La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Sakineh salva! Sarà solo impiccata | Principale | Kierkegaard, arrivo! »

04/10/10

Commenti

Alberto

Caro Dragor, quando il Papa parla del nazismo e lo definisce “ideologia atea” credo si riferisca al fatto che Hitler, pur dichiarandosi pubblicamente cattolico, in realtà era ateo. Questa cosa è stata accertata storicamente. Ma soprattutto credo si riferisca al fatto che Nietsche, da molti ritenuto l’ideologo del nazismo, era chiaramente ateo.

D’altro canto pare proprio che la chiesa abbia appoggiato, più o meno velatamente, il nazismo. Come d’altra parte anche molti uomini d’affari, preoccupati dell’ascesa del comunismo.

Inquietante il discorso di Hitler del 1922 in cui dice che Gesù Cristo era contro gli ebrei. A dimostrazione del fatto che le chiacchiere riempiono la bocca di qualunque imbecille.

umberto novara

Il cristianesimo di Hitler , o il suo vcattolicesimo, non erano tali. Hitler, come tutti i dittatori,era solo MANICHEO: tutto il 'bene' (!!) da una parte,tutto il male (Ebrei) dall'altra.Non:"Gesù era nazista?" ,caro Dragor; forse non lo è DAWKINS ?:come Hitler,vede tutto il male incarnato in una persona ,o nella religione. Sulle affermazioni del papa occorre riflettere criticamente per capre il senso del discorso,come uno scienziato autentico,come il signore in questione, dovrebbe sapere se avesse studiato Galileo,che ci fa capire la complessità della realtà ( non solo la natura,anche quella "umana"). Quelo CHE MI DISPICE ENORMEMENTE è che DAWKINS abbia in Dragor un fedele discepolo: quel Dragor che anche nelle repliche (come quella che mi aspetto ora) dimostrerà sempre il solo estremismo, mentre il male si combatte evitando ogni manicheismo ( spero di non caderci anch'io).

Ivano

Sono cattolico e resto cattolico, anche se Dawkins dice alcune cose che condivido. Non credo più tanto nella chiesa che ha dimostrato e dimostra ancora oggi di non capire bene il messaggio di pace e d'amore che, secondo me, sta alla base del Vangelo.
Ha interpretato come ha voluto perchè fatta di uomini con debolezze umane. E' evidente però che come nella chiesa ci sono stati degli autentici criminali, anche tra gli atei ci sarà stato chi si è macchiato di gravi crimini. Ma questo sta nella logica dei grandi numeri.

Alex

Les nazis étaient athées ; Dawkins est un nazi...D'ailleurs, c'est connu : Hitler, Mussolini, Franco, Palevic, Habyarimana...n'avaient pas un exemplaire de la Bible dans la poche mais l'illusion de Dieu de Dawkins

Pim

L'opinione di Dawkins è ampiamente confutabile. C'è invece, secondo me, una questione basilare di cui tenere conto: la Chiesa Cattolica sta vivendo un momento di profonda confusione, e questo Papa la incarna pienamente. Di più: direi che incarna perfettamente la crisi culturale, sociale, istituzionale, di tutto l'"Occidente". E mi sa che non se ne uscirà presto...

Edelweiss

Per Pim:
Ben altro ha affrontato e superato la Chiesa nei secoli...
Edelweiss

 dragor

Edelweiss, ma non Dragor

dragor (journal intime)

Pim

Per Edelweiis:
Naturalmente. Però era un'istituzione forte, nel bene e nel male, cui aderire o schierarsi contro senza mezzi termini. Ho invece la sensazione che quella attuale sia una Chiesa in piena crisi di identità.

