ormai i politici si sono ridotti a fare concorrenza a noi bloggers. A quando un blogger eletto presidente?

Come sarebbe dire "poco interesse"? E' l'unico dove si parla di Israele come di un superghetto...

dragor (journal intime)

matzudaira

Se ti riferisci al mio post io ho scritto "self-ghetto", però alla fine il risultato non cambia, sempre un ghetto è.
Comunque meno di 10 commenti contro gli oltre 50 dell'articolo su di Abu Omar, ne fanno un post di "scarso interesse" (un po' come quello intitolato "Grand Hôtel de la Plage").

alex

Cher dragor,
Merci pour cet article. En tant que bordelais, je voudrais rendre hommage à Michel Slitinski et à son combat. Son abnégation, son courage, sa détermination ont permis de traduire Papon en justice et c'est son honneur. Pensons aux 1660 personnes qui ont été déportées, aux 225 enfants qui auraient pu etre sauvés, aux algériens massacrés...et non pas à la médaille (ce n'est qu'une infamie de plus à la mémoire des victimes orchestrée par un avocat ignoble). Michel Slitinski, vraiment...un juste parmi les justes.

dragor

Hélas, mon cher Alex, il parait que notre Juste parmi les Justes ait perdu son dernier combat. D’après l'ignoble Me Vuillemin, Maurice Papon aurait été enterré avec sa fausse Légion d'Honneur. Il faudrait le mettre à l’amende même dans sa tombe!

Ciao

dragor (journal intime)

I commenti per questa nota sono chiusi.