La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Pilou | Principale | Senza orgasmo non fai carriera »

25/05/09

Commenti

stefano de santis

Come ho detto,e mi pregio di ripetere,Andreotti viene ancora buono perchè la Magistratura telecomandata dalle sinistre non poteva permettersi il lusso di processare e dunque screditare,con lui,tutta la storia della DC che questo farabutto incarna sin dai tempi di Wilma Montesi.Non per nulla la sua assoluzione ha permesso la nascita della Margherita,e dell'Udc dopo un paio di tappe intermedie.Ed Andreotti ha ringraziato,sostenendo per due anni al Senato il Governo Prodi col suo voto,ogni volta che mancava qualcuno che salvasse l'Armata Brancaleone:in genere la Dott.Levi Montalcini,afflitta da qualche male di vecchiaia.Per anni,Andreotti ha fatto sapere pubblicamente di essere in possesso dei diari di Wilma.In un paese normale,quei libbricini non avrebbro dovuto finire in mano ai magistrati? Sta di fatto che dopo il caso Montesi la DC celebro' un "Congresso Straordinario" dal quale la vecchia guardia degasperiana fu spazzata via,per lasciare posto ai "cavalli di razza":lui,Moro e Fanfani.Riuscimmo cosi',grazie alle lotte di potere tra questi equini,a cambiare 48 governi in 50 anni,o giu' di li'.L'immagine dell'Italia?Ma caro Dragor,cambiando un governo ogni 8 mesi quell'immagine era gia' compromessa,a parte il fatto che con Salvo Lima al Parlamento Europeo lo sapeva tutta Europa e tutto il mondo,chi c'era dietro la DC.Andreotti compi'il suo capolavoro rifiutando di fatto la nostra partecipazione al primo conflitto con Saddam,e con la esclusione dal Gruppo di Contatto della Bosnia,in modo che toccassimo il fondo nella gerarchia della NATO.Tutto cio' avveniva con il benevolo appoggio e suggerimento di Gianpaolo secondo.Fu Berlusconi,con la spedizione in Irak,a restituirci un minimo di dignita'sul ,piano internazionale,inparticolare di fronte agli USA.Berlusconi aveva dato una mano a Casini inserendolo nel 93 nel suo gruppo parlamenter e Casini,traditore di stretta marca Andreottiana,si separo' immediatamnte da Forza Italia fondando un suo gruppo personale,in quella UDC che ha nelle clientele mafiose Siciliane il suo nucleo centrale.Abbiamo ancora al Parlamento,in buona sostanza,Toto' Riina:forse è per questo che Alfano sta promettendo di trasformare il 41bis da carcere duro a carcere durissimo:teme che le coppole riprendano a far politica,se Casini dovesse ottenere un buon risultato alle Politiche,e riscoprisse la vecchia tattica Andeottiana:stare con tutti per ricattare tutti.E minacciare chi non si fa ricattare.

stefano de santis

Ho scritto "politiche"ma intendevo "Europee":le prossime.Chiedo venia.

alberto

Non entro nel merito della questione Andreotti perchè dovrei scrivere un libro - e non ne ho il tempo.

Dico solo che in questi ultimi 15 anni (dall'arresto di Totò Riina ad oggi) lo Stato italiano ha arrestato migliaia di mafiosi, debellato decine di cosche eppure...

eppure il mercato della droga è più florido che mai, gli appalti sono sempre controllati da Cosa Nostra così come il voto di scambio... insomma non è cambiato niente, è tutto come prima! COME MAI?