umberto novara

Per valutare la serietà e profondità dello scienziato Dawkins nell’attaccare il papa ( perché non chiamarlo così, visto che io ,cattolico-non-hitleriano,ho rispetto di D. e lo chiamo scienziato?), osservo se ,per caso,uno scienziato alla ricerca della verità (scientifica) ragiona mai nei termini che D. ha usato: “POSSIAMO IMMAGINARE…”( 9° riga); “NON E’ DA ESCLUDERE…(22° riga). Posso sempre dimostrare che è il vero linguaggio dei nazisti,degli stalinisti, e di ogni altro dittatore che incita le folle. Non parla,forse,di se stesso D. quando dice:”…come si permette Ratzinger (sempre!) di suggerire che l’ateismo abbia un rapporto con i suoi (= di Hitler) misfatti.Non c’è rapporto logico tra ateismo e la malvagità.”. Infatti io,Umberto, paragrafando,ripeto :”Come si permette lo scienziato D. di suggerire che il cattolicesimo abbia un rapporto con i suoi (= di Hitler) misfatti? Non c’è nessun rapporto logico tra cattolicesimo e la malvagità.” Dragor informerà D. che Umberto ha sempre sostenuto ( e dimostrato) che la malvagità,ecc. è opera di singole persone,in prima persona. La perla su Adamo è la scoperta dell’acqua calda : merita una replica?( adam- אָדָם -è l’umanità, cosa che sanno anche i bambini, forse non gli scienziati biologi). Sull’INFERNO,Dragor, non ricordi quanto ti fu,da me,osservato? ( informa D. che all’inferno va chi ci vuole andare, mentre nostro Signore ne ha spalancato le porte). Ricorda che hai anche tu h ammesso che nella Chiesa QUALCOSA di buono è stato fatto ( per carità: solo QUALCOSA). Ora,ancora,la tua sentenza da ultimo giorno del giudizio ( Dragor,ricordi?) : “ MENTIRE FA PARTE DEL SUO( = del papa)MESTIERE”: ecco chi mandi all’Inferno, altro che Padreterno. Linciare il papa non fa parte del mestiere di “ qualcuno”, come fecero,per ALTRI,quei signori (Hitler,Stalin)? Siamo seri: Dragor, prova a leggere attentamente quanto il papa ha detto, cerca di capirne il significato quando parla di ateismo. Non intende il ‘libero pensiero” ( “…cercando di insinuare che il libero pensiero è responsabile dei misfatti di Hitler”). Il libero pensiero è una delle cose più stupende, di cui non dà prova,FORSE, chi si affida al’ “POSSIAMO IMMAGINARE” – “NON E’ DA ESCLUDERE”, con cui nel passato si è mandato al rogo streghe,ecc. ed oggi si lapidano donne. D. è un libero pensatore? Freud non ci ha proprio insegnato nulla? GOETHE ( non confondere, venne prima del nazismo) mi ha insegnato che…” Ognuno odia,tra tutti i difetti,anzitutto quelli ch’egli stesso aveva una volta.” (cit. da KATZ,Psicologia della forma,Torino 1950).

umberto novara

Dragor, perdonami,non avevo visto il video ( che,tra l'altro si vede maluccio) .Il papa parla con il massimo rispetto verso le persone che lo accolgono, D. parla (come è suo diritto ) come quelle rispettabili persone che irridevano coloro che non la pensavano come loro ( la terribile e massima irrisione all'entrata di Auschwitz ce la siamo dimenticata nel suo significato? Cominciava la 'prima' morte: dello spirito dell'uomo). IO STO DA UNA SOLA PARTE. Dalle parole ai fatti il passo è breve. ORA,direbbe Francis Bacon ( per gli inglesi il padre della scienza moderna), passiamo all'EXPERIMENTUM CRUCIS: metti al posto di Dawkins un uomo di chiesa che pronuncia,con quel tono e in mezzo a quella cagnarra, la condanna dell'ateismo. Quale il risultato? Il papa ha pianto,chiedendo perdono per i sacerdoti, non lui, che si sono macchiati di quelle colpe; e tu neanche un cenno, solo accusa. Questa è la differenza tra chi crede, ha coscienza dei propri limiti, si riconosce peccatore... e gli altri.

marianna

Sono d'accordo solo su di una cosa e cioé che l'ateismo non può essere né paragonato al nazismo o a qualunque altro analogo totalitarismo, né accusato dei più turpi misfatti.
Per il resto c'è molta superficialità in tutta l'argomentazione che sia tua, caro Dragor o di Dawkins...poco importa.
E' un modo di affrontare questioni molto serie, che mi piace poco.
Il solito minestrone.
E non voglio difendere Ratzinger, che si difende molto meglio da solo.
E poi, lo sai, non mi è per niente simpatico.
La sua "sterzata" a mio avviso ha fatto fare passi indietro alla Chiesa di Roma, che non ha mai brillato per lungimiranza.
Pedofili a parte.
Un abbraccio e buona notte.
Affettuosamente, Marianna.

