La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« La follia del Ramadan | Principale | Cossiga? No, grazie »

17/08/10

Commenti

umberto novara

Caro Dragor, sono due argomenti preoccupanti, però non capisco perchè devi sempre provocare in questo modo. Il riferimento alla moschea lo trovo "pericoloso" nel senso che può deviare l'attenzione,e quindi 'attenuare' la gravità del primo punto.
Quando penso alla Fosse Ardeatine, a Via Tasso, mi vengono le lacrime agli occhi. E l'offesa di Alemanno o è un'enorme stupidaggine,degna di manicomio, o è un atto moralmente così inaccettabile che solo la realtà poklitica tanto degradata d'Italia, da Berlusconi in poi, rende possibile. E poi che significato ha quando questi individui partecipano alle celebrazioni del 25 Aprile?
Io intanto continuo,come già dissi un mesetto fa, la lettura delle Lettere dei condannati a morte della Resistenza, e continuo a chiedermi:perchè il loro sacrificio?

Pim

E' l'equivalenza musulmano-terrorista a non funzionare, caro Dragor, per cui il paragone con i nazisti è improponibile...

Alex

I musulmani newyorkesi sono nazisti ? vogliono sterminare gli ebrei ? Non capisco perché banalizzi i crimini nazisti in questo modo.
C'era già un moschea nel quartiere. Purtroppo è stata distrutta negli attentati. Dunque, secondo te, i musulmani newyorkesi, conosciuti per il loro nazional-socialismo ! non hanno diritto ad un nuovo luogo di culto...D'altronde, non hanno chiesto un'altra moschea. Il progetto parla solo di edificare un centro culturale in un altro quartiere....
Alex

dragor

Pim, alle Fosse Ardeatine io vedo dei soldati che sparano su dei poveracci in nome del nazismo. A Ground Zero vedo degli islamici che massacrano dei poveracci in nome dell’islam. Per me le due ideologie si equivalgono. E’ vero, l’equazione islam = terrorismo è improponibile. Gli assassini non sono terroristi, sono buoni musulmani, cosi’ come gli assassini nazisti sono buoni nazisti. Molti passaggi del Corano esortano i musulmani a uccidere gli infedeli. Senti un po’ qui: “Combattete per la causa di Allah...” “Uccideteli ovunque li incontriate...” Se vi assalgono, uccideteli. Questa è la ricompensa dei miscredenti. Combatteteli finché non ci sia più persecuzione e il culto sia reso solo ad Allah.” (Sura 2, 190-193). Per fortuna non tutti i musulmani seguono questi precetti. Ma da’ il testo a 1 miliardo di persone e troverai sicuramente qualche buon musulmano disposto ad attuarli. E’ successo con le Twin Towers. Ecco perché costruire una moschea dove i buoni musulmani hanno operato è come costruire un centro culturale nazista dove hanno operato i buoni nazisti.

Ciao, a presto

dragor

dragor

Caro Umberto, una buona notizia: io non ho fatto altro che mettere in bocca al sindaco di Roma Alamanno le parole usate da Obama per giustificare la costruzione di una moschea a Ground Zero. Ma per me lo scandalo è lo stesso. L'ideologia assassina non ha diritto di cittadinanza sul luogo del massacro.

Un caro saluto

dragor (journal intime)

dragor

Alex,non tutti i nazisti erano massacratori e non tutti gli islamici sono kamikaze, ma questa non è una buona ragione per favorire la propaganda nazista e islamica. La violenza è nei testi (vedi la risposta a Pim). Se qualcuno non la mette in pratica, bontà sua. Se la mettesse in pratica, per la religione sarebbe solamente un buon musulmano. Cosi' mi sembra scandaloso autorizzare la costruzione di una moschea a 200 metri dal luogo di un massacro islamico.

