La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Nuòstra-Dama-de-Nissa | Principale | Caccia all'assassino »

30/03/09

Commenti

Alberto


Ciao Dragor,

secondo me la questione è semplice: mentre Berlusconi e il centro destra, quando vanno al governo, sono bravissimi a fare gli interessi di chi li ha votati – condono fiscale, condono edilizio, sanatorie varie, leggi e leggine a favore di questa o quella categoria – la sinistra quando va al governo pensa solo, nel migliore dei casi, a non fare niente!

Oggi i lavoratori dipendenti non riescono ad arrivare a fine mese perchè da 15 anni non abbiamo più la contingenza e inoltre, da quando c'è l'euro, è raddoppiato quasi tutto. E Prodi che fa? Per prima cosa aumenta le tasse – come se non lo sapesse che in Italia le tasse le pagano solo i lavoratori dipendenti. Poi vara l'indulto, liberando dalle patrie galere fior di delinquenti, creando l'emergenza criminalità che ha portato Berlusconi a stravincere le ultime elezioni. E l'elenco potrebbe continuare...

stefano de santis

Caro,carissimo Alberto:GLI INTERESSI DI CHI LI VOTA?Oggi sarebbe il 65% dell'Elettorato.Chi ha regalato 12 miliardi a Grande Industria e Banche,togliendoli dalle tasche di lavoratori e pensionati?Chiediamolo a Marco Ferrando,del PARITO COMUNISTA DEI LAVORATORI, il quale ha rispoto alla domanda durante l'intervista riservatagli in Tribuna Politica(Marzo 08)."Non potevamo appoggiare un Governo Prodi che ha dato 12 Miliardi alle Banche ed alla Fiat togliendoli...eccetera

Alex

La terrible nouvelle n'est pas arrivée jusqu'en Italie. Une nouvelle révolution bolchévique a démarré aux USA. Les communistes ont déja mis la main sur le système bancaire et sur l'appareil de production...Comme ne cesse de le répéter le leader des insurgés : CAPITALISM IS DEAD. C'est idiot mais les trois classes qui fondent le capitalisme selon Marx : les rentiers, les entrepreneurs et les travailleurs sont désormais insolvables !
Alex

Antonio Cracas

Grande Stefano!
Ma come ha affermato con rara onestà intellettuale Dragor (a prescindere da eventuali scambi d'opinione, sempre costruttivi e legittimi, nutro molta stima nei confronti dell'autore di questo blog) il resto sono i cliché residui degli anni '70: operai, pardoni, interessi, strumentalizzazione, ecc.

Il signor Alberto probabilmente non sa che se Torino è solo da pochi anni che ha una metropolitana è grazie agli ex PCI, che hanno fatto perenne ostruzione sostenendo demagogicamente che gli operai della Fiat avevano il diritto di andare al lavoro in auto.

Così per anni ci è mancato un servizio pubblico fondamentale a scapito dell'inquinamento. Ma loro sono anche ecologisti e non hanno fatto gli interessi della famiglia Agnelli, hanno permesso agli operai di avere l'auto.

Loro non fanno favori. Per anni hanno fatto pappa e ciccia con i vertici Fiat, sostenendo con il denaro pubblico la cassa integrazione quando l'azienda andava male e permettendo finanziamenti pubblici all'azienda torinese per investimenti: disinteressandosi dei lavoratori che hanno mai fatto parte di aziende oligarchiche. E oggi hanno ancora il coraggio di dire che al Governo c'è chi si fa le leggine: perché non ci sono stati loro, visto che ogni tanto gli italiani hanno provato a dargli fiducia?
Sempre la solita storia: quando sono al governo litigano per le poltrone, ci mandano alle urne dopo pochi mesi e poi hanno la presunzione di spiegare al mondo come farebbero bene se fossero loro a governare. Ma io mi domando: non si trovano ridicoli?


Caro Dragor,
quando la sinistra arriverà alle tue conclusioni, quando la smetterà di dire sempre no, per partito preso, per ordini di segreteria, tornerà ad essere considerata anche da ex socialisti, repubblicani e cristiano democratici, che oggi possono solo identificarsi con il centro-destra.

