La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« GHEDDAFI AL LOUVRE... | Principale | MALEFEMMINE »

17/12/07

Commenti

Biz

Ehe, hai usato il link che avevo segnalato :-)
La questione mi è sempre sembrata un cubo di rubik, o forse meglio una di quei disegni ambigui, che una volta ti sembrano concavi e un'altra convessi.
A volte vedo le ragioni dei palestinesi, a volte degli israeliani.
Ora vedo quelle dei palestinesi.

irenespagnuolo

Cavolo il cubo di rubik! Si, come Biz, non ne vengo a capo...Vedo le ragioni degli uni e quelle degli altri.

dragor

Si' Biz, i palestinesi hanno le loro ragioni, ma vanno visti come vittime. Non soltanto degli israeliani ma di quella fazione che li prende in ostaggio impedendo qualsiasi processo di pace.

E grazie per il link:-)

dragor (journal intime)

marianna

Altro che cubo di rubik! A me sembra chiarissimo il discorso se si è seguita la questione israelo-palestinese.L'unico personaggio storico che non conoscevo è Hadj Jamin.
Non l'ho mai trovato nei libri di storia ed ora mi documenterò.
Io sono cattolica ma stimo ed apprezzo il mondo ebraico e quello che gli israeliani sono riusciti a fare in Israele.Non vedo come si possa diversamente.
I Palestinesi sono anch'essi un popolo valido ma vittima delle diverse fazioni che impediscono più che favorire un processo di pace e la nascita di uno stato palestinese.In questo concordo pienamente.
Volevo dirti che dalle 11,00 alle 16,00 in tutta la Gallura siamo stati senza luce.Ecco perchè arrivo solo ora.
Un abbraccio. Marianna.

dragor

Cara Marianna, per fortuna ci siamo noi illuministi... :-))

Hadj Amin (o Jamin) Al-Hussein è il personaggio chiave di tutta la storia. E' un vero peccato che non lo conosca nessuno. Se ti documenti, mi darai ragione

A presto, un abbraccio

dragor (journal intime)

andrea c.

grandissimo Dragor,
adesso puoi anche spiegare perché gran parte della gente (per bene) di sinistra odia Israele con tutte le sue forze, visto che, secondo me, loro non lo sanno di preciso.

marianna

Mi sono documentata ed ho letto che è un bel soggetto! Anche amico di Hitler. Non c'è che dire.
Approfondirò. Buona notte. Marianna.

alex

Bravo Dragor, J'ai lu l'article en question, une abomination antisémite. Comment peut-on comparer l'Etat DEMOCRATIQUE D'Israel avec le IIIe Reich. En effet, Savino, Israel est un état démocratique, avec un parlement, des élections, une presse libre...et meme au risque de te choquer des citoyens arabes israeliens qui participent au gouvernement. Des mots comme Nazi, Reich, Lager ont un sens et les banaliser, les utiliser en toutes circonstances c'est etre négationiste...
Pourquoi ne pas proclamer ton antisémitisme au grand jour (dopo esservi sorbiti per l'ennesima volta schindler's list) au lieu de te cacher derrière la cause palestinienne. Un petit rappel, meme si ça ne sert à rien.
http://www.dailymotion.com/relevance/search/shoah/video/xo7kv_14-ans-apres_creation >

Bonsoir, Alex


dragor

ANDREA
Si tratta di razzismo in maschera, un tema che avevo trattato in altri post. Camuffato in modo adeguato, il razzismo è merce corrente

MARIANNA
Buona notte anche a te

ALEX
Merci de cet extraordinaire link, qui rappellera a certains racistes déguisés où on arrive par ce chemin-là. Ou c'est peut-être bien là qu'il veulent arriver...

Cia a tutti, grazie per i vostri interventi, a presto

dragor (journal intime)

Biz

A me sembra invece razzista ritenere i Palestinesi un popolo di babbioni che non si rendono conto della "bontà" degli israeliani e pertanto della necessità di fare la pace (ovviamente, alle condizioni stabilite dai "buoni" ossia dagli israeliani)
Pensare che, se non si è fatta ancora la pace, gli israeliani non abbiano colpa, QUESTO SI CHE E' RAZZISMO.

dragor

Biz, gli accordi rifiutati da Arafat li avevano stabiliti i palestinesi. In ogni caso che cosa c'entra il razzismo? Palestinesi ed ebrei sono della stessa razza. Gli antisemiti dovrebbero avercela con tutti e due

dragor (journal intime)

Biz

Voglio dire Dragor: quell'articolo di Savino non faceva altro che constatare che negli ultimi giorni l'esercito israeliano aveva ucciso molti palestinesi nei territori.
Eppure, nessuna notizia sui giornali.
Se fosse accaduto il contrario, avremmo avuto i titoloni in prima pagina, ecc. ecc.

