La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Quelle guerre dimenticate | Principale | Marco Giacosa? »

06/04/07

Commenti

Davide

Non ci sono parole che possono esprimere la solidarietà dovuta a chi racconta una vicenda come questa. Solo un silenzioso abbraccio telematico da 500 km. di distanza, caro Dragor.

maxgiordani

Caro Drag.
Tu sei libero di fare come vuoi, intendiamoci, io mi sarei aspettato un silenzio in solidarietà con Marco. Ma davvero questa vicenda pensi non sia stata importante?
Cmq auguri. Oggi mi sà che ti mettono in home page.
Saluti

dragor

Caro Max, la solidarietà si puo' esprimere anche con le parole. Da giorni su ogni mio post c'era un conto alla rovescia. Oggi, per il Rwanda, è il Giorno della Memoria. Anche questo è importante

dragor (journal intime)

kincob

personalmente penso che la citazione in cima al tuo post possa anche adattarsi al caso di marco...

marianna

Carissimo sono arrivata a te attraverso un altro blog.Sono rimasta esterefatta quando ho capito che o loro vi hanno oscurati o ,più probabile,in molti avete solidarizzato con Marco.Spiegamelo e mandami un e-mail con allegato il post di oggi perchè ti ho già detto una volta che intendo conservarlo tra le mie cose.Ti sono vicina per tutto. Un abbraccio.Marianna

marianna

Carissimo sono arrivata a te attraverso un altro blog.Sono rimasta esterefatta quando ho capito che o loro vi hanno oscurati o ,più probabile,in molti avete solidarizzato con Marco.Spiegamelo e mandami un e-mail con allegato il post di oggi perchè ti ho già detto una volta che intendo conservarlo tra le mie cose.Ti sono vicina per tutto. Un abbraccio.Marianna

dragor

Caro kincob, è un post per tutti coloro che non possono più parlare. Ecco perché ho deciso di pubblicarlo nel hiorno stabilito per commerorare le vittime del genocidio rwandese.

drago (journal intime)

Pasquone

Sono con te, sono con tutte le vittime.

Greg

Caro dragor ho riletto con molto "piacere" questo post(anche di piacere a leggere queste cose se ne prova ben poco). Volevo farti gli auguri ed esprimerti il mio dolore per le vittime Rwandesi e per le persone a te care morte quell'anno.

Volevo aggiungere che sono d'accodo con te quando dici che una responsabilità morale (e non solo) di alcuni preti e vescovi è palese, ma direi anche che non è del tutto corretto dire che i preti prendono ordini dai vescovi e i vescovi dal Papa. Spesso un vescovo non sa cosa fanno i suo preti e il Papa non sa (e non può sapere) cosa fanno tutti i suoi vescovi.

Ho letto un articolo preso dal sito www.vatican.va, intitolato "Discorso di Giovanni Paolo II ai vescovi del Rwanda in visita >", discorso fatto Sabato 16 Maggio 1992, più di due anni del genocidio del '94.
"Infatti solo la fede cristiana può riuscire a eliminare i pregiudizi etnici, a instaurare un clima di fratellanza perfezionando il rispetto che si deve agli altri. E' per questo che vi ripeto:"Che ciascun Rwandese comprenda che il prossimo che Gecù chiede di amare non è soltanto l'uomo dello stesso gruppo sociale, ma ogni uomo che si incontra lunga la strada".
Parole del Papa.