Io ho l'impressione che le cosche che sono state debellate sono quelle che "davano fastidio" perchè magari si sono permessi di ricattare qualche uomo politico troppo potente; oppure erano legati a uomini politici caduti in disgrazia (come Totò Riina, legato ad Andreotti) Insomma è in atto una lotta fra bande, con la differenza che non la si combatte a colpi di lupara, come in passato, ma a colpi di carta bollata. POVERA ITALIA!


marianna

Carissimo Dragor, sono sdegnata quanto te in merito al caso Andreotti.Personaggio per altro legatissimo a filo doppio, fin dagli inizi della sua carriera politica agli ambienti d'oltre-Tevere.
E perciò detestabilissimo.
Come ben dici,se quest'uomo avesse avuto dignità, dopo quanto accadutogli, avrebbe dovuto sceglire, sensatamente, il "buen retiro".Così non è.Il potere logora chi non ce l'ha.....Mi pare dicesse così?
E l'opinione pubblica all'estero non può che valutare l'Italia quale un Paese di mafiosi.
Basta del resto farsi solo un giretto in Olanda, ad esempio.
Nei locali pubblici:italiano= mafioso!
Sarà un caso?
Un abbraccio.
Marianna.

matzudaira

E' triste sentire che se un uomo politico viene condannato da un giudice, quest'ultimo è un bolscevico al soldo del PD ed ancora, se lo stesso giudice assolve un politico è comunque un bolscevico al soldo del PD.
La dietrologia, il vittimismo e la caccia alle streghe con cui Berlusconi ha imbottito la testa di certi italiani, mi fa vergognare di appartenere a questa nazione tanto quanto il fatto che Andreotti sia stato un ministro della Repubblica e sia attualmente Senatore.

stefano de santis

Se uno si vergogna di essere Italiano puo' andare a stare all'estero:dov'è il problema?Una volta sognavate l'URSS,vero? La sinistra continua a suonare la stessa musica da quando ha beccato di santa ragione giusto un anno fa:chi vota per Berlusconi è un plagiato,dunque il suo voto è illeggittimo.Fu Scalfari,da sempre direttore d'orchestra della Banda Rossa,ad inventare questa menzogna(o si dice calunnia,nella fattispece?) in uno squallido articolo su REPUBBLICA scritto 48 ore dopo il disastro.Che Scalfari scriva a nome dell'invidua e dell'impotenza del gia' ospite delle patrie galere ing.De Benedetti,membro insigne della Nomenclatura di sinistra,alle coscienze elastiche come la pelle dello scroto di certi militanti poco importa.Ora,solo perchè Berlusca ha messo le mani,FORSE,sulle tette di una diciottenne,scatenano una questione di moralita' sessuale dopo avere riempito il Parlamrto di froci,transessuali,lesbiche e pornodive.E' questa per voi,la PLITIKE,come la chiama Franceschini con il suo piacevole accento di trinariciuto.Ma di ingannare ancora gl'Italiani,non se ne parla piu'.

gobettiano

Non c'è nessuno che incarni questo paese meglio di Andreotti. Con l'eccezione dell'insigne statista che la provvidenza ha donato all'Italia sia pure con il riporto ed i tacchi.
Ed ogni volta che qualunque politicante presenzia alla commemorazione di Falcone è come se lo assassinassero di nuovo. Lo scandalo,la morale, l'etica negli ultimi anni sono state espulse dala terminologia e dalla pratica di questo paese.
luigi

Fino

Signor De Santis, vorrei veder lei all'età della signora Montalcini.
Lei è rimasto in questi tempi su qualche isola deserta.
La guerra in Iraq è stata una grande cialtronata.
Berlusconi? Taccio.
Andreotti è stato un perno del sistema di potere della DC e del suo ondeggiare.
E' avvilente leggere le cose che questo De Santis scrive.

Fino

Scusami Dragor,se ho approfittato del tuo spazio per lasciarmi andare, ma questo signor De Santis quando la smette con le sue bugie?
Ciao
Fino

matzudaira

Fino, premettendo che anche l'ultimo degli ignoranti ha diritto di dire la sua senza venire bannato, ritengo che il modo migliore di arginare taluni individui sia non abbassarsi a rispondere a certi post provocatori e strampalati.

