La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Pedofilia, la chiesa è tutta colpevole | Principale | Quando la sinistra sostiene le dittature »

10/02/10

Commenti

Pim

Non conoscevo le vicende recenti della chiesa di San Nicola - che visitai alcuni anni fa ed è effettivamente molto bella. Spero anch'io resti patrimonio di Nizza e dei nizzardi.
Bonne journée.

Eliane MICHELUZZI

Cher Dragor je connaissais cette église Russe pour l'avoir visitée car elle se trouve à deux pas de chez mon Oncle mais pas son histoire, j'espère que les niçois auront gain de cause car elle fait sans aucun doute partie du patrimoine de Nice. Bon courage à tous..amitiés..Eliane

Alex

Povero pope ! rischia di perdere il gruzzoletto degli biglietti d'ingresso e i nizzardi sguainano una pistola ad acqua per aiutarlo !
Ah ! i famosi titoli russi. Ogni famiglia francese ne ha una valigia in soffitta. L'altro giorno, un tizio ne vendeva un pieno camione al mercato degli antiquari.
- cos'è questa roba ?
- i titoli russi mi risponde l'antiquario.
- gli originali ?
- si, quelli sono stati emessi nel 1888, quelli sono stati fabriccati nel 1923, quelli ancora dopo la seconda guerra...
- credo di averne a casa dei nonni, voi li comprereste ?
- certo, mi risponde l'antiquario beffardo : 100 euro per tonellatta !
Alex

marianna

Molto interessante questa storia, che non conoscevoUno stimolo in più per venire a visitare Nizza.
Anch'io, senz'ombra di dubbio sono del parere che la chiesa di San Nicola resti ai nizzardi.
Ci mancherebbe!
Non ci si può svegliare una mattina e pretendere quello che non ci spetta, perchè non ci appartiene.
A prescindere dalla pezza giustificativa dei debiti.
Un abbraccio affettuoso.
Marianna

dragor

Caro Pim, se in appello la cattedrale sarà ancora assegnata ai russi, gliela sequestriamo come creditori. E sullo slancio gli sequestriamo anche l'ex sito di Météo France, sul quai Branly a Parigi, che la Russia ha appena comprato per creare "un centro spiriturale ortodosso". Ci devono 12 miliardi di franchi-oro, quei buzzurri
Ciao, a presto

dragor (journal intime)

dragor

Bien sûr nous aurons gain de cause, Eliane. C'est plutôt amusant de voir la Fédération de Russie prise à son propre piège. Quand on prétend hériter d'un bien au nom d'une prétendue continuité historique,on hérite aussi bien du passif que de l'actif. Si on accepte un héritage on accepte tout, les pages noires comme les pages gloirieuses. La Russie utilise certains arguments juridiques pour ne pas régler une dette historique et des arguments parfaitement inverses pour justifier de ses droits sur la cathédrale Saint-Nicolas. Elle se fout de notre gueule ou quoi? :-)
Bonne journée, amitiés

dragor (journal intime)

dragor

Alex, la tua ironia è divertente come sempre, pero' ti assicuro che la nostra pistola ad acqua è in realtà un bazooka. Nel 1997 Gorbatchev ha riconosciuto formalmente che i detentori dei titoli russi hanno diritto all'indennizzo, anche se poi la Russia non ha sborsato un centesimo. Ma è anche vero che a quell'epoca non avevano rivendicato nessuna proprietà sul suolo francese. Se cominciano a rivendicare i vecchi crediti, noi gli ricordiamo i vecchi debiti. Si sono dati la zappa sui piedi!
Ciao, buona giornata

dragor (journal intime)

dragor

Cara Marianna, la Russia usa degli argomenti giuridici per giustificare i crediti e degli argomenti perfettamente contrari per rifiutare i debiti. Cosi' si è data la zappa sui piedi. Se il tribunale confermerà in appello la sentenza che assegna la chiesa alla Russia, gliela sequestriamo con i titoli russi che non sono mai stati rimborsati (ci ha rimesso anche il mio bisnonno). In un modo o nell'altro, la cattedrale resterà di proprietà dell'associazione di espatriati russi e discendenti che la gestisce da 90 anni. E della città di Nizza.

Un abbraccio, a presto

dragor (journal intime)

Tesea

Nizza potrebbe far valere l'usucapione sulla Chiesa, , ma la Russia vantare la prescrizione del debito pecuniario.
Tesea

chris

Peccato che la Francia abbia cancellato il debito russo in cambio di 400 milioni di dollari e sia "esigibile" solo quello dei privati nati prima del 1945. Se il governo francese dovesse restituire tutto quello che ha rubato in questi 2 secoli, ci vorrebbero 100 prestiti russi per risarcire mezza europa.

beteljeuxe

Fatemi capire, se vince la Russia che fanno? Smontano la cattedrale pezzo a pezzo e se la ricostruiscono vicino al Cremlino? ih!

 dragor

Tesea, in fatti ha cercato di far valere l'usucapione ma il tribunale le ha dato torto
_____________________________________________________

Chris, nel 1992 Gorbatchev ha riconosciuto il principio del diritto all'eindennizzo dei detentori di titoli russi. quandto alla cose rubate dalla Francia, specialmente con Napoleone, sono d'accordo. I derubati devono solo farsi vivi
____________________________________________________

Beteljeuxe, non credo che vogliano rimontarsela nella Piazza Rossa, visto che hanno già la cattedrale di San Basilio. Ma priverebbero l'associazione di russi in esilio e dei loro discendenti di una fonte di reddito che serve fra l'altro a finanziare un favoloso coro specializzato nell'esecuzione di antiche musiche ortodosse.
____________________________________________________

Grazie a tutti per la visita e i commenti, buona giornata, a presto

dragor (journal intime)


chris

Dragor l'accordo tra Francia e Russia è successivo del 1997, i 400 milioni di indennizzo sono stati accettati dalla Francia, prova il titolo non ""esiste piu' alla borsa di parigi, in poche parole, vale solo la carta su cui è scritto e per i collezzionisi.

gobettiano

!2 miliardi di franchi oro, oltre a rivalutazione ed interessi, altro che cattedrale! I francesi potrebbero sequestrare il Cremlino per intero

laura

Io abito ad Antibes e la chiesa la conosco bene. Ricca e carica di significati lontani. Grazie, Dragor, per la notizia. Ormai seguirò con attenzione la conclusione.
Ciao, buona serata. L.

I commenti per questa nota sono chiusi.