La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« E' proprio necessario finire un romanzo? | Principale | Quando Elisabetta amava Luciano »

06/02/10

Commenti

Alex

Invece, l'amico di Marianna, Sant'Agostino, utente di twitter, ha lasciato un commento di sostegno a Veronesi, in tre parole ha fatto la sintesi della fede cattolica : Credo quia absurdum.
Alex

marianna

Io volevo dire a Dragor, caro Alex, che la frase da lui estrapolata nell'ntervista o libro di Veronesi è falsata e va considerata nel contesto del testo che io ovviamente non conosco, perché non l'ho letto.
E credo neanche Dragor.
Dico questo perché notoriamente Veronesi è credente e praticante.
Basta vedere il numero di figli che ha messo al mondo.
Semplicemente questo la dice chiara.
Io che sia cattolico praticante(e il suo cattolicesimo mi piace anche poco, se devo essere sincera) lo so di certo.
mi meraviglio che in Francia la cosa non sia nota.
Ma la Francia ,paese laicissimo, non sottolinea questi aspetti di un personaggio pubblico perché probabilmente alla gente non interessa un fico secco.
Qui da noi, dove c'é Benedetto, è esattamente il contrario.

Un abbraccio.
Marianna

marianna

Caro Dragor, io di Veronesi so questo. Se sbaglio, e potrei anche sbagliarmi, corregimi.
Buona serata.
Marianna

marianna

Ho letto il breve articolo del Corsera ma non credo affatto a quella dichiarazione.
Secondo me non è vera.
Marianna
PS.
Non lo dico in difesa della religione cattolica.

Tesea

Conosco personalmente il Professore: confermo la tesi di Marianna.
Tesea

dragor

Alex, Agostino mi ha risparmiato la fatica di scriverlo al suo posto. Gli ospedali psichiatrici sono pieni di gente che la pensa come lui.

Ciao, buona giornata

dragor (journal intime)

dragor

Cara Marianna, se Veronesi è cattolico praticante, allora lo sono anch'io. Infatti anche a me piace fare figli, anche se solito preferisco fermarmi alla prima parte.
Anch'io penso che la religione sia una rovina e anch'io mi considero un vero laico. Non sapevo che i cattolici praticanti fossero tutto questo :-)
Scherzi a parte, l'intervista integrale a Veronesi è riportata in questo sito

http://www.uaar.it/news/2010/02/05/veronesi-scienza-religione-sky-tg-24-polemica/

Mi pare che non sia stato falsato niente. Ho fatto qualche ricerca e da nessuna parte risulta che Veronesi sia cattolico praticante. Potresti dirmi dove si trova questa affermazione?

Un abbraccio, buona domenica

dragor (journal intime)

dragor

Cara Tesea, se Veronesi è cattolico praticante, allora sono più cattolico di lui

dragor (journal intime)

Account Deleted

non mi pongo neanche il problema se veronesi sia o no cattolico praticante.
Penso che le stesse cose le potrebbe avere dette un altro. Le religioni esistono, e forse solo Dio sa per quale motivo.
Una volta ho visto una maglietta che mi ha dato da pensare come questo post, ma non tirava in ballo Veronesi:
"If you are not smart enough for science, pick Religion."

Randagia, perplessa

Carlo Rossi

E' sbagliato pensare, come fa Veronesi, che la migliore riflessione filosofica sull’ impresa scientifica renda inaccettabile la fede religiosa da un punto di vista razionale.
Risale a Galileo la nota formula secondo cui la Bibbia ci dice come andare in Cielo, non come va il cielo.
Qui Galileo, cattolico sincero, con una figlia suora, enuncia una sorta di reciproca indifferenza tra scienza e fede.
Su questa posizione Popper, Einstein e Stephen J. Gould, tra gli altri.
Posizione in larga misura dipendente del principio enunciato nella cosiddetta legge di Hume, secondo cui le precrizioni sono inderivabili logicamente dalle descrizioni.
Dunque dalla scienza, che soltanto descrive, non si può logicamente ricavare un grammo di etica.

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Tempo%20libero%20e%20Cultura/2009/01/darwin-per-ogni-bandiera.shtml?uuid=dd48824c-eef1-11dd-9c9c-821838d16869&DocRulesView=Libero


Per una buona introduzione alla filosofia della scienza propongo, prima di tutti a Veronesi:

- D. OLDROYD, Storia della filosofia della scienza

- K. POPPER, Congetture e confutazioni

- K. POPPER, Scienza e filosofia

- K. POPPER, La ricerca non ha fine

- K. POPPER, IL mito della cornice

- I. LAKATOS, La metodologia dei programmi di ricerca scientifici

- T. S. KUHN, La struttura delle rivoluzioni scientifiche

- P. K. FEYERABEND, Ammazzando il tempo. Un’ autobiografia

- I. LAKATOS – P. FEYERABEND, Sull’ orlo della scienza

gobettiano

Veronesi fa rumore perchè è Veronesi. Ed uno della levatura di Veronesi che sostiene una tesi che ad orecchier ipocrite suona ardita, fa rumore. Anche se la tesi è acqua fresca.

Bax

Chi più di sant’Agostino visse nella perenne ricerca della Verità, trovando soddisfazione alla sua ricerca nel mistero della fede e di Dio?Spesso si ritiene che il dono dell’intelligenza e delle capacità intellettive ci appartengano, misteriosamente, come se chi le possegga fosse “superiore” di chi “apparentemente” non le abbia…credo che proprio a causa della presunzione dei più “dotti” che le apparizioni più importanti (vedi suor Faustina), siano state “concesse” a persone meno dotte ma, a mio avviso, più sapienti (sì, avete letto bene, più sapienti, perché illuminate dalla Luce dello Spirito Santo)..ovviamente il Signor Veronesi, che ha perso tutta la mia stima (so che a lui poco importerà, ma avevo pensato di andare a lavorare allo IEO, adesso non credo più), non potrà mai vedere al di là della punta del proprio naso, perché i suoi successi lo hanno portato a ritenersi egli stesso un Padre Eterno…perché quindi sforzarsi per cercarne un altro? Queste per me sono le più grandi contraddizioni dei non credenti…. A proposito, da credente, pur se molto colta, ingegnere e quasi scienziata, potevo permettermi il lusso di fare detti ragionamenti????? A voi l’ardua sentenza…di certo posso dire che l’umiltà è una dote sapiente di pochi, mentre l’intelligenza presuntuosa è un vizio di molti, per cui caro Signor Veronesi, non si senta tanto unico nel suo mondo (fanta)scientifico!

I commenti per questa nota sono chiusi.