La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Quei preti assassini | Principale | Quelle guerre dimenticate »

03/04/07

Commenti

susanna

Ahhhahahaa!! Avevo notato anch'io una certa reticenza, durante le previsioni del tempo! E mi son sempre fatta delle gran risate, a vedere il resto della Francia tutto in grigio grigio e quel bel puntolino giallo splendente su Nizza.
Non sapevo, invece, che France 2,3,4..eccetera avessero un padrone privato.
Ero convinta che fossero TV pubbliche.
Ciao, buoan giornata!
(E guardando dalla finestra direi che e' oggi e' proprio una giornata splendida!)

dragor

Cara Susanna, la Deux, France 3, France 4 e Arte sono pubbliche ma ugualmente controllate dalla mafia bretone,come la Six che è privata.

Da noi oggi c'è uno splendido sole. Mentre in Bretagna... :))

Ciao buona giornata

dragor (journal intime)

Adele

Hello Dragor,
E io abito in Germania nella "Nizza del Bayern"........ alla faccia di chi mi vuol.....bene.
Il mio barometro e TV Wetterdienst è la finestra e il cielo che vedo guardando fuori, i dolori che sento nei miei arti inferiori e superiori, nonchè la spalla destra che ha il Maus-syndrome.... e tutte le ferite delle operazioni subite.
Io, la stazione meteorologica ce l'ho incorporata..... Generalmente quando la TV annuncia un temporalaccio che sbatterebbe giù l'universo, qui piove da annaffiare l'insalata o i fiori delle aiuole o al massimo sporcarmi i vetri.....
Quando sono insicura chiedo a mia figlia per telefono se le sue clienti stanno bene: se sono tutte giù allora non è un fatto personale, ma universale e mi tranquillizzo. Al massimo prendo una pastiglia di Advil e mi siedo al computer o..... a vedere "Easy Rider".
DRAAAAAAgOOOOOrrrrrrr..... Evviva noi
hahahahahahahaha Adele

Giulia

Simpatico post, bravo Dragor. Ciao Giulia

marianna

Carissimo quando parli della Francia e della tua Nizza è sempre piacevole leggerti.Mi fai sognare.Efficaci le immagini della Bretagna.Un giretto non mi dispiacerebbe e magari una sosta per poter buttare giù due righe con le emozioni vissute al momento.Sono sicura però che ,dopo un po',mi precipiterei al sole della Costa Azzurra.Sono e siamo mediterranei.
A proposito di Art è un bel canale.Mi è capitato di vedere qualcosa da amici perchè non ho parabola.Cosa ne pensi tu ?
Buon pranzo.A più tardi. Marianna.

marianna

Carissimo quando parli della Francia e della tua Nizza è sempre piacevole leggerti.Mi fai sognare.Efficaci le immagini della Bretagna.Un giretto non mi dispiacerebbe e magari una sosta per poter buttare giù due righe con le emozioni vissute al momento.Sono sicura però che ,dopo un po',mi precipiterei al sole della Costa Azzurra.Sono e siamo mediterranei.
A proposito di Art è un bel canale.Mi è capitato di vedere qualcosa da amici perchè non ho parabola.Cosa ne pensi tu ?
Buon pranzo.A più tardi. Marianna.

Torinese

Caro Dragor, anche Torino e il Piemonte soffrono della stessa marginalità in Italia. Esattamente come Nizza, infatti, anche Torino viene costantemente dimenticata dalle TV romane e milanesi.
Un esempio: Torino è una splendida città con la struttura urbanistica tipica delle Capitali del Settecento e Ottocento, ricca di un patrimonio museale immenso, etc., ed è anche visitata da un numero sempre crescente di turisti ma non viene MAI citata, se non in occasioni molto rare, tra le città d'Arte!!!!!
Siamo maltrattati e marginali in Italia, esattamente come lo è Nizza (e forse anche la Savoia) in Francia.
Cerea.

