La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Fini e il "dono" della fede | Principale | Una storia d'amore? »

29/08/09

Commenti

Pim

>.
Boffo riconoscerà certamente la citazione...

Buon fine settimana, Dragor, a presto.
Pim

Pim

No, così non la riconosce di certo. La frase è: perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio del tuo fratello, e non t'accorgi della trave che è nel tuo?

Alberto

Ciao Dragor, bellissimo commento, arguto, divertente. E anticlericale al punto giusto. Tutta la vicenda in fondo è una barzelletta...

Come può la Chiesa, che notoriamente è contro gli omosessuali, metterne uno a dirigere il suo più importante quotidiano?

Come può il suddetto direttore, condannato e reo confesso dei suddetti reati di sodomia e persecuzione ai danni della moglie del sodomizzato, mettersi a fare la morale a chicchessia per i suoi comportamenti nella vita privata?

Come può Berlusconi prendere le difese di questo simpatico soggetto, dopo che la verità su di lui è venuta a galla?

Come può infine il Vaticano difendere questo emerito str... quando sono proprio loro a dirci che certe cose non si devono fare, perchè sono peccati? Non sarebbe stato meglio mettere al suo posto una persona più corretta (quantomeno con la fedina penale pulita) ?

Antonio Cracas

Caro Dragor, come tu sai, gli esseri umani sono (la gran parte) formati per metà da ipocriti e metà da bigotti.

(La politica mi ha letteralmente nauseato.)

Buon fine settimana.

Antonio Cracas

Aggiungerei che questo è il caso di un bigotto ipocrita.

Ciao.

:-)

marianna

Se quanto scrivi è vero, come certamente lo è, io non ho parole.
Cosa dovrei dire?
Dice bene Antonio circa il genere umano...
Eppure quanto sarebbe bello se così invece non fosse!!
Sono amareggiata non tanto perchè il soggetto in questione dirige un quotidiano cattolico ma per tutta la "sozzura" che viene fuori ad ogni pié sospinto, leggendo i giornali di questi tempi.
Qualcuno, tempo addietro, aveva sognato un quotidiano dalle pagine tutte bianche...
Non aveva torto.
Buon pranzo.
Un abbraccio.
Marianna

Alberto

Caro Antonio, i bigotti sono tutti ipocriti.

;-)

matzudaira

Tra le fila della Chiesa vi è un numero elevatissimo di omosessuali, anzi si può tranquillamente dire che la maggior parte dei prelati lo sia.
Ma allora perchè questa istituzione si scaglia con tanta acrimonia ed odio nei confronti dei gay? Forse proprio perchè vuole avitare di essere giudicata come una cricca di "froci" e pedofili?

Il Giornale di proprietà di Berlusconi ed Avvenire di proprietà del Vaticano, sono sullo stesso piano: si tratta di due strumenti mediatici usati per infangare l'avversario con ogni mezzo, si tratti di notizie vere o prive di fondamento.

Amanda

E'uno stillicidio continuo di notizie su persone che detengono il potere in qualche struttura e sono indegne del ruolo che ricoprono.
Voglio vivere su un'isola deserta, senza tv nè internet....
Ciao Dragor, ti darò l'indirizzo dell'isola :))

bourbaki

se non ci fosse da piangere ci sarebbe da ridere perché tutti fanno i bacchettoni a ruoli invertiti. però, a parte questo, un conto è berlusconi che è uomo di stato e dunque figura pubblica (i suoi affari erotico-giudiziari non fanno bene all'immagine dell'italia all'estero, casomai a qualcuno importasse ancora della nostra credibilità politica nelle istituzioni internazionali), un conto è il direttore di un giornale, la cui vita privata è davvero solo sua.
bourbaki

gobettiano

Il guaio di queste situazioni è che si perde di vista il merito delle cose. E secondo me è questa la ragione dell'attacco a Boffo. In ogni caso, l'ipocrisia di un direttore di giornale è di certo grave. Ma con lo stesso metro va guardata l'ipocrisia di tutti. Soprattutto di chi ricopre incarichi pubblici di grande visibilità e perciò stesso dovrebbe anche essere esempio per il paese. O no?
luigi

dragor

Pim, forse la trave non era proprio nell'occhio :-)
______________________________________________________

Alberto, che cosa ti aspetti da parte di una banda di pedofili e gay? E' logico che abbiano piazzato uno dei loro alla testa del loro fogliaccio. L'omofobia della chiesa è soltanto pro forma. In fin dei conti la chiesa è nata da una banda di giovani che vivevano insieme senza donne, uno dei quali diceva: "Lasciate che i bambini vengano a me."
_____________________________________________________


Antonio, invece io trovo che in questi casi la politica è divertente. Almeno per gli amanti del gossip. Pensa che noia, se fosse soltanto una cosa seria
_____________________________________________________

Matzu, l'hai detto. Si scagliano contro i froci per far dimenticare che lo sono (quando non sono pedofili, guai a confonderli con i gay). Lo prova il fatto che con Boffo è scattata subito la solidarietà. Dov'è finita l'omofobia? Tutti pronti a censurare Berlusconi, ma Boffo puo' anche farsela con gli uomini sposati e avere la loro "stima incondizionata", parole di Bagnasco. Per forza, fa parte della parrocchia
______________________________________________________

Graeie a tutti per i vostri commenti, buona domenica, a presto

dragor (journal intime)



dragor

Cara Marianna, quello che scrivo si è svolto nell'aula di un tribunale, quindi non soltanto è vero ma è anche pubblico. Ed è solo la punta dell'iceberg. Se pensi alla diffusione della pedofilia nella chiesa, questa vicenda sembra trascurabile. Che cosa vuoi che sia il direttore di un giornale cattolico che seduce gli uomini sposati, quando i preti seducono i bambini?
______________________________________________________

Grazie Amanda, cosi' verro' a farti visita :-)
_____________________________________________________

Bourbaki, d'accordo per la vita privata. Ma quello che succede nell'aula di un tribunale è pubblico. Se dirigi un giornale religioso e sei un delinquente, è giusto che la gente lo sappia. In fin dei conti anche i processi a Berlusconi sono pubblici
______________________________________________________

Luigi, la morale di questa storia è: chi d'ipocrisia ferisce, d'ipocrisia perisce.
______________________________________________________

Grazie a tutti per la visita e per i commenti, buona domenica, a presto

dragor (journal intime)



I commenti per questa nota sono chiusi.