La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« I NERI SONO PIU' INTELLIGENTI DEI BIANCHI? | Principale | MA QUANTI SONO I PRETI PEDOFILI? »

18/11/07

Commenti

piero

UHMMM!! Mi hai messo l'acquolina in bocca, adesso vado a cercare il bordeaux Château-Lesclau ed a pranzo lo bevo in tuo onore. HIC!!

luigi zoppoli

Il conflitto tra grandi vini è di quelli che mi piacciono alla grandissima. E sono un buon combattente! Non sono che un dilettante aspirante per i vini francesi ma lo Château Lafite l'ho degustato. Hai datto un ottimo suggerimento.

matzudaira

La Francia ha un grosso limite... in confronto all'Italia ha poche giornate di sole e quindi il vino per raggiungere la giusta gradazione deve essere addizionato di zucchero... E poi una nazione vinicola deve essere in grado di produrre anche dei grandi bianchi, cosa che la Francia al contrario del bel paese non sa fare.
In una cosà però si deve dare atto ai francesi di essere superiori a noi italiani: si sanno vendere. Sanno vendere quel poco che hanno molto meglio di noi che abbiamo forse fin troppo. Chiunque nel mondo pensi alla Francia visualizzerà nella pripria mente l'immagine della torre Eiffel. Se si leva la torre alla francia quale altro simbolo userà? La baguette? Chi pensa all'Italia ha l'imbarazzo della scelta. Roma, Venezia, Firenze, Napoli, Pisa, Milano, Siena...
Un terzo del patrimonio culturale/artistico mondiale classificato dall'Unesco si trova in Italia, eppure ancora oggi Francia e Spagna vengono visitate da un numero di turisti molto maggiroe del nostro (grazie anche al sud Italia che anche in questo e nonostante le meraviglie di quelle terre riesce a primeggiare in mediocrità).

Eppure i ristoranti Italiani nel mondo superano di gran lunga quelli francesi, a tutti i livelli di prezzo e qualità. I più famosi, rinomati e costosi ristoranti nel mondo sono italiani, eppure il vino per eccellenza, non neghiamolo, è ancora quello francese. Questo non perchè sia migliore, ma perchè i viticoltori d'oltr'alpe sono più organizzati e più orientati al mercato di quelli nostrani.

Piccola curiosità: sono stati gli antichi romani che hanno diffuso nella gallia la vite e la spremitura dell'uva. Se non fosse per loro adesso i francesi potrebbero solo fermentare della comunque ottima birra.

gianni ruotolo

Non mi scandalizza il vino francese sul tetto del mondo, ma prima di prendere così sul serio una rivista, seppur buona come Wine Spectator, ci andrei piano...

marianna

Caro Dragor, grazie del suggerimento in materia di vini.Me ne ricorderò quando andrò a fare gli acquisti. Il buon vino mi piace come la buona tavola.
Buon pomeriggio. Marianna.

alex

Matzudaira, je t'invite à Bordeaux pour une dégustation, tu verras ou sont les meilleurs vins blancs du monde ; chateau d'yquem : meilleur vin blanc du monde, Sauternes, sainte-croix du mont, Montbazillac...Et dans la région encore : Bergerac, Tariquet, Pacherenc, Jurançon...Rien à voir avec le vin italien...en effet (je plaisante car je connais l'Italie).

PS : j'adore le blog de gianni ruotolo.

marianna

Dragor è grave che tu sia assente per buona parte del giorno e non mi abbia fatto visita e lasciato un commento al nuovo post! E poi non hai notato che ho migliorato la fotografia?
Guarda che la tua alunna si demotiva?!
Scherzi a parte, buona notte. Marianna.

Sariddu

caro Dragor, tu sei un esperto di vini ma non hai il diritto di travestirti da conoscitore della "piscia di vacca". Per conoscere il vero sapore della piscia di vacca devi venire negli Stati Uniti ed assaggiare i costosissimi vini prodotti nel Washington State. "Piscia di vacca" da 40 dollari alla bottiglia con meraviglioso tappo di plastica sigillato con ceralacca.
Se poi scendi di prezzo, diciamo sui 10 dollari, allora ti ritrovi con "piscia di vacca" adulterata. I piu` rinomati vigneti sono nei dintorni di Pasco.

dragor

PIERO
Ricordati di bere con moderazione... :-)

LUIGI ZOPPOLI
Allora prova il Chateau Desclau. E' un Lafite più economico!

MATZU
Le Cotes-du-Rhone e il Sudovest sono fra le regioni più soleggiate d'Europa, non vedo perché si dovrebbe aggiungere zucchero. I bordeaux hanno il giusto miscuglio di sole e umidità. E' vero, sono stati i romani i primi a impiantare la vigna nella regione.

Senza togliere niente agli italiani, fra i bianchi lo Champagne non ti dice niente? Poi c'è il divino Chablis, senza contare i grandi bianchi d'Alsazia che prendono il nome dal vitigno e quelli citati da Alex.

Se la Francia si vende meglio, forse dipende proprio dalla centralizzazione. Con tutte le sue capitali, l'Italia non dà un'immagine compatta.

GIANNI RUOTOLO
Infatti non sono affatto d'accordo con la rivista

ALEX
Et les champagnes, le Chablis et les vins d'Alsace, alors? Le Sauternes et le Montbazillac sont des vins liquoreux, font chambre à part.