Ciao, buona giornata

dragor (journal intime)

GePs

direi che si tratta di due cose completamente diverse.

dragor

Be', io direi che si tratta di 2 cose completamente uguali. E spiego perché.

dragor (journal intime)

Pier

Non entro nella polemica fra religioni ed ideologie ed ideologie-religiose che coinvolge tutti .
Dico che occorrerebbe respingere sempre ed in ogni caso la violenza sopra tutto se fine a se stessa.
Ed a questo proposito, senza entrare nel merito delle proposte di Alemanno, vorrei ricordare che le Fosse Ardeatine, un vero vergognoso massacro, furono però la conseguenza di un altrettanto vergognoso attentato di un gruppo non certo glorioso di partigiani,non a truppe combattenti, ma a disgraziati lavoratori deportati da altre nazioni e militarizzati dai tedeschi.
E non furono neppure capaci di offrirsi in cambio della moltitudine mandata alla fucilazione.
Vorrei che Umberto Novara ci riflettesse bene, sperando che conosca i fatti. Anche perchè sono poi gli stessi motivi di base che ci impediscono di trovare a distanza di tanti anni una pacificazione nazionale , anzichè prendersela con il solito Berlusconi.
Pier

marianna

Le intenzioni di Alemanno e di Obama teoricamente sono apprezzabili in quanto la libertà di culto è diritto d'ogni uomo:cristiano, ebreo o musulmano che sia.
L'inghippo sorge quando le religioni diventano strumento di discriminazione per fini strettamente politico-ideologici.
Ma non si può privare, a mio avviso, un essere umano di professare il suo credo, fosse pure un animista!!!
E' una questione di rispetto della libertà dell'altro e quindi della disponibilità ad accogliere anche chi è diverso da me.
Posso ovviamente capire il disappunto dei familiari delle vittime di Ground Zero.
Ma non critico Obama.
Ovviamente i suoi detrattori politici guazzeranno in tutto ciò e proveranno a mettere i bastoni tra le ruote.
Come stanno già facendo.

Un abbraccio e scusa l'ora tarda....
Dovrei dirti :BUONGIORNO!!!
Marianna

dragor

Caro Pier, Alamanno non vuole veramente far costruire un centro culturale nazista alle Fosse Ardeatine. Gli ho solamente messo in bocca le parole di Obama sulla possibilità di costruire una moschea a Ground Zero per far capire che sarebbe la stessa cosa!
Non si costruiscono i templi delle ideologie assassine sui luoghi dei loro misfatti

Ciao, buona giornata

dragor (journal intime)

dragor

Cara Marianna, il discorso di Alamanno è solamente una provocazione dragoriana. Le sue parole sono quelle usate da Obama per giustificare la costruzione di una moschea a Ground Zero. Il post vuole dimostrare che sarebbe come costruire un centro nazista alle Fosse Ardeatine. Non contesto l'idea di costruire una moschea a New York (almeno finché l'islam non sarà dichiarato fuorilegge come il nazismo), ma non sul luogo di un massacro islamico. Un po' di rispetto per la memoria delle vittime.
Un abbraccio, buona giornata, a presto

dragor (journal intime)

edelweiss

Chi è che ha provocato l'evento delle fosse ardeatine, massacrando in un attentato dei tedeschi? Il 'Centro' si potrebbe istituire a casa loro.
Edelweiss

umberto novara

A Pier: conosco bene i fatti (trent'anni di insegnamento,di studi,di riflessione con la mia sola testa...). Sull'attentato di Via Rasella i dibattiti, le valutazioni,il giudizio di storici seri, hanno fatto scorrere fiumi d'inchiostro. Le rappresaglie naziste, e l'ordine di Hitler,dato personalmente, sono una enormità. Se, sinceramente, non sono in grado di valutare l'iniziativa dei partigiani ( nel contesto drammatico della guerra,e della guerra civile, su quanto fecero i nazisti non ho incertezze a prendere posizione). E questo mi fa capire quanto sia ambiguo (al di là delle lodevoli intenzioni personali) il discorso sulla pacificazione nazionale.Il solito Berlusconi... e perchè mai?
Io penso a quello che ha fatto, al clima politico in cui viviamo,di cui ha ampie e ben precise responsabilità.Vorrei che Pier ci riflettesse bene,sperando che conosca i fatti.

