La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« DE ANIMALIUM DIGNITATE | Principale | LE MUTANDE DELLA REGINA »

31/07/08

Commenti

gobettiano

Peccato che l'ottantenne, se è lui l'assassino, non adrà neppure in galera a "rieducarsi".
luigi

marianna

Ecco finalmente un post sulla Sardegna!!
Mi spiace per l'argomento ma un "certo stile", purtroppo, fa parte dell'isola.
L'uomo ucciso probabilmente non si è reso conto che certi suoi comportamenti potevano anche infastidire l'anziano pastore.La baldanza che scaturisce da una ricchezza magari acquisita di recente, l'essere figlio di un noto uomo politico della zona, non l'ha fatto rendere conto che....con il fuoco non si scherza. E i pallettoni sono stati la lenta ma mirata risposta.
Lo stazzo comunque non è una casupola. E' la tipica abitazione gallurese dei pastori dalle dimensioni di un parallelepipedo,bianca all'esterno, con tetto, porta e una o due finestre sul davanti.Assomiglia ai disegni di casa, che fanno i bambini alla scuola materna o elementare.Sono costruiti con pietre di granito, molto fresche all'interno ed oggi ricercatissime per rimodernarle ed arredarle con oggi tipici della tradizionelocale. Alcuni vengono trasformati in agriturismo o, come nel caso in questione, seconda casa in campagna.La vegetazione intorno di solito è macchia mediterranea, vigne, olivastri e qualche sughera.
Il padre della vittima infatti,al momento del delitto, lavorava distante in vigna.
Non confondere gli stazzi con le pinnettas che sono appunto a forma di capanna ma non riguardano il nord Sardegna.
A presto. Sempre dalla torrida Olbia, oggi anche insanguinata!
Marianna

Alex

J'ai un autre suspect. Une petite énigme policière tirée d'un livre de Soares :
Un jour, une femme fut retrouvée morte dans son jardin, à une douzaine de metres à l'arrière de sa maison. Elle avait été tuée d'une balle de fusil dans la poitrine...Quand j'arrivai sur les lieux, son mari me déclara que c'était lui qui l'avait découverte. Il avait entendu le coup de feu de la maison, et il était sorti et avait couru dans sa direction, et, voyant qu'elle saignait abondamment, il était rentré en toute hâte pour chercher des bandages. Mais à son retour sa femme était morte. Il était alors revenu dans la maison et m'avait envoyé chercher.
Après avoir minutieusement examiné le lieu du crime, je dis au mari que le coup de feu avait été tiré depuis l'autre bout du jardin car entre l'endroit où avait été trouvé le corps il n'y avait que quatre séries d'empreintes de pas : l'une laissée par les bottines de la femme, les trois autres par les souliers du mari. Nous marchâmes donc jusqu'au bout du jardin et là, derrière des arbustes, je découvris des traces de poudre...Lorsque nous sommes rentrés dans la maison , j'ai remarqué sur la table de la salle à manger une bouteille de vin de Porto débouchée, avec une tache sombre sur l'étiquette. En outre, le miroir du vestibule était cassé. Je me tournai donc aussitôt vers le mari, et donnai ordre à mes hommes de l'arrêter. Pourquoi ?

Nostalgie sarde :
http://www.youtube.com/watch?v=mlgRt5gPycA

Alex

marianna

ALEX VAI A VEDERE COSA C'E' SU JAMBO AFRICA!
MARIANNA.
Grazie del link

dragor

Luigi, c'è sempre la giustizia divina...
_____________________________________________________

Cara Marianna, grazie della precisazione (come vedi ho corretto il post)e delle interessanti spiegazioni che potevano venire soltanto da una persona che vive sul posto. Queste abitazioni modellate dall'ambiente e della tradizione sono perfettamente accordate con il contesto e nessun architetto potrebbe fare di meglio. Lo stazzo è il corrispondente del nostro mas, o anche della bastide, la casa colonica provenzale. La Sardegna mi è sempre parsa un piccolo continente con regioni molto diverse fra loro e tutte molto marcate. Se certi paesaggi sembrano africani, altri ricordano la campagna irlandese o i glen della Scozia.
______________________________________________________
Alex, Dragor mène l'enquête. A ce soir pour la réponse! Merci de la splendide vidéo sarde
_____________________________________________________

Grazie a tutti, buon pomeriggio, a presto

dragor (journal intime)

Gnik

Ho conosciuto Paolo molto bene e devo ammettere che la "baldanza" c'era ma non tale da giustificare un omicidio, soprattutto da parte di un ottantenne squilibrato. Ciao Paolo, grazie.....

dragor

Caro Gnik, un omicidio puo' giustificarsi soltanto nella mente di un ottantenne squilibrato e chiaramente rimasto fermo a un'altra epoca. Visto dall'esterno, il fatto che questo mondo arcaico sopravviva a due passi dalla mondanità della Costa Smeralda aggiunge fascino a quest'isola straordinaria, ma podssiamo scommettere che Paolo ne avrebbe fatto volentieri a meno...

Ciao

dragor (journal intime)

marianna

Premetto che nulla al mondo giustifica una risposta quale l'omicidio brutale commesso.
Riporto quanto letto stamane su " IL SARDEGNA" in una piccola nota a margine dell'articolo principale, che nulla aggiunge a quello che già sappiamo.