MARIANNA
Je suis là, j'arrive!

Grazie a tutti per i vostri interventi, buona notte, a presto

dragor (journal intime)

dragor

Caro Sariddu, non conosco i vini del Washington State, pero' ho gustato dei vini californiani e non li ho trovati per niente male. Diciamo che mi ricordavano un po' le macchine americane degli anni 50-60, molta scena e poca sostanza, ma nel complesso l'insieme era gradevole

Ciao, a presto

dragor(journal intime)

alex

Et les vins de la loire, Dragor, les sancerre, les muscadets...Il ne faudrait pas oublier de les boire !

Una barzelletta di bordeaux per finire : Come si dice aceto nella lingua basca ? : Irouleguy (il solo vino basco con un'AOC).
Bonne fin de soirée.

Pim

Segnato. Grazie per il consiglio, lo assaggerò.
:-)

matzudaira

Alex non parlo francese.

Dragor lo champagne non è un bianco da tavola come non lo è nemmeno lo spumante. Sono vini che si sorseggiano prima o dopo il pasto. La loro frizzantezza impedisce di gustare appieno delle cibarie.

Il fatto che i vini francesi siano addizionati di zucchro per aumentarne la gradazione non è una mia fantasia, bensì è cosa nota e risaputa.

Il fatto poi l'estremo sud della Francia sia soleggiato non è sufficiente. Vi deve essere anche una giusta quantità d'acqua e soprattutto un terreno adatto. Lo stesso discorso può essere fatto per i pomodori. In Francia i pomodori all'apparenza sono come quelli italiani, ma quando li cuoci per fare la salsa non rimane altro che acqua. Sono senza gusto...

dragor

Matzu, lo champagne è un bianco da tavola. Il più grande vino bianco da tavola! Pasteggiare a champagne è il top. L'errore, casomai, è quello di considerarlo soltanto un aperitivo un un dessert

Ciao, a presto

dragor (journal intime)

alex

Matzudaira, dire che i francesi non fanno dei grandi vini bianchi è come dire che lo Sciacchetrà è un vinello ! Non ha di senso.

Dragor, voila ma sélection de Margaux à "petit prix"
- Chateau Vivens Durfort 2004 : 13,80 euros.
- Chateau sirène de Giscours 2004 : 16,80 euros.
- Chateau de Gurgue 2001 : 20 euros.
Sélection effectuée ce midi, lors de ma pause déjeuner, dans 3 maisons fameuses de Bordeaux : le bar à vin (vin au verre à partir de 2 euros) ; la vinothèque et l'intendant, situées cours du XXX juillet (pres du grand théatre). je voulais aller jusqu'à chez Badie, une institution à Bordeaux ! mais je n'ai pas eu le temps
Les cavistes ont la meme opinion que toi et gianni au sujet de ce classement ; selon eux, tous les médoc sont supérieurs au chateau-neuf-du-pape ainsi qu'un grand nombre de vins italiens.

Bonne soirée.

matzudaira

Dragor non sarai mica uno di quelli che bevono champagne anche a colazione (io conosco un paio di russi che lo fanno). Il vino frizzante tipo spumante non è adatto come vino da pasto in quanto l'effervescenza riduce la capacità delle papille gustative di assaporare il cibo. Questo è noto.... Poi se a te piace bere champagne a pasto nulla di male, io faccio di peggio, allungo il vino bianco con l'acqua.

zazie

per matzu ch isemnra cosi stupido che un asino
i vigneti chi dano un ottimo vino italiano son ofrancese sopratuto, Merlot, Chardonnay, etc:: devi informati matzu prima di parlare,

dragor

Hélas, Matzu, sembra che sia arrivato il 7°Cavalleria sotto forma di Zazie(fuori dal métro)!

Ti assicuro che qui lo champagne è considerato un vino da pasto e non soltanto: un vino che si accorda praticamente con tutto. Quanto alle bollicine, si potrebbe anche dire che stimolano le papille gustative. Non è per questo che si beve l'acqua minerale gasata?

Ciao, a presto

dragor(journal intime)

zazie

hehehe, mi piace l'imagine ème cavalerie, au pas de charge, forse perche il metro nn ho potuto prenderlo.....ma da legger matzu, è nn solo per il vino, senza la torre Eiffel...cosa sara parigi..also il mio bicchière di...champagne à la sua salute e al suo nazionalismo, w l'italia Merci Dragor di avere ospitato con gentilleza i miei barberesche accenti. a votre santé

dragor

Alex, ça ne m'étonne pas qu'ils supportent le bordeaux. Ils sont les cavistes de Bordeaux!

Merci de la sélection, je vais goûter et je t'en dirai de nouvelles.

A bientôt, ciao

dragor (journal intime)

Felipegonzales

I vini italiani sono sempre un pelo dietro ai francesi eh? ottimi i bordeaux, concordo. Io ne ho assaggiati diversi e altri ne ho in cantina, ma l'unica degustazione di bordeaux sul mio blog è qui
http://felipegonzales.blogspot.com/2007/11/leleganza-del-bordeaux.html
leggi e commenta.

I commenti per questa nota sono chiusi.