La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Quando la vagina morde | Principale | Test d'intelligenza per gli immigrati? »

28/06/10

Commenti

irene spagnuolo

Come ti capisco, Dragor!
Capita...è proprio vero. Anch'io attendo che qualcuno torni e ho accolto qualcuno dopo tanto tempo con infinita gioia...
Irene

Amanda

Come ti capisco! A volte i miei commentatori, quando ritornano, mi scrivono frasi di saluto quasi giustificandosi (è da un po' che non scrivo... sono passato per un saluto, continua così... ti avevo perso, ma con google ti ho ritrovato). Questo significa che anche loro si affezionano, e dopo un po' sentono la nostra mancanza. Che bello :)))

Pim

Avevo fatto la tua stessa riflessione già anni fa, quando frequentavo Kataweb. I forum, come i blog, sono una specie di Rick's Bar dove gli amici passano, si fermano per un po' e poi ripartono (come Ingrid Bergman). Spesso non se ne vanno davvero, fanno qualche giro, quindi ritornano. A rendere questa vita cosiddetta virtuale estremamente reale...

Bel post, Dragor.
Un abbraccio.
Pim

umberto novara

Dragor,Irene,Amanda: mi avete commosso e, dopo aver terminato la 'chiacchierata' rivolta poco fa' ad Irene, non ho più la forza di continuare. ( Bel risultato, la migliore vittoria di Dragor così cocciuto e distante - anni luce- dalle mie idee-convinzioni ). Ora non potrò lottare con Dragor.

Homing Pigeon

Bel racconto, Dragor.

Non godo della gamma di lettori / commentatori di cui disponi tu, ma capisco appieno quello che descrivi.

Alla fine i più assidui diventano amici, seppur virtuali. Talvolta arrivi a temere l'incontro fisico, mai si distruggesse quell'immagine che ti sei creato dentro di te, di loro.

Ciao, a presto,
HP

Silvia GM

@ Dragor: sono solo pochi mesi che gironzolo su questi tre…4.. blog/forum. Li ho scoperti per caso, sovente incuriosita dal titolo. Come ho già scritto a qualcuno mi è impossibile leggerli tutti.
Inutile iniziare oltre un tot a scriverci su. Controproducente scrivere quando non si è d’accordo su quanto si legge. Già nella vita di discute un sacco, o si deve dare ragione per forza al fine di non
creare spiacevoli situazione di incomprensione. Sovente leggo ma non mi sento all’altezza di esprimere un’ opinione sensata. Mettici che ogni tanto capisco, o meglio male interpreto cosa leggo.
Però è vero ci si “affeziona” ad uno sconosciuto(sconosciuta) scrittrice o lettore scrivente che risponde. Ed è bello, o credo sia meglio, fare dei confronti pacifici e costruttivi, piuttosto che usare la tastiera per “insultare” o “litigare” con rabbia. Sfogo alle frustrazioni che solo all’apparenza
potrebbe dare un’idea di ‘liberazione’, della serie: tanto mica mi conoscono !!
Immagino per voi scrittori… saggisti… blogger (non ricordo come si dice) sia una soddisfazione
vedere ritornare vecchie conoscenze virtuali. Sapere che ci sono ancora è confortante.
A volte, come nella vita vera, è necessario lasciare andare, perdersi un po’, non insistere per
non annoiare… o sembrare insistenti o troppo pesantucci.
A presto! Un simpatico saluto a tutti.

Silvia GM

@ Dragor: sono solo pochi mesi che gironzolo su questi tre…4.. blog/forum. Li ho scoperti per caso, sovente incuriosita dal titolo. Come ho già scritto a qualcuno mi è impossibile leggerli tutti.
Inutile iniziare oltre un tot a scriverci su. Controproducente scrivere quando non si è d’accordo su quanto si legge. Già nella vita di discute un sacco, o si deve dare ragione per forza al fine di non
creare spiacevoli situazione di incomprensione. Sovente leggo ma non mi sento all’altezza di esprimere un’ opinione sensata. Mettici che ogni tanto capisco, o meglio male interpreto cosa leggo.
Però è vero ci si “affeziona” ad uno sconosciuto(sconosciuta) scrittrice o lettore scrivente che risponde. Ed è bello, o credo sia meglio, fare dei confronti pacifici e costruttivi, piuttosto che usare la tastiera per “insultare” o “litigare” con rabbia. Sfogo alle frustrazioni che solo all’apparenza
potrebbe dare un’idea di ‘liberazione’, della serie: tanto mica mi conoscono !!
Immagino per voi scrittori… saggisti… blogger (non ricordo come si dice) sia una soddisfazione
vedere ritornare vecchie conoscenze virtuali. Sapere che ci sono ancora è confortante.
A volte, come nella vita vera, è necessario lasciare andare, perdersi un po’, non insistere per
non annoiare… o sembrare insistenti o troppo pesantucci.
A presto! Un simpatico saluto a tutti.

 dragor

Come accolgo te, cara Irene. Sono sempre felice di sentirti e mi fa piacere di essere riuscito a esprimere un sentimento comune

Un abbraccio,a presto

dragor (journal intime)

 dragor

Amanda, il tuo pensiero è consolante. In questo caso non siamo i soli asoffrire di nostalgia e il mio post puo' essere letto anche come "Alla ricerca del blogger perduto"
______________________________________________________

Pim, il tuo paragone con il Rick's Bar è molto bello. Adesso aspetto Ingrid Bergman!
______________________________________________________

E' proprio cosi', Umberto. In fondo siamo tutti dei sentimentali :-)
______________________________________________________

E' vero HP,credo che l'incontro fisico non giovi molto a chi si è conosciuto sul web. Cosi' come un rapporto sul web non gioverebbe molto a chi si è incontrato fisicamente. E' meglio che le due sfere rimangano separate. Ciao, a presto
_____________________________________________________

Grazie a tutti per la visita ei commenti, buona giornata, a presto

dragor (journal intime)

 dragor

Cara Silvia, anche un blog è vita vera. Quando scrivo mi sento molto vivo. Mi piacciono i confronti di ogni tipo, sia quelli pacifici e costruttivi, sia quelli con chi mi critica o m'insulta. Chiedo solo che tutte le cose siano fatte con spirito.Si', il ritorno di una vecchia conoscenza fa sempre piacere come accade anche fuori dal web. E perché una conoscenza sul web dovrebbe essere "virtuale"? Nella conoscenza diretta capita raramente di comunicare in modo cosi' frequente, vario e profondo.

Un abbraccio e grazie per le tue belle parole

dragor (journal intime)

elle

Et coment s'appelait-elle, l'infidèle ?

Verifica il tuo commento

Anteprima del tuo commento

Questa è solo un'anteprima. Il tuo commento non è stato ancora pubblicato.

In elaborazione...
Il tuo commento non può essere pubblicato. Errore di scrittura:
Il tuo commento è stato pubblicato. Pubblica un altro commento

I numeri e le lettere che hai inserito non corrispondono a quelle dell'immagine. Prova di nuovo.

Come ultima cosa, prima di pubblicare il tuo commento, inserisci le lettere ed i numeri che vedi nell'immagine qui sotto. Questo impedisce che programmi automatici possano pubblicare dei commenti.

Fai fatica a leggere quest'immagine? Visualizzane un'altra.

In elaborazione...

Scrivi un commento

Le tue informazioni

(Il nome e l'indirizzo email sono richiesti. L'indirizzo email non verrá visualizzato con il commento.)