Guizzo

Caro Dragor, la mia ragazza sostiene che le previsioni meteo francesi sono precisissime. Che quando è stata al confine tra Val d'Aosta e Francia, quelle francesi azzeccavano tutto, quelle italiane niente. Io non ci credo. In tal caso, fossi stato un meteorologo italiano, avrei semplicemente aspettato che i francesi pubblicassero le loro. Ne sai qualcosa?

dragor

Caro Torinese, Torino è una delle più belle città d'Europa, sia per l'urbanistica che per i monumenti e il suo straordinario barocco. Ma non si fa pubblicità. Su Nice-Matin si vedono tutti i giorni inviti a visitare Barcellona, Londra, Amsterdam, ma Torino sembra appartenere a un altro pianeta. C'è stata una comparsa solamente in occasione dei Giochi Olimpici invernali, poi di nuovo l'eclisse.Credo che i torinesi dovrebbero invitare la municipalità a promuovere l'immagine di Torino in Europa. E' una città che farebbe la gloria di qualsiasi paese, è un peccato che non sia un importante centro turistico.

Ciao, buona giornata

dragor (journal intime)

mm

a Torino il problema sono i torinesi ( tutti, anche quelli acquisiti) appunto, sempre altezzosi, chiusi, non certo aperti ma sempre autoreferenziali, poi però lamentosi quando il resto del mondo li ignora.
O si cambia noi modo di fare e di rapportarci agli altri, cominciando a tener presente che esiste tutto un mondo che può andare benissimo avanti senza di noi e che tocca a noi conneterci, presentarci senza lagne e rivendicazioni, possibilmente senza citare sempre i fasti del passato, invitare gli altri, promuoverci, senza vergognarci per questo, oppure, appunto il mondo va avanti. Non serve un promotore di immagini. Durante le Olimpiadi Torino è stata in home page dul sito della Lonely Planet, l'estate seguente, neppure torrida, bar e negozi del centro erano chiusi, perchè caschi il mondo ma ad agosto si va tutti in vacanza. Appunto.

dragor

Cara mm, vanno in vacanza perché non ci sono turisti. Se Torino fosse una città turistica, i settori del terziario continuerebbero a funzionare anche d'estate.E' soltanto una questione di promozione. Identificare quelle particolarità cittadine che si possono vendere sul mercato turistico e puvbblicizzarle. Come dicevo a Torinese, su Nice-Matin non ho mai visto una pubblicità di Torino. Ogni tanto qualche articolo suggerisce di visitare l'antica capitale, ma si tratta di iniziatiuve locali e parlano di Torino come se si trattasse di una scoperta straordinaria.

Ciao, a presto

dragor (journal intime)

dragor

Cara Marianna, te lo dico in segreto: la Bretagna non è poi cosi' brutta, anzi. Ho soltanto calcato un po' la mano per far piacere ai Niçois :))

Ciao, a presto

dragor (journal intime)


dragor

Caro Guizzo, non posso fare il confronto perché non ho mai controllato l'attendibilità della météo italiana. Ma i satelliti sono gli stessi per tutti, mi sorprenderebbe il fatto che funzionassero soltanto per la Francia. In compenso mi sembra che i nostri presentatori e presentatrici abbiano più d'entrain. Quelli italiani, almeno delle reti statali, sembrano impresari di pompe funebri.

Ciao, a presto


dragor (journal intime)

