La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Terra rossa nel mio cuore | Principale | Gli orfanelli sfrattati »

06/10/09

Commenti

Piero

La tua cucina è un capolavoro di "Arte Povera" tanto decantata dal critico Bonito Oliva

marianna

Carissimo Dragor, mentre sfaccendavo ti pensavo.O meglio mi chiedevo quando sarebbe arrivato il prossimo post.
E così,eccomi accontentata.
E' bello, ripeto, seguirti in questo viaggio tutto"particolare".
Le foto poi ti calano in situazione.
Quando ho visto la prima mi sono chiesta cosa ci facesse in casa tua un altare...
Conoscendoti..
Poi ho pensato a Margherita ma.... mi sbagliavo.
E andando avanti mi è parso di capire che lì, da tua suocera, abitano degli hutu.
E che queste pie donne sono loro che hanno messo in piedi l'altarino con Vergine e relativo rosario.
E' giusto comunque che vadano , ci mancherebbe,visto che la casa è tua.
Però non mi dispiace pensare che queste persone, dopo tante sofferenze, trovano anche momenti per rivolgersi alla loro "mamma celeste".
Io li capisco e mi fanno anche un po' di tenerezza.
Lascia perdere i soldi.Quelli sono il meno se sono serviti a dare un po' di tranquillità a quella gente.
Il problema più importante è che liberino l'alloggio e alla svelta.
Così, un giorno, verremo a farti visita a Kigali.
Sarebbe bellissimo.
Immagino già le trasformazioni.
Sto sognando o son desta?
Ti abbraccio con affetto e ti aspetto per la prossima puntata.
Un bacione a Margherita!(ma daglielo davvero da parte mia).
Ciao.
Marianna

Alex

Finalement, il y'a une justice. Tu croyais prendre du bon temps au Rwanda comme grouchy à Waterloo, te faire goberger par Marguerite, Scholastique...pendant que tes concitoyens niçois se révoltent contre les impôts locaux. Non ! Mon cher Umuzungu, on échappe pas à son destin, il va falloir ouvrir le portefeuille !
Alex

dragor

Grazie Piero. Piu` povera di cosi`, si muore. E` roba da Terzo Mondo :-)
-----------------------------------------------------
Cara Marianna, un Hutu non puo` avvicinarsi nemmeno a 500 metri da Marguerite. Gli orfanelli sono rigorosamente Tutsi, membri della famiglia o sedicenti tali. D`altra parte gli Hutu non sono orfani, li fanno. Era da tempo che si trascinava questo problema, ne avevamo parlato anche in Danimarca. Quei tizi vogliono fare gli orfanelli a vita alle spalle della povera Marguerite che e` troppo gentile per cacciarli via e si priva di tutto per nutrirli, anche quando le rubano i soldi (succede in continuazione). Cosi` a volte e` lei a patire la fame con la figlia Immaculée (con Belancilla l`unica che non e` ancora andata in Europa) e i figli di lei
E` stata Marguerite a trasformare la casa in chiesa e nel giardino ha fatto costruire anche una cappella. Nel quartiere e` considerata una santa e tutti vengono a chiederle consigli. Donatilla, che e` piena di soldi perche` ha ereditato da uno svizzero,se ne infischia completamente. Abita in un`enorme casa con una quantita` di servi, gestisce una quantita` di commerci, una cooperativa di taxi e s`infischia di sua madre. Per fortuna ci siamo io e Dédé.
Il consiglio di famiglia e` in corso. Queste cose possono durare molti giorni. Raccontero` com`e` andata. Grazie per esserci vicina, ne abbiamo bisogno. Un abbraccio affettuoso, a presto. Appena trovo il tempo, ti faro` visita sul tuo splendido blog.
_____________________________________________________\

Grazie a tutti per la visita e i commenti, a presto.

dragor

francesca

bellissimo...un pò ti invidio

Tesea

La presa delle case mi ricorda quanto visto e vissuto a Bukavu (ex Zaire) dopo la cacciata dei bianchi proprietari di splendidi chalet. Le famiglie locali ci si sono immediatamente insediate ma ahimè, appena i servizi igienici si sono rotti, nessuno è staTO in grado di riaggiustarli pur nella perseveranza dell'uso.
Non dico cos'erano diventati...
Tesea

matzudaira

Ti auguro di sopravvivere al consiglio di famiglia, ma questi "poveri orfanelli" non hanno manifestato l'intenzione di fracassarti il cranio ed amputarti entrambi i piedi in risposta al tuo gesto poco ospitale?