Il fatto grave è che una parte niente affatto inconsistente - e per giunta assai influente sui nostri giornali - degli israeliani è razzista.
Razzista: sono fanatici nazionalisti. Però, se non accetti di assegnare loro un ruolo di vittime perseguitate, ti accusano di "antisemitismo".

Dire questo, non ha nulla a che fare con l'antisemitismo. E' un puro e semplice dato di fatto.

Eppure, se lo dici, ecco che spunta qualcuno che dice "ma si, ma tu in fondo sei un antisemita".
Antisemita, antiebraico una sega.
Intanto, una cosa sono gli ebrei e l'ebraismo, e un'altra cosa Israele e il sionismo.
Questo è un dato di fatto che si cerca di non far passare, per motivi del tutto ovvi e di convenienza appunto degli ultranazionalisti israeliani. Che sono la maggioranza.

Ecco, in sostanza quell'articolo di Savino diceva questo.
E io sono d'accordo. E' così.

dragor

Biz, so bene che esiste un razzismo ebraico e sionista. Perfino io mi sono preso dell'antisemita quando ho scritto certi post per denunciare le intemperanze di Tsahal. Ma quell'articolo in cui si usano termini come Wehrmacht di Giuda e Quarto Reich Sionista è chiaramente sbilanciato. Sappiamo che in quel luogo è in corso una guerra. Una fazione è talmente aggressiva che è in guerra anche con i suoi compatrioti, figuriamoci con Israele. E una guerra, lo sappiamo, non si combatte con i fiori. Intendiamoci, sto parlando del fatto che c'è una guerra, per il momento lascio da parte le cause che del resto ho analizzato nel post. Se Israele sopravvive, è perché ha un esercito che lo difende. E' cosi'fin dal primo giorno della sua esistenza. Possiamo criticare gli errori di questo esercito ma non la sua esistenza e nemmeno il fatto che combatta, perché l'alternativa sarebbe la cancellazione d'Israele. Ecco quello che cerco di mettere in risalto nel post: che un certo tipo di critica mira in realtà a questo fine.

Quanto alla stampa, sono d'accordo con Savino: è uno scandalo che si parli dei seni di Britney Spears e non dei morti palestinesi. In altri post anch'io avevo denunciato questo fatto. Ma Israele non ha colpa di queste scelte, almeno che non si voglia denunciare la lobby anglo-americo-giudaico sionista di Savino che assomiglia tanto ai Protocolli dei Saggi di Sion.

dragor (journal intime)

Esperimento

Beh sulla volontà di Fatah di negoziare non ci metterei proprio la mano sul fuoco. Hai mai letto il suo statuto?

dragor

Caro Esperimento, allora perché Hamas gli fa la guerra?

drago (journal intime)

Osman

Salut,
Cher ami je crois que tu te trompes sur un aspect.
Israel en soi n'est pas un pays democratique.
Il n'y a pas de constitution.
Qui a la majorité au parlement fait ce que bon lui semble.Entre autres la guerre à outrance.Informe toi.Peut etre je me trompe.
Economiquement c'est un pays à la dérive qui tient le coup grace à l'aide des USA puisque c'est le fifty first state.
Buon natale e buon anno.

dragor

Cher Osman, la Grande- Bretagne non plus n'a pas de constitution, mais elle est démocratique quand même.

Bien sur qui a la majorité fait sa politique. C'est la règle du jeu. Mais le système prévoit l'alternance des pouvoirs,ce qu'on ne trouve pas chez les pays environnants.
Même si l'économie n'est pas au top, il me semble un peu exagéré dire que le pays tient le coup grâce aux États-Unis.

Un joyeux Noël a toi aussi et a ta famille, et un fantastique 2008.

dragor (journal intime)

I commenti per questa nota sono chiusi.