La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« VIVA LA RANA | Principale | LA VENERE DI GHEDDAFI »

31/08/08

Commenti

Alberto

Bravo Dragor, mi piace la tua ironia. Infatti solo l'ironia può degnamente commentare l'idiozia del direttore del museo, che vorrebbe licenziare il custode per avere applicato la legge. Come tutti sanno, infatti, in Italia non si può andare in giro a volto coperto. E' illegale. E' un reato.
E non mi vengano a dire che si tratta di tolleranza religiosa, visto che il velo islamico non è altro che una invenzione dei fondamentalisti religiosi e una imposizione alle donne.

dragor

Alberto, secondo me è scandaloso l'appello del direttore al "buon senso". Come se far rispettare la legge fosse un atto contro il buon senso. Quel tizio non ha la più pallida idea di come si dirige un museo

Ciao

dragor (journal intime)

Alex

Selon moi, Le maire et le directeur ont agi avec sagesse dans l'interet de la ville. L'affaire aurait pu avoir des conséquences graves pour Venise. Imaginons par exemple que le gouvernement turc (islamiste) en mesure de représailles demande la restitution immédiate des chevaux de la basilique Saint-Marc et des nombreuses oeuvres d'art volés par les vénitiens à Constantinople....

Alex

marianna

Per assurdo, Alex ha ragione! Una persona interamente coperta,dalla testa ai piedi, potrebbe celare sotto le vesti qualsiasi cosa e trasformarsi in un terrorista ricattatore.Uomo o donna non importa.
A parte questo il tuo post odierno è splendido sopratutto, almeno per me, per i riferimenti culturali della quotidiana vita veneziana nei secoli scorsi.
Il mio pensiero è corso al grande Goldoni ed ai numerosi teatri presenti a Venezia nel Settecento.
Splendido il quadro di Longhi.
E la bautta poi ha tutto un suo fascino....anche oggi.
Un abbraccio affettuoso.E buon pranzo.
Marianna.

Teseag

Qui purtroppo c'è un'imposizione alle donne al contrario: se una signora vuole compiere qualche spedizione in incognito e si traveste da musulmana rischia di doversela vedere con il codice penale.
Quindi ripristiniamo la bautta!
Tesea

dragor

Alex, de toute façon ce con de Berlusconi rendra à la Lybie la Venus de Cyrène découverte par le archéologues italiens en 1912. Voilà une conséquence de l'affaire... :-)

Ciao, bon week end

dragor (journal intime)



dragor

Grazie per i complimenti, cara Marianna. Ancora più graditi perché provenienti da una conoscitrice d'arte. Ma ho l'impressione che Alex lodi ironicamente il direttore (che ha sconfessato l'azione del custode) per avere scongiurato una possibile crisi fra l'Italia e la Turchia
______________________________________________________

Tesea, la tua proposta avrebbe l'appoggio incondizionato di tutti i delinquenti che sognano soltanto di rendersi irriconoscibili travestendosi da signora veneziana del XVIII secolo

______________________________________________________

Grazie a tutti per i vostri commenti, buon weekend!

dragor (journal intime)

Amanda

Sono assolutamente contraria ai volti coperti. Chi mi garantisce che dietro quel velo non ci sia un terrorista o un rapinatori, di qualunque nazionalità sia ??
TUTTI DEVONO AVERE IL VOLTO VISIBILE, IO VOGLIO SAPERE CHI C'E' DI FRONTE A ME.
E poi è un discorso di parità: perchè questa donna deve portermi vedere in faccia ed io non posso vedere lei?
E quel sindaco è solo un vigliacco che non sa difendere i propri cittadini ed il credo e le leggi del proprio paese!
Amanda

matzudaira

Ebbene si, respiro.
Concordo con il fatto del divieto a circolare a viso coperto. Però rimane il prolema di come impedire alle sempre più donne musulmane a circolare con il velo che gli copre il volto. Bisognerebbe istituire dei corpi speciali formati di sole donne poliziotto dedite a tale compito di pattugliamnento/smascheramento.

dragor

Basterebbe applicare la legge con le relative sanzioni, senza bisogno di creare un apposito corpo di polizia. E poi chi ci assicura che sotto quel veli ci siano delle donne? :-)

Ciao Matzudaira, ben tornato.

dragor (journal intime)

gobettiano

Il velo lo renderei obbligatorio per nascondere certe facce che non conoscono la vergogna e la decenza.
luigi

I commenti per questa nota sono chiusi.