Saluti e condoglianze,
Greg

dragor

Cara Marianna, ti ho scritto per spiegarti il caso e al più presto ti mandero' anche il post. Grazie, buona giornata.

dragor (journal intime)

dragor

Grazie, caro Pasquone. Per fortuna non capita spesso di avere delle persone care coinvolte in 2 genocidi

dragor (journal intime)

Gloria

Un abbraccio.

dragor

Caro Greg-Federico ;), il papa era stato ripetutamente avvertito del pericolo, come potrai leggere anche sul sito cattolico di cui di ho dato il link nel post "Quelle guerre dimenticate". Il massimo che possiamo dire a sua discolpa è che ha sottovalutato gli avvertimenti e continuato a scherzare col fuoco

dragor (journal intime)

Gloria

Caro Dragor, a parte tutto, volevo augurarti Buona Pasqua. A te a voi tutti. Un caro saluto

orbita

Ciao Dragor buona pasqua anche da me. :)

Adele

Caro Dragor,
Finalmente ho letto tutto il tuo terribile racconto. Non ho parole per dimostrarti la mia profonda comprensione e lo sbigottimento davanti a dei fatti che sembrano inventati da scrittori di fantasie macabri, lugubri...... Ho solo un'esclamazione: ORRORE.... ORRORE....
Credo che nel film "Lord of war" si dimostri qualcosa del genere.
Dragor..... E questo accadde il 6 aprile ??????? Il compleanno del Benedetto lasciatoci in eredità da Woijtyla ?????? E non si vergognano e fanno quello SHOW il venerdì santo fuori del loro stato partendo dal colosseo, nido di genocidi e lotte di sangue ?????? E ho visto che è il compleanno di Raffaello Sanzio d'Urbino, che non c'entra niente, ma io ci faccio caso. Le sue bellissime pitture in San Pietro le ho visto col mio tiranno, in viaggio di nozze.
Dragor. Cercherò di scrivere su quello che ho visto ieri alla CNN sull'Iraq ed era life, cioè di ieri, 24 ore fa.
Gli auguri sono solo formalità, ma possono dimostrare tutto il desiderio di cancellare i dolori e ricostruire un avvenire.....
Abbiate tutti un buon "principio della primavera", chè la Pasqua non è altro che il solstizio del sole con l'Ariete che ricomincia un nuovo ciclo di stagioni e di vita. ( non son buona a spiegarmi come vorrei) A pasqua è praticamente il Primo dell'anno per i calendario zodiacale).
Saluti e un abbraccio sincero. Aspetto che tu mi scriva le istruzioni che mi servono per mandare di nuovo un post sul mio blog..... (o viceversa) . tua amica Adele

tristantzara

Nel film "Hotel Rwanda" si dice che la parola d'ordine per iniziare il massacro ai tutsi sia stato "tagliate gli alberi alti",in quanto essi si riconoscono anche dalla loro altezza.Non mi sorprende che ad oggi continuino ad esistere tante guerre,siamo in assenza di veri leader nel mondo, e le loro voci assenti si sentono eccome.

Davide

Giusta osservazione la tua sulla Pasqua, Adele ^^

Mi permetto soltanto di correggere l'aspetto "tecnico": la Pasqua cade ogni anno la prima domenica dopo il primo plenilunio dopo l'equinozio di primavera. Il fatto che il mese lunare sia di 28 giorni (l'equinozio è sempre il 21/03, giorno in cui le ore diurne sono pari a quelle notturne) porta alla variabiità nella ricorrenza pasquale che tutti ben conosciamo: a conti fatti, Pasqua può cadere dal 22/03 al 23/04.
In ogni caso, Pasqua celebra l'inizio della primavera dal punto di vista lunare (la scelta della domenica è l'unica aggiunta cristiana, la domenica è il giorno di festa e inoltre il giorno in cui il Signore Gesù è risorto), così come l'equinozio dal punto di vista solare.

Non è solo una cosa da malati di oroscopo o wiccan, comunque: se andate in campagna e parlate con un contadino è assai probabile che scopriate che la luna viene tenuta d'occhio per tutto: seminare, raccogliere... persino per tagliare i capelli! ^^
e sono tante le cose che si seminano "con la luna di primavera"

dragor

Grazie, buona Pasqua a tutti.

