La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« NON PICCHIATE QUEL BAMBINO | Principale | ATTENTI AL CANE »

08/07/08

Commenti

Alex

Très bel hommage à Marcel Proust ! Où sont les madeleines d'antan ?
http://chefsimon.com/commercy.htm

Alex

Osman

Mi hai preso a contro-piede!
Io in casa mia ho sempre mangiato madeleines e crocants de Carcassonne.
Pensavo che volevi raccontare l'origine del nome del dolce.
Conosco una storia di una ragazza che si chiamava madeleine e che portava i dolci senza nome in giro...e poi
Ma non sono sicuro

Osman

Alex!Grazie per la ricetta!

dragor

Elles sont mortes avec Proust, Alex...
Merci de ton link "A la recherche de la madeleine perdue"

dragor (journal intime)

marianna

Bellissimo omaggio a Proust!
Al di là del disgusto finale per la lettura degli ingredienti,les madeleines sono deliziose se gustate con il thé.Creano,nei pomeriggi invernali,con il fuoco del cammino acceso, dietro le tendine ricamate del salotto "buono", un'atmosfera davvero speciale.Tipo "arsenico e vecchi merletti"!
Un abbraccio. Ti aspetto nel mio blog.
Affettuosamente ,Marianna.

dragor

Osman, la leggenda racconta che all'origine del nome c'è una domestica del re Louis XV. Durante la preparazione di un banchetto, il pasticciere ha avuto la pessima idea di licenziarsi in seguito a una lite, portandosi via tutti i dessert. Cosi' la domestica ha cercato di salvare la situazione facendo dei dolcetti dei quali aveva appreso la ricetta da sua madre, originaria di Commercy. In segno di riconoscenza il re ha dato loro il nome della domestica, Madeleine.

dragor (journal intime)

dragor

Cara Marianna, si', la madeleine crea un effetto deliziosamente rétro. Ecco perché dovrebbe essere fatta all'antica, senza le concessioni ai prodotti chimici e sintentici dell'industria. A presto sul tuo splendido blog!

dragor (journal intime)

Osman

Grazie per la storia.

Alex

Un site allemand très utile qui référence une centaine de produits de l'industrie agro-alimentaire, d'un côté on vous montre le packaging du produit, de l'autre ce que vous avez réellement dans les assiettes. Edifiant ! Il suffit de cliquer sur les miniatures.
http://www.pundo3000.com/werbunggegenrealitaet3000.htm

Alex

gobettiano

Insieme al tuo bel post i commenti sono un modo sano, piacevole e costruttivo di ripercorrere la storia.
luigi

dragor

C'est vraiment édifiant, Alex! A te dégoûter de la nourriture à jamais. Merci de cette mise en garde, ça nous allongera la vie
______________________________________________________

E' verio Luigi, con questo post tutti diventano Proust :-)
_____________________________________________________

Buonanotte a tutti, grazie per i vostri commenti, ciao, a presto

dragor (journal intime)


I commenti per questa nota sono chiusi.