Buona giornata a tutti

Pim

Affermare che la Sinistra è stalinista è una formula utile solo a demonizzare l'avversario politico: riesumare l'Armata Rossa fa ridere i polli. La Destra è ottimista perché torna utile ai fini elettorali: e poi è ovvio che la crisi finirà, presto o tardi, come sono finite tutte le altre. Solo che l'Italia è messa peggio di altri Paesi (soprattutto per colpa della Destra che è stata al potere per 10 degli ultimi 15 anni) e impiegheremo più tempo per uscirne.
Detto questo: perché la Sinistra ha perso le elezioni e continua a perdere consensi? In sintesi: perchè l'Italia è storicamente una nazione conservatrice, in cui il popolo sente l'esigenza di essere governato da una figura forte, paternalista, autoritaria, e ha nei cromosomi non Stalin ma Mussolini. E nei momenti di crisi questa esigenza si accentua vieppiù.

Ciao Dragor, bonne journée.
Pim

Antonio Cracas

Pim, scusa, ma il tuo commento mi pare la conferma che Dragor, ed il Berlusca, abbiano colto nel segno.

Ciao

gobettiano

La risposta sul discorso del capo, al di là della solita litania in utile, l'ha data Ernesto Galli della Loggia nel suo editoriale di ieri su CorSera.
luigi

 dragor

Caro Alberto, secondo me la sinistra italiana, quando va al governo, non è nemmeno la sinistra ma un'armata Brancaleone dove c'è tutto e il contrario di tutto: liberisti e comunisti, bigotti e laici, conservatori e riformisti. Cosi' si paralizzano a vicenda e il risultato dà quello 0 che si è visto con il governo Prodi

Ciao, a presto

dragor (journal intime)

 dragor

Stefano, questa era 1 delle tante anime del governo Prodi: rubare ai poveri per dare ai ricchi. Poi c'era l'anima contraria: rubare ai ricchi per dare ai poveri. Cosi' hanno pensato di aumentare le tasse e il risultato si è visto.

dragor (journal intime)

 dragor

Au fait, Alex, Berlusconi a oublié d'insérer l'Amérique dans la liste des communistes. Si les 3 classes sont insolvables, ça veut dire que le communisme est déjà là! :-)

dragor (journal intime)

 dragor

Caro Antonio, grazie per le parole di stima. Vorrei chiarire, anche se lo hai sicuramente capito, che il comunista quasi pentito non sono io ma un tizio che si pone una domanda pur conoscendo già le possibili risposte, condizione emblematica della sinistra italiana di oggi. L'esperienza dimostra che nessun partito governa bene quando dà il potere per scontato e non fa niente per meritarselo. Un Berlusconi al 51 per cento senza un'alternativa credibile per l'Italia sarebbe un dramma.

Ciao, buona giornata

dragor (journal intime)

 dragor

Pim, il problema della sinistra italiana è lo stesso della Francia: la mancanza di una figura carismatica capace di riunire le varie correnti sotto una sola insegna. Alla destra il gioco è riuscito, alla sinistra no.
Ciao, a presto

dragor (journal intime)

 dragor

L'ho letto, Luigi, e l'ho riassunto nell'osservazione del mio comunista quasi pentito "che guardano al passato." In effetti Berlusconi fa l'anticomunismo come una volta si faceva l'antifascismo, un vezzo del XX secolo. Fini mi semmbra più XXI, vale a dire proiettato verso il futuro. Proprio lui si è scordato il ventennio, chi l'avrebbe mai detto :-)

dragor (journal intime)


matzudaira

La sinistra in Italia perde perchè non fa cose di sinistra e perchè Berlusconi controlla la maggioranza dei media.
Chiunque neghi questi due dati di fatto o è un fazioso o è un idiota.

Antonio Cracas

Certo Dragor,

Io sono il primo ad auspicare che la sinistra non si auto-estingua, per il bene di tutti. Una democrazia vera ha bisogno di un bipolarismo. Certe mie critiche alla sinistra sono a fin di bene. Spero, con modestia e nel mio piccolo, di far riflettere in modo che si perdano certi luoghi comuni ed un modo antiquato di fare politica, e questo è ovvio, per il bene della sinistra. La destra, attualmente, non ha bisogno di consigli ed inversioni di tendenza, ma non sono io a dirlo, sono gli italiani a dimostrarlo.

