La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« LA VERITA' SU ALBERT EINSTEIN | Principale | UNTORI DI EBREI »

09/09/08

Commenti

Gian Contardo (Buffalmacco)

Alemanno e La Russa appartengono a quello che il suo padrone ha l'impudenza di chiamare "Popolo della Libertà", di cui fa parte anche Alessandra Mussolini.
Per non parlare di quella nutrita schiera di stalinisti alla Sandro Bondi che, crollato il Muro di Berlino, pensà bene di vendersi al miglior offerente.

Il problema non è tanto che Alemanno, La Russa e la Mussolini siano fascisti: lo sapevamo già. Il problema è che "qualcuno" li ha imbarcati per rimanere o ritornare al governo.

gobettiano

La storia la stanno riscrivendo quanto a questo. In ogni caso le parole, come scrivevo in un commento a Marianna, sono lo specchio dei pensieri e la madre dei comportamenti. Ergo si conferma, se ce ne fosse bisogno che questi fascisti erano, sono a saranno con tutto quello che questo pienamente significa.
luigi

marianna

Carissimi amici, io dico che come oggi l'attuale dittatura strisciante è stata messa in piedi da uomini che non valgono molto, culturalmente ed umanamente parlando(sono però proprio per questo molto più pericolosi),la stessa cosa fu nel 1922.
A cominciare dal capo. Tutti uomini di poco spessore.
Che fossero razzisti nel significato bieco del termine, io ci credo poco.Opportunisti sicuramente.
Che gareggiassero con il nazismo in crudeltà, specie strada facendo, per darsi un tono e non essere da meno,è un dato certo.
Per me la Resistenza è e resta un valore. Ne sanno qualcosa più a nord in Italia, ovviamente, che a sud.
Eppure in quel nord(penso al Piemonte ma anche alla Liguria) ci sono state in quegli anni vistose contraddizioni all'interno dello stesso paese, della stessa città, della stessa famiglia.
Due fratelli, ad esempio, uno partigiano,l'altro podestà.
Succede.
Antonio Degiacomi,albese,laureato in lettere,sindacalista, amministratore pubblico ha mandato alle stampe, per le edizioni Araba Fenice di Boves(città medaglia d'oro della Resistenza), un libro dove racconta tra pubblico e privato, i destini opposti appunto dello zio e del nonno.
Il titolo è "Fratelli. Il Partigiano e il podestà."
Perchè lo cito?
Perchè accanto ad una interessante lettura storica di quegli anni, occorre riflettere, anche oggi, che non sempre è facile discernere tra il bene e il male, quando si è in situazione.(E metto tra parentesi la sete di potere che alletta comunque tutti gli uomini in ogni tempo).
Attualmente è la stessa cosa.
I signori del post di Dragor vogliono stare a galla a tutti i costi, conservare poltrona e potere,anche riscrivendo la Storia a modo loro.
Ecco allora sdoganamento e revisionismo a nastro per chi crede alle favole.
Cordialmente.
Marianna

Pim

Direi di più: picchiatori fascisti, in pieno servizio...

tesea

Il bene e il male ? Il bene è chi vince, il male è chi perde.
E' sempere stato così.
Tesea

dragor

E' cosi', Gian Contardo. Berlusconi potrebbe allearsi anche con il diavolo, se gli servisse per avere la maggioranza
______________________________________________________

Luigi, un fascista non cambia, anche se cerca di riciclarsi. Gratti la crosta e trovi lo squadrista
______________________________________________________

Marianna, il razzismo era nel DNA ed è affiorato al momento opportuno. Ecco perché non credo alla conversione. Tutte quelle visite in Israele sono lacrime di coccodrillo. Non basta leccare gli ebrei per rifarsi una verginità
______________________________________________________

Si' Pim, formano una perfetta coppia di squadristi. E' una vergogna che siano al potere
______________________________________________________

Tesea, i perdenti di ieri sono i vincitori di oggi. Non hai notato che sono al potere, proprio come se avessero vinto la guerra? Ecco perché bisogna avere dei punti di riferimento che non cambiano secondo il vento che tira. In ogni caso JI non ha risparmiato le critiche nemmeno ai vincitori.
______________________________________________________

Grazie a tutti per i vostri commenti, buona notte, a presto

dragor (journal intime)

______________________________________________________


X

Dragor, non si tratta solo di questi due. Segnati bene quello che ti scrivo quì sotto, perché potresti scoprire un mondo del tutto nuovo e sconvolgente.

Il revisionismo fascista (perché non si tratta di revisionismo storico) è un progetto che coinvolge molte persone.

Il guru di Berlusconi, un ex frate, recita parole come queste, che tanto ricordano i sopracitati fascisti:

"..con sorpresa di molti si sarebbe notato che le fonti culturali di un Hitler sono nella dottrina dei Dalai Lama del Tibet. Lì sono i fondamenti ispirativi che giustificano il suo modo di fare, che sostanzialmente non era un voler occupare gli altri, ma voler purificare e salvare il mondo"

Nell'Ovopedia, un gigantesco progetto enciclopedico finanziato da Berlusconi e facente capo al suddetto guru Antonio Meneghetti, Hitler diventa solo un leader dal fortissimo “carisma personale e dalle straordinarie virtù di oratore”, mentre la questione del ‘Mein Kampf’, ovvero della Bibbia del nazismo, viene liquidata senza far cenno al razzismo e limitandosi a dire che nella sua opera il Führer “afferma che l’attuale declino della Germania dipende da un complotto dei comunisti e degli ebrei volto a seminare discordia e indebolire l’economia del paese”.

http://www.ilbenecomune.net/2008/ovopedia-la-prima-enciclopedia-storica-in-videoclip-secondo-verso-berlusconiano/

marianna

Carissimo Dragor sono d'accordo con te che la "corte" agli ebrei è fuori posto.
E' chiarissimo che le motivazioni sono opportunisticamente politiche.
Molto interessante ciò che scrive x ed il link che acclude.
A presto.
Marianna

tesea

La corte agli ebrei è necessaria per esercitare il potere: sono i padroni della finanza mondiale e dominano la grande Israele, cioè gli USA (BASTA LEGGERE i nomi dell'establishment e dell'intelligentia di quel popolo di cow boy). tutto lì.
Tesea

dragor

Grazie X. Ho visto tutto e scrivero' un post al più presto. Questo complotto va denunciato. E' un chiaro tentativo di preparare il terreno a un nuovo colpo di Stato fascista
______________________________________________________

Cara Marianna, credo che questo opportunismo gli costi molto caro. Abbracciarli quando vorrebbero arrostirli...
Si', il link di X rivela il complotto: facciamogli il lavaggio del cervello e ci cadranno in braccio come pere mature. Ma hanno fatto i conti senza JI
______________________________________________________

Si', Tesea, è il complotto sionista per dominare il mondo. Lo dicono anche i "Protocolli dei Saggi di Sion".

Non tutti glil americani sono cowboy. Un popolo dove 1 persona su 3 suona uno strumento musicale (contro 1 su 10 in Italia) non puo' essere composto di soli bruti.
______________________________________________________

Grazie a tutti per i vostri commenti, a presto

dragor (journal intime)


I commenti per questa nota sono chiusi.