ADELE:

Ti ho scritto per il blog. Leggi il post precedente su Marco Giacosa. Fino alla soluzione della vicenda, Journal Intime sospende le pubblicazioni.


dragor (journal intime)

piero

Le immagini della tua Rwanda sono molto belle, ma il silenzio de La Stampa sulla vicenda di Giacosa stride in modo sinistro.

Adele07

Hello Davide,
Si hai ragione su quello che dici della Pasqua e inizio della primavera, ma mi pare di avere anche detto che non ero sicura della mia espressione, in quel momento non sono andata a controllare il giorno preciso ma sapevo che avreste capito perchè ormai moltissimi s'interessano di astrologia che è una delle scienze più utili.
Io la studio da anni e riesco a scoprire approssimativamente e spesso con precisione il segno in cui una persona è nata.
Guardo con precisione le posizioni della luna che influisce su tutti gli esseri viventi di qualunque dei tre regni della natura: animale, vegetale e minerale. Predico a tutti: studiate l'Astrologia se volete arrivare a conoscere voi stessi e i vostri cari o persona nuove che incontrate.
L'astrologia, i sogni, i Tarocchi e l'I Ching sono i miei consiglieri, nonchè il libro che ha cambiato la mia vita: "Autobiografia di uno Yogy". La telepatia è anche un grande aiuto se la sappiamo riconoscere e usare.
Mi piace che tu abbia aperto il tema così forse scriverò anche qualcosa su questi mezzi di ispirazione e di comunicazione.
Un libro che mi è stato anche un buon maestro è "Te stesso al cento per cento" di Whyne Dyer..... una spinta verso la liberazione da tutti i tabù.
Auguri di buona Pasqua a tutti naturalmente anche alle vostre famiglie
dalla vostra amica Adele.

Adele

Finalmente hoi letto il fatto su Giacosa: Proibito indagare, dovete credere.
Indagare significa mancanza di fede come fa la religione. Non si deve cercare il pelo nell'uovo. Nei concorsi si deve accettare il risultato della giurìa e basta.
OK ????????
Ho già visto in altri concorsi che esiste il .... nepotismo o come si chiama in questo caso. Chi indaga su Dio e GesuCristo fa peccato e i giornali sono il dio della comunicazione, perciò
...... spero che non sospendano anche me, perchè io farei come Ali Baba e il calabrone...... mollo tutto e vado via.
Coraggio Marco, rifai un nuovo blog e ricomincia. Così è la vita.
Saluti e auguri per tutti Adele

Adel07

Riguardo al Rwanda, ieri ho sentito alla fine delle nostre notizie delle 20,15 che annunciavano una commemorazione del genocidio di 13 anni orsono nell "Tema del giorno" che si sente verso le 22,30.
Peccato che ho dimenticato perchè stavo guardando un film e nelle pause mettevo post sul blog per esercitarmi...
Oggi il papa ha detto qualcosa su tante cose successe nel mondo, ma non ho sentito nominare il Rwanda.... Ma per poche migliaia di "boveri negri" non sono così importanti.......... anche se parlava italiano che poi era tradotto simultaneamente in tedesco.
Che abbia masticato la parola e io l'abbia capita male ????..... NIente....
Adesso i miei peccati sono cancellati che la benedizione papale Urbi et Orbis mi ha fatto acquistare l'indulgenza plenaria perpetua ..... Meno male..... L'anima mia è di nuovo bianca (miracolo come la resurrezione) Crediamo figlioli, crediamo....... Bruciamo gl'incensi davanti agli dei e pensiamo ciò che vogliamo.....
Si fanculizzino tutti. Salu-TONY
Adele

dragor

Cara Adele, per Marco è una questione di principio. Non vuole che siano cancellati i suoi post e pretende delle risposte. Se accettasse di cancellare, gli riaprirebbero anche quello vecchio.

Certo che il papa non nomina il Rwanda. Quella parola lo fa sudare freddo

A presto, buona Pasqua

dragor (journal intime)

I commenti per questa nota sono chiusi.