Eliane Micheluzzi Guegan

Je crois comprendre que la gauche italienne n'est pas plus brillante que la gauche française ou je me trompe ? ai-je bien lu ?
Je n'irai pas plus loin dans mon commentaire car je suis nullissime en politique mais j'avais envie de mettre un petit mot. Amitiés
Eliane

 dragor

Eh bien Elaine, vous l'avez dit: la gauche italienne est encore plus nulle que la gauche française. Incroyable mais vrai. Comme on dit, impossible n'est pas Italien :-)

Bon après-midi

dragor (journal intime)

 dragor

Matzu,come puo' fare cose di sinistra con dentro gente come Prodi, Rutelli e Franceschini? Quanto ai media, non mi sembrano poi cosi' monopolizzati dalla destra. Non mancano le voci dissenzienti e si fanno sentire

dragor (journal intime)

marianna

Io questo genere di analisi dal Berlusca non l'accetto proprio. Non m'interessa. Anche se, tra le tante cose dette, può esserci un fondo di verità a proposito dell'incapacità di proporsi di alcuni uomini della sinistra.
E tu, Dragor, ne hai citato qualcuno.
Complimenti invece per l'HP!
Ottimo post!
Un abbraccio affettuoso.
Marianna

stefano de santis

Chi afferma che Berlusconi ha vinto grazie ai media quando questi comprendono una fetta di RAI2,tutta RAI3,SKY,LA7,UNITA',LIBERAZIONE,MANIFESTO,REPUBBLICA,CORRIERE, LA STAMPA,è'un idiota,un fazioso.

Sonia

son tutti uguali, pensano solo alla loro poltrona, destra e sinistra...

Tesea

Sono gli ondeggiamenti della Storia, che irride beffarda: dalle acclamanti folle di Piazza Venezia,alla rinascita della Destra, zittita per un cinquantennio dai predominanti rumori
della Sinistra.
Tesea

Amanda

(OT= non c'entra nulla :))

Ti ho inviato un messaggio su Facebook, attendo tua risposta. Grazie :)

gigi scotti

Ma Berlusconi e' di destra?
Il suo pseudo congresso
sembrava una celebrazine alla rivoulzione di Fidel
Castro di 50 anni fa,un
congresso del PC bulgaro,
con discorsi alla Chavez ed
alla Saddam Hussein.Berlusconi e' un vero caporione da stato del socialismo reale ed e' sempre stato un socialista
amico e sodale di Craxi da
lui esaltato al congresso
ed ha un governo pieno di
ex socialisti...Ma che destra e' mai questa?
Di che libertà va cianciando? Comunque a me
risulta che sia votato appunto da molti ex comunisti delusi dalla debole e corrotta sinistra di oggi. Bello poi il giochetto di sponda col neo
comunista Fini..ma chi ci
crede? Vogliono solo togliere voti al PD con
questo trucchetto. Ma il PDL e' nato morto come a suo tempo il PD. In politica 2+2 fa sempre 1 mai 4 ed i vecchi militanti
AN lo sanno benissimo ed
avevano l'aria da funerale.
C'e' in giro entusiasmo per
il PDL servi giornalisti a
parte?Ma andatevi a vedere
il blog di P.Guzzanti lui
sa di cosa si parla.Comunque uno di 75 anni che futuro ha? Che gli frega di riformare un sistema che gli ha dato
tutto,ricchezza,potere ecc? Ma non ha votato il
tratato di Lisbona in cui i per fortuna pochi poteri del p.d.cons.sono ulterioremnte ridotti ma in favore della burocrazia di Bruxelles non votata da nessuno?

 dragor

Cara Marianna, non l'accetta nemmeno il mio comunista quasi pentito. Ecco perché si scervella in cerca di una risposta alternativa.
Una abbraccio anche a te, a presto

dragor (journal intime)
_____________________________________________

A TUTTI: PER VEDERE IL SEGUITO DEI COMMENTI E LE RELATIVE REPLICHE, CLICCATE SULLA PICCOLA LINEA CHE VEDETE QUI SOTTO

dragor (journal intime)

 dragor

Sonia, queste cose saranno anche vere ma non bisogna dirle, altrimenti ti danno della qualunquista :-)

dragor (journal intime)

 dragor

Tesea, adesso ci risiamo con le acclamanti folle di piazza Venezia. Speriamo che stavolta la guerra non faccia parte del pacchetto tutto compreso