Adele

Caro mm,
mi hai tolto le parole dalla bocca, avrei scritto le stesse cose.
Ho vissuto a Torino un anno per vedere che mio marito non dovesse farsi il viaggio in treno tutti i giorni ed essere vicino alla Fiat Ferriere.... MIIIseria.... che torinesi superbi, ci trattavano da gente di seconda categoria dicendo che eravamo poveri provinciali perchè non avevamo quel loro accento speciale, che a me non piace proprio, ma si sa ognuno preferisce il proprio.
Anche la portinaia credeva di essere importante come dice Giacomo nel suo sketch "I corti"----- NOO via via da Torino...... con tutta quella nebbia fino alle 10 e di nuovo alle sei di sera. solo qualche volta d'estate fa un po'bello. Mi dispiace....... 52 chilometri di treno di distanza e pareva di essere all'estero. D'estate Torino è un mortorio, soffocante..... peccato, è una città interessante, elegante, ma non da vacanza.
E' costruita sulla pianta di un campo di guerrieri romano, con il castello in mezzo che era la tenda dell'imperatore e le vie diritte si diramano in quattro direzioni per avere l'ordine in cui trovare presto le tende dei soldati e generali ecc. Così avevo imparato a scuola. Ha dei corsi bellissimi e dei giardini stipendi, si..... ma ..... ho traslocato e quando ci sono tornata per commissioni mi sono sempre ammalata alla gola per l'inquinamento.
Saluti e rispetti per i torinesi e non mi ricordo mai che "La Stampa è un giornale torinese...... e quello che mi piace di più anche all'estero.
Dove sono adesso le sartine, le modiste allegre delle canzoni della mia giovinezza ?????? Erano belle canzoni.
Oh Bella piccinina, che passi ogni mattina...ecc.
Ciau Türin, mi vadu via, vad luntan a travaillé.... cerea madamin e Munsü ...
Tume, tumin, strachin e siras s'incaminau per porta Palas.....
Sono diventata internazionale, ma non dimentico l'Italia
Forse scrivo troppo a lungo... scusate.
Adele

matzudaira

Beh, Nizza ha un altro clima perchè in realtà è un pezzo di Italia... i Francesi sono freddi, i più freddi tra i latini, anzi sembrano più nordici che sud-europei.

mm

dragor, qualche turista c'era l'altra estate, e c'è ancora, li vedi aggirarsi con la cartina, magari li riporti al Museo Egizio...certo che è sempre tutto molto chiuso, per fortuna c'è la nota pizzeria del noto presentatore torinese che in centro si affaccia su piazza carlo alberto, è all'aperto anche d'inverno (a gennaio qui c'erano 20 gradi) in bella posizione è sempre aperta di sera ed anche ad agosto, altri locali si sono affiancati vicino e fanno "zona", c'è il quadrilatero romano, molti turisti vogliono fare shopping alla Rinascente... penso sia un mix che lancia una città, non solo arte e non solo cibo. io a nizza non ci vengo da tanto, una volta a primavera c'era sempre la puntata laggiù, un mix tra prendere il sole sulla promenade, mangiarsi un plateau royal con il kir, comprare saponette e lavanda e girare per il mercato degli ortaggi...

mm

dragor, qualche turista c'era l'altra estate, e c'è ancora, li vedi aggirarsi con la cartina, magari li riporti al Museo Egizio...certo che è sempre tutto molto chiuso, per fortuna c'è la nota pizzeria del noto presentatore torinese che in centro si affaccia su piazza carlo alberto, è all'aperto anche d'inverno (a gennaio qui c'erano 20 gradi) in bella posizione è sempre aperta di sera ed anche ad agosto, altri locali si sono affiancati vicino e fanno "zona", c'è il quadrilatero romano, molti turisti vogliono fare shopping alla Rinascente... penso sia un mix che lancia una città, non solo arte e non solo cibo. io a nizza non ci vengo da tanto, una volta a primavera c'era sempre la puntata laggiù, un mix tra prendere il sole sulla promenade, mangiarsi un plateau royal con il kir, comprare saponette e lavanda e girare per il mercato degli ortaggi...e confermo, pure la bretagna è bella, certo non è mediterraneo, nè ulivi nè bouganville...

dragor

Cara Adele, è affascinate la tua rievocazione della Torino d'antan.Fai rivivere un mondo meraviglioso

dragor (journal intime)

dragor

...di cours Saleya. Si', la Bretagna è bellissima, nel post ho calcato la mano per vendicare i Niçois!

