La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« 25 aprile, W la Merica! | Principale | Una rana troppo bianca »

24/04/09

Commenti

stefano de santis

E Santa Maria del Fiore chi la salva,dal tram?E'pur vero che la penzata,nascendo nelle teste del progressistissimo comune di Firenze,è giusta,opportuna,ecologicamente ed ambientalisticamente indiscutibile per definizione,e dunque per definizione frutto di quanto piu' di eccelso la mente umana possa produrre.Se poi Brunelleschi si rivoltera' nella tomba,vuol dire che era uno sporco fascista.

gobettiano

Ho come assioma quello di non toccare nulla delle meraviglie ambientali ed urbanistiche tra le quali la Promenade rientra a pieno titolo. Ergo vado a firmare la petizione sul link che hai segnalato.
luigi

Alex

J'ai signé la pétition. Oui au passage du Tram par la Californie. Ne défigurons pas l'autoroute pour pietons, un concept génial, que les niçois appellent fièrement promenade des anglais.
Alex

 dragor

Stefano, JI è onnipresente e ha coperto anche questo argomento

http://dragor.blog.lastampa.it/journal_intime/2008/07/tram-via.html

Ciao, buona giornata

dragor (journal intime)

 dragor

Grazie Luigi. Purtroppo non siamo ancora numerosi perché i nizzardi sono rincretiniti dalla propaganda di Estrosi, pur essendosi dichiarati contrari al tram sulla Prom'. Ma con le firme speriamo di ottenere un intervento dello Stato perché blocchi tutto. Ciao.

dragor (journal intime)

 dragor

Alex, les piétons sur le trottoir sud de la Prom' sont une espèce en voie de disparition, remplacée par les planches à roulettes, les vélos,les mobylettes, les trottinettes,les patins en ligne et j'en passe. La définition d'autoroute colle pourtant aux voies de circulation, étant la Prom' le second axe urbain le plus trafiqué de France après les Champs Elysées. Mais comme l'avenue parisienne, ce n'est pas un bonne raison pour la défigurer avec un tramway! Merci de ta signature, ciao

dragor (journal intime)

demata

La cosa terribile è che, se andate in Germania, mica in Giappone, il "tram" è cosa superata.

Fate un "giro" ad Amburgo, dove la metro, il ramo realizzato negli Anni '90, passa tra gli edifici senza dare vibrazioni.

Oppure a Wupperthal dove i Nazi realizzarono una metro sopraelevata, perfettamente funzionante, a monorotaia che segue il percorso dei canali.

E che dire dell'Olanda che ogni 100 anni abbatte e ricostruisce rinnovati i propri edifici?

Temo che i popoli latini stiano notvolmente incrementando l'arretratezza tecnica (o politica?) nei confronti dei "Goti" e degli "Shogun".

Ciao

matzudaira

Ho provato a firmare la petizioni, ma mi appare una frase che non comprendo, non parlado io neppure una parola di francese: ATTENTION !! Vous devez cliquer sur le mail que vous venez de recevoir pour comptabiliser cette signature.
Si vous ne recevez pas le mail, vérifiez dans vos "courriers indésirables" ou "spam"

Se ci fosse anche una versione inglese, visto che chiunque può firmare, sarebbe molto utile alla causa. Che ne dici Dragor???

marianna

Carissimo Dragor, hai fatto bene a segnalare la cosa.
Una città come Nizza non può essere deturpata perchè qualcuno, una mattina, decide che così deve essere, perchè coltiva interessi suoi privati particolari.
Io ho firmato con piacere.Anche Firenze aveva un problema analogo nel centro storico ma non ricordo come è poi realmente andata a finire.
Mi auguro non se ne sia fatto niente.
E altrettanto auguro a Nizza.
Complimenti per l'HP !
Buon pranzo.
Marianna

Pim

Già tempo fa avevi descritto questo progetto orribile, speravo che l'amministrazione di Nizza avesse nel frattempo desistito... La Prom' è uno dei luoghi più belli che abbia mai visitato, la Croisette è appena un'imitazione. Spero davvero che le nostre firme servano a evitare che venga deturpata.

