La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Automobile, la rivoluzione nizzarda | Principale | Poveri grassi »

18/08/09

Commenti

Alberto

Bellissimo commento, mi è piaciuto molto il tuo ragionamento: il serpente simbolo del male, i nemici simbolo del male - uccidiamo i nemici, uccideremo il male. “ I crociati che massacravano i musulmani erano convinti di uccidere il male. I cattolici che massacravano i protestanti erano convinti di uccidere il male. I cristiani che massacravano gli ebrei erano convinti di uccidere il male”, ecc. ecc.

E' sul finale che mi deludi un po'. Non mi fraintendere: io sono d'accordo con te sul pericolo del fanatismo religioso. Quello che mi delude è il fatto che tu possa pensare che un mondo senza religioni sarebbe molto migliore di questo.

Sì, è veramente ingenuo pensare che possa esistere un mondo “perfetto”. Non capisci che il bisogno di fare del male – di schiacciare il serpente, per usare la tua metafora – è innato nell'uomo e che la religione è solo un pretesto? E Gesù non sarebbe ancora vivo. Perchè non è stata la religione ad ucciderlo, ma la politica.


matzudaira

Un mondo senza religiosi sarebbe sicuramente un mondo migliore di questo, ma penso che anche senza stupide superstizioni dell'età del ferro questo mondo sarebbe migliore.

marianna

Il male purtroppo è una realtà con la quale siamo costretti a convivere e dal quale dobbiamo imparare a difenderci.
Come?
Ciascuno faccia appello alla sua coscienza ed ai valori in cui crede.
L'importante è che pensando di fare il "bene" non si finisca con il fare un male peggiore proprio come tu indichi.
Un abbraccio affettuoso e buon pranzo.
Marianna

marianna

Grazie per la bellissima canzone!!
Marianna

dragor

Alberto, conosco questa obiezione ma non sono d'accordo. Ci sono conflitti derivati esclusivamente dalla religione. Chiamiamo le cose con il loro nome. Perché in Irlanda del Nord protestanti e cattolici si picchiano? Li divide soltanto la religione. Perché l'India e il Pakistan si sono divisi? Perché Gandhi è stato assassinato? A causa della religione. Perché Ben Laden ha rinunciato a una vita lussuosa per ammazzare la gente? A causa della religione. Potrei continuare a lungo. E secondo i Vangeli Gesù è stato condannato per bestemmia, essendosi dichiarato figlio di Dio, cosa che oggi gli sarebbe valsa la stessa fine in Iran o in Arabia Saudita.
__________________________________________________

Matzu, le religioni sono superstizioni organizzate, tutto qui
_____________________________________________________

Marianna,ma i "serpenti" vengono schiacciati proprio da gente che fa appello alla sua coscienza e ai valori in cui crede. Da gente che si crede buonissima. Ecco perché le religioni accecano e andrebbero sostituite da una morale laica che rifiuta ogni assolutismo. La canzone è un classico, sono contento che ti sia piaciuta. Un abbraccio anche a te
_____________________________________________________

Grazie a tutti per i vostri commenti, buona giornata, a presto

dragor (journal intime)

Alberto

Caro Dragor, non vorrei che anche tu cadessi nello stesso errore che tu stesso hai denunciato. Perchè anche tu, mi sembra, stai “schiacciando il serpente”, cioè il male, che per te è rappresentato dalla religione. Non vorrei che anche tu cadessi nello stesso errore da te denunciato: quello del fanatismo. Occorre, lo dico ancora una volta e non mi stancherò mai di dirlo, TOLLERANZA.

Quanto poi alle tue osservazioni, io credo che dietro a molti conflitti ci siano interessi economici e altre cause altrettanto pericolose come il nazionalismo e il colonialismo. In Irlanda del Nord, per esempio il conflitto fra cattolici e protestanti nasconde la lotta fra due popoli: gli inglesi, arrivati sull'isola da dominatori parecchi secoli fa – e gli irlandesi, che vi hanno sempre abitato e che non vogliono sottomettersi. Forse non sai che fino a 80 anni fa l'intera Irlanda era sotto il dominio inglese. Poi, a seguito della lotta di indipendenza, gli irlandesi sono riusciti a strappare ai colonizzatori buona parte dell'isola. Adesso cercano di liberare anche l'ultima parte.

Dietro al conflitto mediorientale, ahimè, ci sono cause politiche, economiche e religiose. C'è la rabbia degli arabi che si sono visti invadere le loro terre dagli ebrei, c'è la lotta per la conquista di territori ricchissimi di petrolio e c'è anche – ebbene sì – la religione. Per esempio la decisione degli ebrei di tornare in Palestina dopo ben 2.000 anni è stata dettata anche da motivazioni religiose – e tu questo lo sai bene.

E Gesù è morto sulla croce perchè ha cercato di prendere il potere (oggi si chiamerebbe colpo di stato) – per questo sulla croce gli hanno messo, a titolo di scherno, la scritta INRI – che significa Gesù Nazareno RE DEI GIUDEI.


In ultimo, vorrei nuovamente ricordarti che le religioni non sono tutte uguali. In Oriente, ben 2.500 anni fa, un individuo spiegava alle folle che la causa di tutti i mali è il desiderio. Un pensiero che in Occidente ritroviamo solo 24 secoli dopo, con Freud – il primo che ha spiegato scientificamente l'origine del Male: l'eccessivo amore per se stessi, che ci porta al desiderio di sopraffare gli altri.

 dragor

Alberto, c'è una differenza fondamentale. Io me la prendo con le idee, non con le persone. Non potrei mai concepire l'idea di sopprimere fisicamente chi non è d'accordo con me,come fanno spesso i fedeli delle religioni monoteiste, nei cui testi è contemplata in vari modi la soppressione fisica dell'infedele. Posso soltanto opporre la forza della ragione a quelle ideologie che impediscono la libera scelta. E' vero, dietro i conflitti religiosi a volte ci sono interessi di altra natura, ma questo non toglie che la divisione religiosa permetta di etichettare le persone che vengono assassinate solamente sulla base delle loro credenze e porti a considerare "estranee" le persone che altrimenti sarebbero perecepita come membro della propria comunità.
Se in Medioriente non ci fossero le religioni, ci sarebbe un unico popolo e nessuno si sentirebbe invaso.
Le religioni orientali sono generalmente filosofiche e non hanno la violenza del monoteismo con le sue verità rivelate. Prima di Freud, sul desiderio si sono esercitati tutti. E' talmente facile identificarlo come la causa di tutti i mali. Ma nessuno ha saputo elaborare una teoria sintetica come quella del principio di realtà in oppoosizione al principio del piacere, ovvero la soddisfazione dilazionata e condizionata del desiderio.

Ciao, buona giornata

dragor (journal intime)

Pim

"Ognuno è il serpente di qualcun altro": giustissima considerazione. In realtà, il male (come il bene, per quanto i due concetti sfumino spesso l'uno nell'altro) sta in noi stessi. Bontà-cattiveria, altruismo-egoismo, amore-odio. Siamo fatti di opposti, di contraddizioni che dovremmo in prima persona superare, piuttosto che identificarle negli altri e distruggerle senza pietà.

Bonne journée.
Pim

Alberto

Ciao Pim,

bellissimo commento - sono molto d'accordo.


gobettiano

Il fil non l'ho visto. L'esaltazione morbosa e lbrica della bassa macelleria la detesto. E per giunta mai nepure dato fastidio ad un serpente. E neppure ad una biscia.
luigi

I commenti per questa nota sono chiusi.