dragor (journal intime)

 dragor

Gigi Scotti, se sono al 46 per cento e mirano al 51, significa che un po' di entusiasmo c'è, con buona pace di P. Guzzanti

dragor (journal intime)

matzudaira

Dragor infatti la sinistra Italiana non può e non fa cose di sinistra con leader come Rutelli, Prodi e Franceschini. Ecco perchè perde consensi.
Per quanto riguarda il controllo di Berlusconi sui media, vorrei sapere chi può negare che l'attuale primo ministro non controlla tre reti private (le sue) che contano per pù del 50% di share, ha una forte influenza su rai1 e rai2 dove vi sono uomini del suo partito (e basta ascoltare un qualsiasi TG rai, escluso rai3, per rendersi conto d quanto poca libera informazione vi sia in Italia). Per concludere La7 che un tempo era una voce fuori dal coro, è ora allineata ai Tg di Mediaset.
Vogliamo parlare poi dei quotidiani e settimanali di proprietà di Berlusconi o a lui amici in quanto giornali di partiti alleati? Breve e non esaustivo elenco: Il Giornale, Libero, Il Foglio, Il Tempo, Il Seconolo XIX, Avvenire, L'Occidentale, La Padanaia, Il Gazzettino, Panorama, Il Borghese ecc ecc ecc.
In Italia ci sono fortunatamente ancora dei comici che riescono a lavorare e far satira su Berlusconi (satira mal sopportata), ma vorreste veramente paragonare l'impatto sull'opinione pubblica di 5 TG e mezzo (praticamente il 90% dell'informazione politica)contro un paio di programmi di satira?
Per concludere Rete4 rimane illegalmente in onda occupando frequenze assegnate ad un'altra emittente. Questo avviene ovviamente perchè il proprietario di Rete4 è anche il primo ministro.
De Santis se neghi tutto ciò o sei un fazioso o sei una persona con le idee molto confuse.

Alberto

Caro Alberto, secondo me la sinistra italiana, quando va al governo, non è nemmeno la sinistra ma un'armata Brancaleone dove c'è tutto e il contrario di tutto: liberisti e comunisti, bigotti e laici, conservatori e riformisti. Cosi' si paralizzano a vicenda e il risultato dà quello 0 che si è visto con il governo Prodi
Ciao, a presto
dragor (journal intime)


Caro Dragor, sono d'accordo sull'armata Brancaleone, tuttavia non riesco proprio a immaginare uno come Prodi che fa gli interessi della gente, neanche se avesse in Parlamento una maggioranza bulgara (oltre il 51%).

maxgiordani

Caro Drag
Le elezioni la"sinistra" le ha perse per un motivo semplice: ha tradito.
Non ha mantenuto nessun impegno preso e, comunque anche se avesse governato piu a lungo, non avrebbe mantenuto nulla. A Berlusca tutto si puo dire meno che non sia un leader. La "sinistra" non ha leader ed è finita. Alle prossime elezioni, finalmente, spariranno tutti. E' grazie alla "sinistra" che ci ritroviamo un Berlusca e compari liberi di fare cio che vogliono. Berlusca è vincente perchè non c'è nessuno a contrastarlo. Franceschini è penoso e fa parte della combriccola dei traditori che, una volta al governo, non hanno fatto altro che aumentare tasse anche all apovera gente.
Che sprofondino all'inferno: da me MAI piu nessun voto!!

stefano de santis

GIGI SCOTTI,vorrei il tuo indirizzo.Quando la pattuglia mista Gestapo-KGB-Servizi Segreti Berlusconiani bussera' alla tua porta,in una livida alba di Dicembre,per trascinarti legato ed imbavagliato nei sotterranei di Arcore prima,nelle terribili carceri di Ventotene poi,saro' io a scriverti pr consolarti.A Ventotene non spravvivrai a lungo,come non vi sopravvissero quelli che la pensavano come te,e che vi furono rinchiusi anni fa.Le terribili temperature tra 28 e 30 gradi,il cibo velenoso a base di fritto di triglie,spaghetti alle vongole,tagliolini allo scoglio,lasagna di magro(alla Domenica) distruggera' in breve la tua salute,e ti portera' alla tomba.Sii meno imprudente,dunque,poichè con le dittature non si scherza e non si è mai scherzato.