" Che un uomo invalido si sia potuto trascinare fino al punto dell'esecuzione per compiere la sua missione omicida fa riflettere i carabinieri. Appare inverosimile che un uomo mite come Vargiu abbia deciso di uccidere un uomo solo per qualche piccola incomprensione, come tante ne accadono in campagna".

Allora o effettivamente Oggiano aveva superato la misura e sfidato l'anziano pesantemente o c'è dell'altro che non è ancora venuto alla luce.
Le perplessità dei carabinieri sono anche le mie.
Marianna

dragor

Cara Marianna, ma l'anziano ha confessato o no? Visto che l'arma è stata trovata, si potrebbe controllare il DNA. In ogni caso, anche se le incomprensioni erano grandi, risolverle con 2 scariche di pallettoni nella schiena sarà da balientes (o nel caso specifico da alzhmeieriani) ma non è da gentlemen

Ciao, a presto

dragor (journal intime)

dragor

Alex, je n'ai pas encore trouvé l'indice. L'enquête continue...

dragor (journal intime)

Alex

En relisant le texte, je me suis aperçu qu'il manquait deux mots. Le texte corrigé :

Un jour, une femme fut retrouvée morte dans son jardin, à une douzaine de metres à l'arrière de sa maison. Elle avait été tuée d'une balle de fusil dans la poitrine...Quand j'arrivai sur les lieux, son mari me déclara que c'était lui qui l'avait découverte. Il avait entendu le coup de feu de la maison, et il était sorti et avait couru dans sa direction, et, voyant qu'elle saignait abondamment, il était rentré en toute hâte pour chercher des bandages. Mais à son retour sa femme était morte. Il était alors revenu dans la maison et m'avait envoyé chercher.
Après avoir minutieusement examiné le lieu du crime, je dis au mari que le coup de feu avait été tiré depuis l'autre bout du jardin car entre la maison et l'endroit où avait été trouvé le corps il n'y avait que quatre séries d'empreintes de pas : l'une laissée par les bottines de la femme, les trois autres par les souliers du mari. Nous marchâmes donc jusqu'au bout du jardin et là, derrière des arbustes, je découvris des traces de poudre...Lorsque nous sommes rentrés dans la maison , j'ai remarqué sur la table de la salle à manger une bouteille de vin de Porto débouchée, avec une tache sombre sur l'étiquette. En outre, le miroir du vestibule était cassé. Je me tournai donc aussitôt vers le mari, et donnai ordre à mes hommes de l'arrêter. Pourquoi ?

dragor

Alex, si le mari avait fait 2 allées-retour, il aurait du laisser 4 séries d'empreintes. Mais les séries ne sont que 3, donc c'est lui qui a attendu sa femme au jardin et l'a tuée.
dragor (journal intime)

Teseag

Alex e Dragor,
perchè non scrivete in italiano in modo che anche chi ha vaghi rigordi ginnasiali del francese - e non ha occASIoNE DI parlarlo da decenni - legga e capisca qualcosa senza sforzarsi?
Tesea

marianna

Ancora una precisazione sul delitto Oggiano.
Come avevo intuito,a parte la confessione chiara e dettagliata del Vargiu di ieri agli inquirenti, sempre su "iIl Sardegna" è scritto che, in prossimità del luogo dove è avvenuto il fattaccio ,sono state rinvenute alcune piante di marjuna e mezzo chilo di hashish, ben nascosto.
Il Vargiu durante l'interrogatorio ha spiegato che già dal 2005,essendo stato derubato in casa di una consistente somma di denaro, frutto della vendita del suo bestiame, aveva cominciato a premeditare qualcosa nei confronti dell'Oggiano, che riteneva tra i responsabili. Poi, successivamente, sempre il Vargiu più volte era stato derubato, sempre in casa, della sua pensione. E naturalmente l'indiziato più probabile dei furti era per lui l'Oggiano e i suoi amici.
Ora queste affermazioni saranno tutte verificate ma una cosa è certa che la vittima non doveva essere proprio uno stinco di santo.
Il giudizio unanime sul Vargiu è che è sempre stato un uomo mite.
Il giovanotto baldanzonso, figlio di papà, diciamo che se l'è cercata se, a quanto sembra, a lui ed ai suoi amichetti occorreva anche denaro altrui per organizzare "allegri festini".
Con questo, fermo restando la gravità del delitto che non si giustifica,più che puntare il dito accusatore sull'ottantatreenne Vargiu, mi chiederei se non sono molto discutibili oggi certi atteggiamenti di persone non cresciute, che rompono....a dei poveri anziani.
Marianna

Teseag

Tutto sommato se il Vargiu avesse aspettato i tempi della giustizia nazionale per vedere riconosciuti e vendicati i suoi diritti, forse non gli sarebbe bastato lo spazio di vita che gli è stato assegnato e che gli resta in avanti.
Tesea

Alex

Oui, Dragor, tu as résolu l'affaire. Ce sont les empreintes qui ont confondu l'assassin. La bouteille de porto et le miroir n'étaient que des leurres. Félicitation Rouletabille

Alex

I commenti per questa nota sono chiusi.