marianna

Carissimo Dragor, sono felice per te che finalmente, ci voleva proprio il Rwanda in presa diretta, per tornare in HP!!
Abbraccio te e la famiglia.
Vi sono vicina.
E attendo le novità.Immagino anche che non sarà facile niente.
Affettuosamente,Marianna.

antonio demata

"E` stata Marguerite a trasformare la casa in chiesa e nel giardino ha fatto costruire anche una cappella. Nel quartiere e` considerata una santa e tutti vengono a chiederle consigli.
Donatilla, che e` piena di soldi perche` ha ereditato da uno svizzero,se ne infischia completamente.
Abita in un`enorme casa con una quantita` di servi, gestisce una quantita` di commerci, una cooperativa di taxi e s`infischia di sua madre".

Mitico!
Le Maman africane hanno un anima grande come quella dela loro terra.

Perchè vuoi cambiargli la vita?

Un suggerimento buddista-napoletano (cioè funziona).

Fai conto che sia stata la tua casa ad essere "recuperata" dagli Hutu e lasciale vivere così: devono essere davvro delle gran donne per avere tutto quel rispetto.

Magari, perchè no, contratti "l'esodo" con Domitilla, che ha pecunia e contatti, e non è detto che il Karma (o il Signore o la Sorte) non ti facciano trovare una casa migliore, tenendoti parenti ed amici.

Ciao.

irenespagnuolo

Sono curiosa...documentaci bene sull'andamento del consiglio di famiglia :)))
Però...che bella questa carrellata sulla tua casa e la sua insolita vita tra orfanelli cresciuti e pie donne...!
Ciao Dragor
Irene

Amanda

Proprio tu, una chiesa in casa! eh eh... non riesco a smettere di ridere...
Io ti consiglio di lasciarla lì dov'è, almeno per rispetto di Marguerite :)))

dragor

Ne crains rien, Alex. Dragor est partout.Lui aussi se révolte contre les impots locaux avec ses concitoyens nicois. En tant qu`expatrié au Rwanda, il ne les paye pas!
______________________________________________________

Grazie, cara Francesca
_____________________________________________________

Cara Tesea, a Kigali funziona tutto. Un caso unico in Africa. Il Terzo Mondo lo trovi solo a casa mia.
______________________________________________________

Matzu, fra poco pubblichero` il seguito. Per fortuna mi hanno lasciqto le mani per scrivere
______________________________________________________

Grazie, cara Marianna. Cosi` l`altare di Marguerite avra` visibilita` mondiale. E pensare che qualcuno mi considera un laicista intollerante :-) Un abbraccio anche a te
______________________________________________________

Grazie a tutti per la visita e i commenti, buona giornata, a presto

dragor (journal intime)


dragor

Caro Demata, ma io non voglio cambiare la vita di Marguerite. Finche` vivra`, potra` abitare nella mia casa e fare quello che le pare. Voglio solamente liberarla dai parassiti in modo che possa fare la sua vita. La famiglia e` d`accordo. Finche` erano piccoli, sono stati la sua ragione di vita. Adesso e` ora che camminino con le loro gambe. Ciao, a presto
_____________________________________________________

Cara Irene, sto per pubblicare il seguito. Si e` arrivati a un accordo nella notte, complice la birra. Ti aspetto
______________________________________________________

Amanda, non soltanto c`e` una chiesa in casa, ma ce un`altra in giardino. Guarda il post di oggi :-)
_____________________________________________________

Grazie, e` meraviglioso sentirvi vicini. A presto, un abbraccio a tutti

dragor (journal intime)


demata

Perdonami, ma sono del Sud e credo che lei abbia il diritto di farsi rubacchiare, se crede di essere utile ad altre persone o se il suo senso di proprietà sulle cose non è così assoluto come per gli Europei.

E' la sua vita e la sua realizzazione, sono i suoi "figli".

Vedi un po' tu.
Ciao

P.S. Pensa a quante persone ti ameranno e ti seguiranno se gestisci bene questa cosa.
Io vedo che il Kharma ti sta dando ua grossa opportunità per ottenere una grossa popolarità appena arrivato lì.
Non so Marianna, che conosce l'Africa, cosa ne pensi.

gobettiano

Bellissimo sentirti dire 'siamo Tutsi o cosa'. E' la prova d'amore più grande che si possa mai fornire.
Quanto agli 'orfanelli? quando avrò finito di ridere ne parlerò
luigi

I commenti per questa nota sono chiusi.