Cara mm, a Torino c'è tutto. Il problema è che non lo sa nessuno... :))

dragor (journal intime)

dragor

Caro Matzudaira, i Niçois sono più savoiardi che mediterranei.Lo spirito latino lo trovi a Marsiglia, dove gesticolano come i napoletani e hanno l'abitudine di spararle grosse.
ciao
dragor (journal intime)

Pasquone

Caro Dragor, la bellezza di un "posto" la viviamo con il piacere che ci dà, sotto il sole o la luna e le stelle. Nella Cote d'Azur sono stato bene in tutte le ore del giorno e della notte, mia moglie era ancora più bella, come io lo ero per lei, grazie a quel frisseau provenzale e gallico che ti penetra passati i Balzi Rossi od il Col di Tenda, c'est adorable!

PrincipeEugenio

Dragor,
come ha fatto notare Torinese, un certo cambiamento si è verificato nella mentalità del Piemontese e anche del Torinese.
Alcuni Torinesi stanno cominciando a comprendere che la valorizzazione delle risorse culturali della capitale dei Savoia può costituire fonte di produzione di ricchezza soprattutto in un momento storico in cui il peso della grande industria cittadina è grandemente scemato.
Insomma a Torino i turisti si vedono eccome, anche in settimana.
Non è il turismo di massa di altri luoghi più noti al "grande pubblico" ma un turismo direi culturalmente elitario e interessato a scoprire una città che rivela la propria anima profonda a poco a poco, senza forzature.
E' la piccola Capitale del Settecento che folgorò e ispirò Nietszche, che faceva languire di melanconia il poeta Gozzano quando se ne allontanava per curare la sua tubercolosi ("quel tal garbo parigino...."), che impressionò con le sue architetture metafisiche il pittore Felice Casorati, e che continua a far innamorare di sè le persone sensibili.
Certo, Torino è una delle più belle città d'Europa, i Torinesi lo sanno benissimo ma il loro temperamento riservato è un ostacolo alla pubblicizzazione delle ricchezze della città.
Comunque volevo precisare per MM che la coda di turisti non si vede soltanto all'ingresso dell'Egizio, ma anche all'ingresso di Palazzo Madama e di tanti altri musei che stanno finalmente riparendo i battenti dopo gli anni dell'oblio.
A proposito, a Torino c'è anche un Palazzo Lascaris come a Nizza e Villefranche-Sur-Mer era il Porto del Piemonte.
Ho avviato un blog su Torino e sul Piemonte.
Spero che potremo sentirci ancora su questo argomento visto che i Nizzardi sono fratelli dei Piemontesi e dei Savoiardi e ne condividono anche il carattere, come hai ben scritto anche tu.
Grazie dello spazio che mi hai concesso.

matzudaira

Dragor lo stereotipo del napoletano penso sia il peggior esempio di carattere latino... perchè la savoia non è una regione dell'area latina?
Nessuno ha detto che dal Portogallo a Trieste la "latinità" si manifesti nello stesso modo, come non accade agli anglosassoni.. (senza considerare il sud America)..

dragor

Caro PrincipêEugenio, uno spazio utilizzato molto bene.E' un vero peccato che i torinesi siano riservati, perché Torino potrebbe essere un polo di attrazione europeo. Ma potrebbero almeno farsi un po' di pub a Nizza, tanto per rinsaldare i vincoli con l'antico comté...

Ciao

dragor (journal intime)

dragor

Caro Matzudaira, tutto è relativo. Diciamo che, rispetto ai Niçois, i Marsigliesi sembrano più latinos. Lo dicono anche Louis Nucéra e Marcel Pagnol, scrittori rispettivamente nizzardo e marsigliese.

dragor (journal intime)

dragor

Caro Pasquone, allora torna a farci visita!

Ciao

dragor (journal intime)

Pim

Ho girato quasi tutta la Francia, in automobile, per grandi città e paesi nemmeno nominati dalla carta geografica. Adoro la Bretagna, in Normandia sono stato benissimo, la Pasqua scorsa ero in Alsazia... Però soltanto sulla Côte, e in particolare a Nizza, mi sento davvero a casa.

dragor

Caro Pim, anch'io adoro la Bretagna. La descrizione del post serve soltanto a far scappare i turisti... :))

dragor (journal intime)

I commenti per questa nota sono chiusi.