dragor

Stefano, penso che per l'Italia sarebbe stato più logico partecipare alla prima guerra dell'Irak, dove si trattava di far rispettare la legalità internazionale e ricacciare un invasore entro i suoi confini, piuttosto che alla seconda, alla ricerca di inesistenti "armi di distruzioni di massa", che ha provocato in Irak una guerra civile che nessuno riesce a controllare e che è certamente peggiore del regime di Saddam Hussein. Secondo me hanno avuto torto sia Andreotti che Berlusconi. L'America? C'è una vita al di fuori dell'America e si puo' farsi rispettare anche smarcandosi da certe sue posizioni, come la Francia cerca di fare da anni. Occorre un polo alternativo.
____________________________________________________

Alberto, anch'io ho la sensazione che questi arresti siano mirati e che non intacchino per niente il potere della mafia. E' anche vero che per ogni mafioso arrestato sono pronti i ricambi. E' come un cancro che si è radicato nel tessuto sociale e si riproduce per metastasi
___________________________________________________

Cara Marianna, se qualcuno pensa che il potere logora chi non ce l'ha, guardi Andreotti e cambierà idea. Il potere è una droga che puo' costare la vita. Quanti dittatori sarebbero morti nel loro letto, se avessero saputo ritirarsi al momento opportuno.
Non sapevo che nei locali pubblici olandesi gli italiani fossero considerati mafiosi. In quelli che ho visto non ho notato questo tipo di generalizzazione. In ogni caso gli stereotipi negativi fanno parte della cultura popolare, ma questo vale per tutti i paesi d'Europa.
______________________________________________________


Grazie a tutti per i vostri interventi, a presto

dragor (journal intime)

dragor

Caro Luigi, secondo me sei troppo severo. Esiste un'Italia migliore di quella incarnata da Andreotti ed è quella che alla lunga finirà per prevalere. Andreotti rappresenta una subcultura del passato. L'Europa farà giustizia dei bigotti mafiosi
_____________________________________________________

Fino, hai fatto benissimo ad approfittare di questo spazio che appartiene a tutti. E' bene che ci sia pluralità di opinioni, altrimenti moriremmo di noia. Su Andreotti, per esempio, mi sembra che siamo tutti d'accordo. Nemmeno uno che lo difenda, in modo che possiamo spellarlo vivo :-)
_____________________________________________________

Matzu, il problema dell'Italia è l'eccesso d'ideologia, un derivato del lavaggio del cervello religioso che impedisce di affrontare le questioni in modo pragmatico e distaccato. Ecco perché si confonde la politica con la giustizia. Comunque non mi sembra un buon motivo per vergognarsi di essere italiani. A questo mondo c'è di peggio...
____________________________________________________

Grazie a tutti per i vostri interventi e per avere animato questo dibattito. Buona giornata, a presto

dragor (journal intime)


matzudaira

Dragor io credo che qualunque cittadino di qualsiasi stato si vergognerebbe della propria nazionalità se avesse avuto prima Andreotti e poi Berlusconi come rappresentanti politici.

Non so se è stato notato, ma anche il nuovo film di Ben Stiller (Notte al museo 2), ora nelle sale, è stato censurato. La versione originale in inglese presentava una battuta sarcastica e pungente sul nostro primo ministro. Nella versione Italiana invece la battuta è stata trasformata in un complimento.
http://www.corriere.it/politica/09_maggio_25/notte_museo_battuta_berlusconi_005c28fe-4921-11de-887b-00144f02aabc.shtml

stefano de santis

In effetti non c'è nessuno che incarni la feccia che vorrebbe governare questo Paese:a sinistra uno vale l'altro.Qualcuno vede una differenza tra Franceschini e Veltroni?Farfugliano le stesse idiozie,si servono delle stesse calunnie e mistificazioni,subiranno la stessa sorte.Chi non distingue tra Andreotti e Berlusconi merita di finire dietro il futuro simbolo della Sinistra:la Foglia di Fico.Per nascondere gli ultimi due coglioni rimasti,i quali sognano di vincere le elezioni col vecchio metodo:le milizie operaie e le polizie segrete giustizialiste a controllare le urne.Vivere quato la Montalcini non vi bastera'per vedere realizzato il vostro sogno.Voi starete all'opposizione per saecula saeculorum.

matzudaira

CVD

I commenti per questa nota sono chiusi.