Bonne journée.
Pim

 dragor

Matzu, la frase significa: "per convalidare la firma, dovete cliccare sulla mail che avete ricevuto. Se non ricevete la mail, controllate in "posta indesiderabile" o "spam"."
Grazie per la firma e per la solidarietà, ciao

dragor (journal intime)

Amanda

Aussi moi! J'ai signé la pétition avec mon nom e prénom :)))

 dragor

Demata, una volta Nizza aveva un'ottima drete di tram, poi l'hanno diustrutta privilegiando il traporto su gomma e adesso la stanno ricostruendo. Vuoi vedere che, appena finita, la distruggeranno di nuovo?
______________________________________________________

Marianna, Firenze il problema ce l'ha ancora. Il sindaco è più che mai deciso a far passare il tram in piazza del Duomo. Non resta che sperare in un sollevamento popolare. Grazie per la firma e per la solidarietà. Speriamo in un intervento dello Stato che metta fine all'incubo
___________________________________________________

Grazie per il complimento, Pim, ma ti confesso che molti nizzardi invidiano la Croisette. La Prom' è più grande ma non puo' vantare i palaces della Croisette e nemmeno i suoi negozi o la sua atmosfera cosmopolita. In ogni caso non è il caso di deturparla con un tram. A questo punto la gente scapperà sulla Croisette!Grazie per la firma e incrociamo le dita.
____________________________________________________

Un grand merci de la part de tous les Niçois sages, ma chère Amanda
_____________________________________________________

Grazie a tutti per la vostra visita e per la vostra solidarietà. Buona serata, a presto

dragor (journal intime)

Tesea

Caro Dragor,
firmo immediatamente.
Mia nonna nizzarda si sta rivoltando nella tomba all'idea dello scempio. Grazie per l'iniziativa anche da parte di lei.
Tesea

Patricia

Ciao Dragor, nemmeno io sono molto d'accordo con questo progetto, il tram sulla Prom' è utile solo ai turisti. E non credo che la maggior parte dei Niçois siano d'accordo con Estrosi, ho avuto modo di constatarlo in varie riunioni cittadine. D'altronde, nemmeno i comunisti, con il loro progetto di un tram che passi per Victor Hugo-Gambetta-Promenade, se la sentono di fare passare il tram per la Californie, e buttare alle ortiche i milioni spesi per creare la via preferenziale degli autobus. Il problema è la tempistica e lo svolgimento dei lavori: per anni ho dovuto convivere con trincee, scavatori, passerelle, polvere nei giorni di secca, fango nei giorni di pioggia qui sull'avenue Jean Médecin. Non oso pensare ai lavori alla Californie, con il traffico deviato sulla Prom' o la voie rapide, entrambe già inflazionate. Detto cio, firmo la petizione da te proposta, che si aggiungerà alle svariate altre azioni per sollecitare un progetto che doti la città di una linea di tram semplicemente utile per tutti i Niçois e non solo per i turisti.
Grazie per averne parlato.
A presto.

 dragor

Cara Tesea, ci batteremo perché la tua nonna nizzarda possa riposare in pace
______________________________________________________

Cara Patricia, conosco il progetto dei comunisti, che non soltanto risparmierebbe il tratto più elegante della Promenade, ma farebbe passare il tram sotto le finestre dei capitalisti di Victor-Hugo con la conseguente strage di platani borghesi. Ma siamo sempre là: dove sono i lavoratori?
I lavoratori abitano sull'asse Californie e non scenderanno mai fino alla Promenade per prendere il tram. C'è da scommettere che continueranno a prendere l'autobus, cosi' il tram diventerebbe un doppione utile solo per deturpare la Prom'. Quanto alla via preferenziale degli autobus con i relativi milioni spesi per la sua creazione, credo che possa essere utilizzata per il tram, visto che ci sono già le banchine per le fermate e varie infrastrutture. In ogni caso bisogna guardare lontano: i lavori dureranno 4 anni con tutti i disagi che elenchi,ma l'opera finita durerà molto di più. Dopo qualche tempo nessuno si ricorderà dei disagi ma tutti avranno sotto gli occhi il risultato. E sarebbe un peccato se la vetrina di Nizza rimanesse deturpata per sempre. Grazie per la firma, speriamo in un intervento del governo. Ciao, buon weekend

dragor (journal intime)

