La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« FRANZONI GRAZIA SUBITO | Principale | IN NOME DI DIO »

26/05/08

Commenti

marianna

Incredibile ma vero! Simpatica questa ricerca fatta da un gruppo di studiosi delle università straniere.Gli italiani comunque se n'erano già accorti. Specie nel corso delle elezioni politiche ultime. E questo tenendo presente gli eleggibili locali che poi sono stati realmente eletti.
A livello nazionale mi piace ricordare il "BOSSI-PADANO".Vale per tutti.
Buona giornata! A più tardi.
Marianna

luigi

Ma cosa conta la laurea? Cosa conta essere o meno essere ignoranti? Quando c'èil voto popolare gli analfabeti per miracolo diventano laureati, gli ignoranti colti. Esattamente come un rospo, baciato, diviene un principe.
luigi

Pim

Sono d'accordo con te. Il problema sta nel fatto che il Parlamento è lo specchio dell'Italia, e ne riflette anche l'ignoranza abissale in cui ristagna il cervello della gente.
Ciao Dragor, buon lunedì.

X

Dragor, non sono d'accordo. Non tutti possono ancora permettersi una laurea, e adesso come adesso sarebbe davvero discriminatorio, nonché anticostituzionale.

Un tempo si è lottato per dare il diritto di voto anche agli analfabeti.

Sta certo, Dragor, che una legge del genere avrebbe il solo effetto di moltiplicare il mercato delle lauree fittizie.

Suvvia, il problema in Italia è soprattutto nell'onestà, e nella corruzione (intesa come deterioramento) del sistema politico. Ormai chiamare democrazia la nostra repubblica offende quasi questo sistema di governo.

Mi chiedo come farà Berlusconi a gestire il monopolio dell'informazione senza un Ministero per la Propaganda.

La laurea dei deputati è l'ultimo, ultimissimo problema dell'Italia.

agnese

ciao dragor,

ho visto che Gomorra ha vinto come tu avevi previsto qualche giorno fa sul blog di pim..

Mah.. come fai???
:/
Ciao! Buona giornata!

dragor

Marianna, se fosse per Bossi, bisognerebbe chiudere il Parlamento ai laureati. Good night, a domani
___________________________

Luigi, il problema è che i principi diventano rospi...
___________________________

Pim, in ogni caso sembra che la Prima Repubblica fosse meno ignorante della Seconda. Che ci sia un rapporto fra cultura e corruzione?
___________________________

X, la cultura è richiesta per attività molto meno impegnative del governo di una nazione. Nessun direbbe che in un ospedale, in un tribunale o in una centrale nucleare la laurea è discriminatoria. Non credi che molti problemi italiani derivino dall'ignoranza della sua classe politica?
___________________________

Agnese, Journal Intime vi dice oggi quello che succederà domani! :-)
___________________________

Ciao a tutti, grazie per i vostri interventi, good night

dragor (journal intime)



Lontano

Non so, ma personalmente non credo che la laurea sia sinonimo di capacità. E parlo in generale: l'esperienza professionale (e quindi, di riflesso, anche quella politica) insieme alla volontà ed alle innate (o meno) capacità, possono e devono fare la differenza.
Come leggevo poco sopra, credo che il problema della stra-pagata classe politica italiana, non sia il livello di studi, ma proprio la capacità e la professionalità. Esperienza, ahimé, ne hanno fin troppa...

Sonia

parlamentari laureati? sarebbe gia' un risultato se tutti avessero la fedina pedale pulita...

Sonia

volevo scrivere penale :-) sara' un lapsus da pedata nel c... cui stavo pensando :-)

agnese

PAZZESCA la tua carrellata qui sopra..

oreste attisani

Ormai quello dell'"onorevole" in Italia è diventato un vero e proprio business ( Caruso docet).
Quello che conta è una buona dose di faccia tosta e un continuo bluffare.
Pochissimi sono oggi gli onorevoli degni di tale nome, vuoi per cultura che per passione.
Sono lontani ormai anni luce i tempi di Einaudi, Fanfani, Moro,eccetera.

Marco non Ignorante, ma nemmeno laureato

credo sia molto più grave che gente come voi da dell'ignoranti a persone non laureate, piuttosto che ci siano persone non laureate in parlamento. Sono ignoranti i nostri parlamentari, è verissimo, dal primo fino quasi all'ultimo, se ne salvano davvero pochi, ma non certo perchè non possiedono lauree!
Ricordate sempre che una laurea si può avere e non avere per molti motivi, a differenza del cervello, che o lo si ha o non lo si ha!
Io non possiedo una laurea, i motivi non mi sento di rivelarli qui, ma ho sempre studiato per conto mio e letto molto più di tanti dottori che conosco... dovrei reputarmi ignorante? non ci penso proprio, fatelo voi al mio posto! ;)

I commenti per questa nota sono chiusi.