La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« MOBY DICK 2000 | Principale | 365 SAN VALENTINO »

13/02/08

Commenti

alex

Superbe post sur Londres. Pour moi, il faut absolument visiter l'Isle of Dogs vers Canary Wharf. Quand on dépasse les immeubles ultra-modernes, on retrouve toute l'histoire de Londres : des pubs victoriens, des HLM des années 30, des immeubles des années 70, des rangées de maisons georgiennes, des habitations de banlieue du 20e siecle...Un condensé de toute l'histoire de la ville dans un quartier.

Bonne journée, Alex

luigi

Molto giusto. Eppure le mutate esigenze abitative o le richieste del business non sono incompatibili con il rispetto del contesto soaciale ed urbano che rappresenta l'identità urbana di una città. In molti casi si costruiscono "tumori" del tessuto urbano.
luigi

marianna

Grazie per la deliziosa passeggiata tra i diversi quartieri londinesi!
Non conosco Londra ma ciò che la caratterizza e che tu descrivi molto bene è un invito a visitarla.
Questi post, te lo dicevo altre volte, sono quelli che preferisco. Perchè? Perchè affronti con competenza l'argomento(non potrebbe essere diversamente visto che sei cresciuto a pane ed architettura) e poi perchè mi consenti un'evasione simile a quella che da ragazzina facevo sfogliando l'atlante geografico.
Un abbraccio. Grazie. Marianna.

Biz

Non saprei.
Londra è gigantesca, di per sè la prima definizione che mi viene in mente non è "a misura d'uomo".
A me piace molto, c'è una atmosfera che mi eccita, mi stimola, ma non direi "a misura d'uomo".
Architettonicamente parlando, nonostante ottimi pezzi e anche bei quartieri e parchi, Parigi nel compleso la surclassa.
E' già un gran casino, Londra. Non può peggiorare molto.

Parigi si è tenuta di più.
Non so perchè però lo stesso amo di più Londra, anche se a Parigi mi sento più a casa.

dragor

ALEX
L'ile, en realité une presqu'ile, se trouve exactement sur le méridien de Greenwich. London with the smell of sea...

Bonne soirée

MARIANNA
Grazie, ma sono un dilettante. Parlo solamente da fruitore, dato che l'architettura dovrebbe essere una questione dialettica.
In ogni caso, se scrivessi molti post come questo, JI sarebbe per pochi intimi... :-)

BIZ
Londra ha molti aspetti, ma nel complesso la trovo accogliente e protettiva. Secondo me puo' peggiorare se cerca di copiare Manhattan. Non è la sua dimensione. Del resto anche a Manhattan la zona dei grattacieli è separata da quelle storiche. A Londra Renzo Piano vuole farne uno a 2 passi dalla Torre di Londra

Ciao a tutti, buona serata

dragor (journal intime)



Teseag

Caro Dragor,
spero che non glielo lascino fare a Piano, questo grattacielo.
Credevo di conoscere Londra, invece leggendo questo post è come se la vedessi davvero solo ora per la prima volta.
Grazie per questa opportunità.
Tesea

marianna

Come vedi Dragor questo post è piaciuto molto anche a Tesea che invece Londra la conosce.
Io non sono convinta che seguendo un filone il tuo blog sarebbe solo per pochi intimi. Anche perchè poi un po' tutti gli argomenti che affronti, li affronti con professionalità.
Persino quelli scandalistici, che sono provocatori sì ma a volte vanno oltre e rischiano la ripetitività di un pensiero già noto ai tuoi lettori.
Buona notte. Un abbraccio. Marianna.

zia elena

"A me piace molto, c'è una atmosfera che mi eccita, mi stimola, ma non direi "a misura d'uomo"."

La pensavo così un po' anch'io, anche se il tuo post mi ha fatto cogliere aspetti sui quali non avevo riflettuto.

In ogni caso, condivido il tuo pensiero sui nuovi architetti: un grattacielo a due passi dalla Torre di Londra sarebbe davvero uno scempio.

Ti leggo sempre, ma ho poco tempo per commentare.

Ciao.

Zia ELena

I commenti per questa nota sono chiusi.