La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Uomini e tigri | Principale | Femministe da salotto »

29/05/09

Commenti

Pim

La domanda numero 1 è, secondo me, quella cardine: ho un sospetto preciso e abbastanza fondato, che Letizia sia un importante elemento di connessione tra Berlusconi e "altri".

La numero 10 dà rilievo a un'opinione che conservo da tempo: il Cavaliere ha perso il senso della realtà, con tutto ciò che (anche dal punto di vista psichiatrico) ne consegue. Effettivamente è una persona che non sta bene, e ciò va al di là di qualunque giudizio politico.

Bonne journée.
Pim

matzudaira

A tutto il mondo, tranne che ad una metà del popolo Italiano, è chiaro chi sia Berlusconi e come abbia fatto a diventare quello che è.
La vicenda Noemi è solo la punta di un iceberg che i creduloni duri e puri del PDL non ammetteranno: il loro leader li ha ingannati per anni usando la loro "semplicità" per un proprio tornaconto a discapito delle istituzioni democratiche del paese.
Ma come in Russia ci sono ancora i sostenitori di Stalin, in Italia ci saranno sempre e comunque coloro i quali saranno disposti a perdonare e giustificare Berlusconi.

matzudaira

P.S: ecco l'ennesima censura: http://www.corriere.it/politica/09_maggio_29/Accuse_al_Cavaliere_nel_libro_Einaudi_rifiuta_Saramago_dino_messina_1cca42da-4c11-11de-b7be-00144f02aabc.shtml

irenespagnuolo

Dragor ci devo tornar su con calma...
Hai fatto benissimo a lanciare la palla.
Ciao :)
Irene

gobettiano

In ogni caso, dati i contorni e la rilevanza assunta dalla vicenda, le domande sono pertinenti e le risposte doverose.
Il resto sono chiacchiere da bar.
luigi

stefano de santis

Avrei qualche domanda anch'io per REPUBBLICA.
1)Chi scrive che coloro(milioni) che hanno eletto Berlusconi sono persone prive di legittimita'è un democratico o è un fascista rosso?
2)l'editore di REPUBBLICA è lo stesso DEBENEDETTI processato per corruzione negli anni 80 e condannato?(Passo' solo una notte in galera,chè la Razza Padrona non paga mai,vedi TELECOM SERBIA)
3) E' vero che il testimone di REPUBBLICA è un pregiuidicato condannato per rapina a due anni e mezzo di reclusione?Poi avrei una domanda per Pim:se uno non sta bene dove trova la forza,a 72 anni,di sedurre le diciottenni?Pim sta rivelando,con la richiesta a Dragor di censurarmi,la sua natura di fascista rosso(o rossa:che sogna di fare fuori chi non la pensa come lui(lei).Dovrai aspettare a lungo sia me che il Cavaliere,sempre che non sia tua sentirti male per primo/a.

STEFANO DE SANTIS

Ah dimenticavo una cosa,peraltro secondaria.A REPUBBLICA che gliene fotte delle amicizie di Berlusconi? Ovvero,quando Sircana,portavoce di Prodi,fu beccato mentre tentava di rimorchiare un Viado,quante domande gli fece REPUBBLICA?

marianna

Carissimo Dragor, ciascuno di noi ha fatto la sua valutazione dei fatti.
Io temo che quel che è stato scritto dal "Financial Times" per Berlusconi e l'Italia sia terribilmente vero.
Il Paese sta correndo sul serio brutti rischi se chi dà le direttive politiche ha atteggiamenti di arroganza, prepotenza e narcisismo.E manca del senso del ridicolo.
Mi fermo qui.
Un abbraccio.
Marianna

dragor

Pim, per il momento ha risposto soltanto alla 9. Credo che le risposte alle altre, se mai arriveranno, non sarà lui a darle
___________________________________________________


Matzu, i miti sono duri a morire, soprattutto in un paese dove la gente è più abituata a credere che a pensare. Anche il cattolico Saramago si censura quando dice: "Nella terra della mafia e della camorra" per dimostrare che l'Italia è una fabbrica di delinquenti. E la chiesa dove la mette?
____________________________________________________

Irene,sono in buona compagnia, perché queste domande sono sta te riprese un po' dappertutto. Altro che palla, è diventata una montagna.
____________________________________________________

Luigi, secondo me le risposte non arriveranno MAI. A meno che qualcuno non le trovi
______________________________________________________

Stefano, le domande a Repubblica sono pertinenti. Chi non ha la coda di paglia? Su Sircana beccato con un viado non c'erano domande da fare, la cosa si commentava da sola. Ma Pim non è fascista, tantomeno rosso. Credimi, lo conosco da anni. Devi averlo confuso con qualcuno altro
______________________________________________________

Come appartenente a un paese anglosassone, il FT attribuisce un'importanza particolare alla moralità dei leader e alla vita privata. Ecco perché si accanisce contro Berlusconi che sotto questo profilo sembra piuttosto vulnerabile. Buon per lui che in Italia non c'è il Sun.
____________________________________________________

Grazie a tutti per la visita e i vostri commenti, buon sabato, a presto

dragor (jourtnal intime)


Alberto

Che palle! Anche su questo forum, che credevo intelligente, impazza la Berlusconite. Sarà il caldo, ma mi sembra una vera sciocchezza. Non ti rendi conto, Dragor, che sono tutte sciocchezze? Mentre il 50% degli italiani pensa alle vacanze e si interessa di gossip, l’altro 50% non riesce ad arrivare alla fine del mese. Forse di questo bisognerebbe parlare, no?

In realtà questa situazione fa comodo a tutti: a Berlusconi, che così riesce a distrarre l’opinione pubblica dai veri problemi del Paese; e alla sinistra, che questi problemi ha contribuito a crearli (mi riferisco all’abolizione della scala mobile, detta anche contingenza, da parte del primo governo di centrosinistra, nel 1992- e se il buongiorno si vede dal mattino…)


dragor

Alberto, il gossip aiuta il 50 per cento degli italiani che non riesce ad arrivare alla fine del mese a scordare i suoi problemi. Non si vive solo di soldi. Mettere il governo in ridicolo è un'antica ricetta per rendere la vita più tollerabile. Pensa che noia, se si parlasse solo di problemi importanti. In ogni caso non si puo' dire che questo blog li trascuri. Guarda bene, non ne ha saltato uno :-)

Buon weekend

dragor (journal intime)

Alberto

“Il gossip aiuta gli italiani che non arrivano alla fine del mese a non pensare ai loro problemi”. Bel concetto, credo che lo abbia detto Benito Mussolini (ti dice nulla il Minculpop?)


I commenti per questa nota sono chiusi.