nico fre

Usare il liguagio demoniaco del Berlusconi è talmente vecchio e discreditato da tempo, la cosa più ridicola è che il suo tirapiedi più leale e sottomesso sia quel Bondi, che ha una carriera politica nata proprio nel PCI
Che chi lo sostiene e lo propaganda via Tv in lungo e in largo è Giugliano Ferrara quell'elefentino nato rivoluzionarti e comunista nel lontano 68...Berlusconi è il tipico qualunquista e opportunista, che usa le frasi che certi vogliono sentire da lui, ma poi ha come amico un Putin che rappresenta tutto quello che di dannoso è stato il comunismo sovietico, che ha sostituito il capitalismo con un altro, quello di Stato..Se c'é un residuo vero dello Stalinismo oggi, lo rappresenta il miglior amico di Silvio, ma stranamente nessuno lo fa notare. Che poi la sinistra italana storicamnete è sempre divisa in gruppetti o cellule, basta vedere come il comunismo è nato da Bordiga a Gramsci e poi finire a Berliguer, la morte repetina di Berliguer ha segnato la morte della sinistra e il colpo mortale lo ha dato Craxi,oggi idolatratato dal ducetto,per tale motivo,cioè aver tolto la fiducia degli italani dalla sinistra , oggi definita corrotta a causa sua.

Franco Nervo

Premesso che per me Berlusconi non dovrebbe essere eleggibile, che trovo impresentabili Gasparri e Calderoli, che credo che Brunetta e Gelmini stiano esagerando e che Tremonti non sia affidabile, credo anche che alla maggioranza degli italiani del conflitto di interessi non freghi granchè, che la Lega comunque rappresenti in buona misura il disagio del Nord, che sia Brunetta che Gelmini qualche ragione ce l'abbiano e che il centro-destra stia FACENDO qualcosa per la crisi, là dove Prodi era paralizzato dagli scontri interni. Insomma, tv e giornali a parte, ho paura che gli italiani non siano stati ipnotizzati e abbiano votato con gli occhi aperti, anche se magari con una smorfia di disgusto. Forse dobbiamo smetterla di parlare di cosa SONO i partiti, ma semmai di cosa FANNO. Grazie.

nico fre

Franco Nervo ha ragione...
Infatti stiamo assistendo ad una parata di demagoghi, da sinistra a destra.cioè ..Parolai.
Non crediate poi che sia un fenomeno SOLO italiano..Io sono antico , perchè nuovo in un senso Pasoliniano. Cioè sa confondiamo Passione ad Ideologia, alla fine rimangono solo tante inutili parole..Oggi la sola cosa che è messa al bando è l'ideologia. è incredibile che venga usata come un offesa, o la si usi ironicamente. Senza un ideologia no si fa NULLA, si creano solo castelli in Aria e si idealizzano Uomini e non Idee... Cosa importa infatti CHI ´ha fatto, non è meglio vedere cio`CHE VIENE fatto? E saperne il perchè e da cosa da ció ne deriva? Viviamo una crisi mondiale, sappiamo chi l'ha creata e cosa facciamo? Aiutiamo coloro che la hanno creata a sopravvivere...gettiamo soldi utili per riorganizzare la societa ed aiutare chi li vive una VITA VERA, non da Giornali delle serve.. o signore annoiate...o Grande Fratello..Insomma se il mondo si sta rincretinendo non è difficile trovare chi lo rappresenti del tutto, se poi il Cretino è anche ricco, impossibile fermarlo.. IL FARE nasce da una rivoluzione CULTURALE e da nulla altro.

stefano de santis

Berlusca ha distrutto la Sinistra,mettendone in luce davanti all'Italia tutta la boriosa supponenza del suo culturame,le menzogne da essa inventate sulla Verita' e la Giustizia di cui sarebbe detentrice,la favola sulla propensione verso gli "ultimi",laddove penultimi sono i banchieri che affamano la Piccola Industria(leggere NUNZIA PENELOPE DELL'ESPRESSO E GIANCARLO GALLI) ed i lavoratori non protetti sindacamlente.Vuotato l'orinale, restera'l'Italia migliore.

online casino

Ciao, Mi piace il tuo blog, grazie

I commenti per questa nota sono chiusi.