La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« CONTRO GLI IDRAULICI | Principale | BERGMAN E ANTONIONI, L'ULTIMO FILM »

30/07/07

Commenti

Prishilla

niente male come sport questa invidia. fa anche perdere peso??

ciao, prish

matzudaira

Se fossi Kakà, tralasciando il non trascurabile aspetto economico, farei le valigie il prima possibile e mi trasferirei a rotta di collo a Madrid.... ma volete mettere la bellezza della città, la vivacità dei madrileni, la mitezza del clima a confronto con la bruttezza di Milano, la tristezza e l'ottusità dei milanesi, nonchè l'infinita agonia delle condizioni climatiche del capoluogo lombardo?

matzudaira

Non so se domani ne avrò l'occassione, quindi piccolo off topic per augurare buone ferie a tutti, il 1 Agosto parto e torno il 1 Settembre... il paese del Sol Levante mi accoglierà ospitale e generoso di meraviglie come sempre....

Mata nè

marianna

Interessante la descrizione urbanistica ed architettonica che fai di Madrid.Sono gli argomenti che tratti che preferisco.Insieme naturalmente a quelli su i PVS. Quanto mi farai attendere per il Burundi?
Buone vacanze a Matz, che ritorna in Giappone.
A te per ora buon pranzo.Di Kakà so proprio poco.A tavola mi informerò con i maschietti e ti saprò dire. A più tardi.
Ciao,Marianna.

marianna

Eccomi dopo pranzo ma le notizie racimolate a tavola confermano quanto da te scritto. Niente Kakà al RealMadrid! Non se ne parla. E di sicuro per i milanisti è meglio così.
Marianna

tesea

Buon viaggio e buone vacanze a Matzudaira. Un saluto all'affascinante terra del Sol Levante, anche da parte delle brumosa , oggi infuocata terra lombarda, e dai suoi abitanti, tristi e ottusi.
Tesea

anecòico

ma povera Madrid :P

anecòico [CattivaMaestra]

dragor

Ciao a tutti, scusatemi per l'assenza di ieri ma ero in viaggio.

MATZU Anche Roma è più bella di Milano, ma per il foot è un'altra cosa. In ogni caso, stando a una classifica che ho letto da quale parte, Milano è una delle città più "in", preceduta in Europa soltanto da Londra e Parigi. Buon viaggio e buone vacanze, a presto!

PRISHILLA

Sembra di no, vista la taglia media dei madrileni...

MARIANNA

Per fortuna a tavola hai racimolato la conferma delle mie informazioni, altrimenti avrei fatto una figura... :-) Per il Burundi, se fosse per me avrei già scritto il post. Purtroppo mi sta capitando una grana dopo l'altra.In ogni caso in settimana dovrei farcela

ANECOICO

E questo è ancora niente :-)


Buona giornata a tutti, a presto

dragor (journal intime)

zia elena

...Sapevo che tra francesi ed inglesi non corresse buon sangue, ma non ero assolutamente a conoscenza che lo stesso accadesse tra francesi e spagnoli!

Dragor, passami la battuta: sono fusa ed ho bisogno di ferie.

Bello il post sugli idraulici e le pompe funebri, l'ho letto di fretta e non ho avuto tempo di commentarlo, ma sono completamente d'accordo con te!

A presto.

Zia Elena

marianna

Carissimo anche se dici poco io so che nel lavoro sicuramente sarai impegnatissimo.Come ti dicevo ho idea di qualcosa legata alla stagione in corso.Aspetto.
Quello che mi dispiace,quando sei impegnato,è la mancanza di dialogo con gli amici del blog, che risulta sempre stimolante e simpatica.
Ormai siamo una comunità intorno a Dragor,giorno dopo giorno.
Buon pranzo,perchè come vedi l'ora è sempre la stessa.Prima i doveri e poi il piacere.
Sto leggendo l'ultimo libro di John Le Carrè :Il canto della missione.
Mi sono trasferita nel Kivu. Sono sicura piacerebbe leggerlo anche a te.Quello che mi manca è poter parlare di queste cose con te.Voglio essere ottimista. Prima o poi, impegni a parte, ci rifaremo. Un abbraccio. Marianna.

dragor

Cara zia Elena, gli spagnoli invidiano tutti. E' lo sport nazionale e gli italiani sono le prime vittime. Prova a domandarlo a RSO... :-)

A presto, bon appetit

dragor (journal intime)

dragor

Cara Marianna, grazie per le belle parole. Il Kivu, che conosco bene, è un lago dall'aspetto nordico, molto diverso dal tropicale Tanganyka. Per questo molti bianchi si sono costruite sulle ruve del Kivu delle ville in stile Lac Léman e qualcuna anche in stile Lago Maggiore a un prezzo da 3 a 4 volte inferiore a quello europeo. Oggi la maggior parte di queste ville sono in rovina, specialmente sulla costa zairoise.
Non so quale sia la missione citata da Le Carré. Se è una missione di missionari, ce n'è una costruita sulla punta di una penisola che parte da Bukavu,dalla quale si vede benissimo tutta la costa rwandese, in una splendida posizione naturale.

Buon appetito,a presto, un abbraccio anche a te

dragor (journal intime)

tesea

Caro Dragor,
e i gorilla del parco sul Kivu, ci sono ancora? Che fine avranno fatto? Erano così maestosi, possenti e innocui...
Ciao Tesea

francesca

buona serata...bel post

marianna

Una poesia per Dragor,prima di augurargli la buona notte e andare a continuare lalettura di "Il canto della Missione" di John Le Carrè.

Era la stessa terra rossa
lo stesso cielo, lo stesso incessante vento di mare e
ovunque sulle strade, nei villaggi,le stesse facce, le stesse risate di bambini, la stessa spensierata serenità.
Una specie di terra primordiale,dove il tempo aveva fatto marcia indietro e disfatto la trama di errori e tradimenti.

Più che il volto l'Africa era il corpo.
Era la violenza delle sensazioni, la violenza dei desideri, la violenza delle stagioni.

di JMG. Le Clèzio.

Poeta nizzardo,più volte candidato al Nobel.L'Africa è stata la sua esperienza di bambino quando durante le due guerre mondiali raggiunge il padre medico in Nigeria.

dragor

TESEA
Il parco sul Kivu si chiama Parc des Volcans dalla parte rwandese, Virunga dalla parte zairese. Purtroppo i gorilla sono appena diminuiti di un'unità, uccisa da un bracconiere

FRANCESCA
Grazie, a presto

MARIANNA
Grazie della splendida poesia. LeClézio è nato a Nizza dove si è anche laureato, ma la famiglia è d'oigine bretone...
Un abbraccio, buona giornata

Ciao a tutti

dragor(journal intime

rottasudovest

Evvai dragor!!!!!!!!!!! condivido al 10000%!!!!!
ho sempre pensato che prima o poi scriverò un libro sullo sport più diffuso di Spagna, l'invidia... :)
è una delle ragioni per cui se amo la Spagna non riesco ad amare gli spagnoli.

dragor

A tutti quelli che non condividevano il post: ascoltate l'intenditrice... :-)

Ciao a tutti, a presto

dragor (journal intime)

I commenti per questa nota sono chiusi.