Pier

Umberto le azioni di guerra le capisco e nel clima dei tempi vanno accettate.
Le azioni vigliacche, se vogliamo chiamarle con il loro nome, tante, troppe che come via Rasella sono costate solo tanti lutti in più, soltanto menti ottenebrate dall'odio possono giustificarle o tramutarle in atti eroici.
Il richiamo a Berlusconi ...."da Berlusconi in poi" è tuo e non mio.
Berlusconi come D'Alema, Occhetto, Andreotti, Gava, De Mita, Moro, Cossiga, Berlinguer, Longo, Cossutta per arrivare ai Saragat, Nenni, De Gasperi e Togliatti e tanti altri che ora dimentico ma che conosco bene, nei fatti e negli atti, sono tappe della nostra faticosa strada per una democrazia più condivisa e responsabile, sopratutto da parte di noi cittaduini.
Pier

dragor

Edelweiss, l'attentato di via Rasella è un atto di guerra al quale si deve rispondere con un atto di guerra: la cattura e la fucilazione dei responsabili. Ma non puoi prendere 300 civili a caso e fucilarli. Questo non è un atto di guerra, è barbarie. I civili vanno sempre rispettati.

dragor (journal intime)

dragor

Umberto, Pier, in un paese occupato gli abitanti hanno ogni diritto di fare resistenza contro l'occupante. L'attentato di via Rasella è stato un legittimo atto di guerra. Una risposta legittima sarebbe stata l'arresto e la fucilazione dei responsabili. Ma non la fucilazione di 300 civili presi a caso. I civili vanno sempre rispettati perché la guerra non li riguarda

Ciao a tutti, buona giornata

dragor (journal intime)

umberto novara

Pier,sulla prima parte,per coerenza,non mi esprimo (mentre tu riconfermi di essere tanto sicuro sulla tua tesi,anche se di 'vigliacchi' e di 'azioni vigliacche' in quegli anni ce ne furono tante,a cominciare da chi stava in alto,e ne dava l'esempio...dopo quella innocente del 10 giugno 1924..., ed io nella mia ormai-non-più-breve vita ho sempre avuto davanti agli occhi l'"immagine",di quando bambino,con mia mamma,andavo a trovare alcune sue amiche,in quelle case povere dove,sul comò fatto di sempklici assi c'era l'immancabile foto del figlio -talora marito-disperso in Russia; ancora oggi mi si stringe il cuore...,ed è forse per questo che a sessant'anni dentro mi sento sempre un ragazzino, che mai,come non lo feci da insegnate, andrà in giro impettito,da invincibile.E la nemesi storica è esplodsa con quella orrenda dei non- più-esseri umani che fecero l scempio a Piazzale Loreto...e Pertini come reagì? E Nenni,quando gli fu comunicata la notizia del suo vecchio compagno, di altri tempi?). Se il richiamo a Berlusconi non lo capisci è un TUO PROBLEMA, mentre l'elenco del..."come" è a casaccio: nel mio elenco c'è sì Nenni,Saragat,De Gasperi,Moro,Berlinguer, ma anche Pertini,Terracini...:ti sembra che il LORO LIVELLO di onestà,senso dello Stato,impegno per la giustizia,per il bene COMUNE...(continua tu) sia paragonabile alle virtù di Berlusconi? Forse quel richiamo comincia...

 dragor

Pim, io non discuto che Gesu' (o il personaggio che ci hanno tramandato gli apologisti cristiani, vale a dire la leggenda di Gesu') abbia predicato l'amore. Ma come dico nel post, l'amore non puo' esistere in una religione monoteista che considera nell'errore tutti coloro che non la seguono. Le 2 cose si escludono a vicenda. Se ti ritieni fedele al solo vero Dio e depositario della Verità, sarai naturalmente portato a imporre il tuo dio con la violenza fisica e morale. E' nel DNA delle religioni monoteiste e i fatti mi danno ragione. Dimmi un solo luogo e una sola epoca in cui una religione monoteista abbia avuto il potere senza proclamare un regime di tipo nazista

Ciao, buona serata

dragor (journal intime)

I commenti per questa nota sono chiusi.