carlo rossi

Peccato che in Germania campeggi la scritta sui tram:"der verkehrsmittel mit zukunft" ovvero il mezzo di trasporto con futuro. Vale a dire che il tram è molto meno costoso di una metropolitana e funziona bene. Sui nuovi mezzi le vibrazioni sono molto ridotte ed il rumore emesso dalle rotaie, essendo ad alta frequenza è schermabile da una semplice finestra chiusa, mentre quello delle auto e degli autobus, essendo a bassa frequenza risulta impossibile da schermare. I francesi stanno cercando di fare ciò che noi italiani già avevamo: una linea di trasporto che costeggiasse il mare. Perchè? Semplice: è panoramico! Solo che noi abbiamo avuto l'idea di seppellire la tratta ligure dei treni sotto le montagne, mentre loro vogliono creare una rete di trasporti interconnessa che permetta di spostarsi e di ammirare il paesaggio. Il progetto visto dalla foto mi sembra che non deturpi affatto il paesaggio: andrà ad occupare una corsia centrale del vialone già oggi trafficatissimo di vetture private. In ultima analisi: l'azione della salsedine sugli elementi ferrosi...è vero che notoriamente l'azione corrosiva è maggiore in prossimità delle zone marine, ma questo vale anche per l'interno della città di Nizza, non solo per il fronte spiaggia. E poi si sa benissimo ormai quali misure anticorrosive adottare.

 dragor

Carlo, non sono in discussione i meriti del tram, sui quali sono perfettamente d'accordo, ma il suo percorso. Mettiamo pure che il tram s'inserisca armoniosamente nella Prom' senza una strage di palme (un'eventualità molto improbabile, vista la fine dei platani dell'avenue Jean-Médecin). Rimane il fatto che si tratterebbe di una linea marginale. Una linea deve attraversare la città, non costeggiarla, e deve passare dove sta la gente che va al lavoro tutti i giorni, non i turisti che vogliono vedere il mare. Già oggi gli autobus che passano sulla Prom' sono semivuoti, mentre quelli dell'asse Californie sono strapieni. Nessuno si sognerebbe di scendere a piedi fino alla Prom' per prendere il tram per poi risalire con un'altra marcia forzata verso il luogo di lavoro.
La linea ferroviaria che in Liguria costeggia il mare tagliava in due molte città ed era un incubo per gli abitanti. E' stato spostato in galleria il tratto da Santo Stefano a Ospedaletti, liberando San Remo, e si pensa di fare altrettanto da Albenga a Imperia. In Francia abbiamo avuto la previdenza di costruire le linee ferroviarie a monte (soprattutto dove attraversano le città) e non mi risulta che si vogliano spostare verso il mare

Ciao, buon weekend

dragor (journal intime)

francesco rinaldi

Per me la promenade des anglais di nizza altro che tram, dovrebbe essere un'isola pedonale, è così bella che merita fare delle lunghe passeggiate, al massimo consentirei solo il transito delle biciclette.

Andrea Vaira

Caro Dragor, non basterebbe sostituire i vecchi autobus con mezzi elettrici o a metano? Così non si devono affrontare gli enormi costi di realizzazione di una linea di tra.
Grazie per l'attenzione.
AndreA

 dragor

Francesco, invece non soltanto non è un'isola pedonale, ma è il secondo asse urbano più trafficato di Francia dopo i Champs Elysées. Le biciclette passano sul marciapiede sud con scooter, skateboard ecc. e i pedoni sono una specie in via di estinzione.
_____________________________________________________

Andrea, gli autobus a metano ce li abbiamo già ma sono lenti. Il nostro tram, come si vede con la linea 1, ha quasi il doppio di velocità commerciale, anche perché non soltanto viaggia in sede propria ma ha un dispositivo per far scattare i semafori al verde. Inoltre la linea tranviaria permette passaggi ogni 5 minuti e ogni 3 nelle ore di punta invece che ogni 15 come gli autobus (quando va bene).
_____________________________________________________

Grazie a tutti per la vostra visita, buona domenica

dragor (journal intime)

susanna

Ciao Dragor,

sapevo di questa storia del tram e non mi piace per nulla.
Vado subito a firmare!


I commenti per questa nota sono chiusi.