 dragor

Alberto, Gesù era veramente contro gli ebrei, pur essendo ebreo. Ecco i danni della religione. Non per niente gran parte dell’antisemitismo ha radici cristiane. E l’ateismo di Hitler risulta soltanto dalle manipolazioni della chiesa, desiderosa di salvare la faccia. In ogni caso la chiesa conta i suoi fedeli nel mondo a partire dal battesimo, senza curarsi delle loro scelte posteriori. Non venirmi a dire che sono tutti credenti., ma in Inghilterra la chiesa dichiara di avere 5 milioni di fedeli perché ci sono 5 milioni di battesimi. Cosi’, se per la chiesa il signor Smith è cattolico soltanto perché è battezzato, anche Hitler è cattolico.

dragor (journal intime)

 dragor


Caro Umberto, ma Dawkins non fa altro che utilizzare il metro della chiesa. E’ la chiesa a essere estremista. Se la chiesa conta i suoi fedeli a partire dal battesimo, allora Hitler è cattolico, anche senza considerare i suoi discorsi e l’appoggio che gli ha dato la chiesa. Hitler non ha mai rinnegato il suo battesimo. Non puoi contare i fedeli a partire dal battesimo quando ti fa comodo e e fare marcia indietro quando i fedeli diventano imbarazzanti. Questa è malafede. E come sarebbe a dire che sono estremista? Io uso soltanto la parola e per giunta con un linguaggio molto civile. Non brucio, non impicco, non torturo, non decapito, non massacro come i “moderati” di cui prendi le difese.
Forse nella mia traduzione non ho reso bene il pensiero di Dawkins. In realtà dice che non c’è un rapporto logico fra il cattolicesimo e la malvagità o fra l’ateismo e la malvagità. Ma se la chiesa dice che Hitler era malvagio perché era ateo, con lo stesso metro di giudizio possiamo dire che era malvagio perché era cattolico. Tanto più che ha dichiarato pubblicamente la sua fede.

Ciao, buona giornata

dragor (journal intime)

Alberto

Caro Dragor, mi stupisce che tu faccia una affermazione del genere (“Gesù era contro gli ebrei”). Ma dove sta scritto? Dove l’hai letto? Gesù ha condannato certi comportamenti umani – UMANI, QUINDI TIPICI DI TUTTI GLI UOMINI, come i 7 vizi capitali: l’ira, la suberbia, ecc. ecc.

Sta forse scritto nel Vangelo che solo gli ebrei andranno all’inferno? Certo che no. Ma forse tu stai confondendo Gesù con Hitler, e per una volta sono d’accordo con Umberto: sei un manicheo, vedi tutto il male da una parte e tutto il bene dall’altra. Questa non è filosofia, sono solo chiacchiere da bar.

 dragor


Ivano, io contesto l’affermazione che alla base del Vangelo ci sia un messaggio di pace e di amore. Il fatto di affibbiare a tutti un peccato a partire dalla nascita sta alla base del peggior razzismo. Il fatto di mandare i dissidenti all’inferno sta alla base della filosofia dei lager e dei gulag. Non a caso gli “evangelisti”, quando hanno il potere, bruciano, condannano, imprigionano e discriminano, proprio come suggerisce il loro maestro.

dragor (journal intime)

 dragor

Alex, si Dawkins est nazi car il est athée, alors Hitler, Mussolini, Franco, Palevic, Habyarimana étaient nazis car ils étaient cathos. C'est l'église qui le dit

dragor (journal intime)

 dragor

Pim, la chiesa è sempre in preda alla confusione, soprattutto quando l'Occidente ha le idee chiare.E vorrebbe che la sua confusione diventasse di tutti. E' un problema storico

Ciao, buona giornata

dragor (journal intime)

 dragor

Alberto, Gesu' manda all'inferno tutti quelli che non sono d'accordo con lui, quindi anche gli ebrei. E questa non è una chiacchiera da bar

dragor (journal intime)

 dragor

Cara Marianna, ma Dawkins non fa altro che utilizzare il metro della chiesa per dimostrare la sua assurdità: se Hitler è nazista perché è ateo, allora è nazista perché è cattolico. Dov'è la superficialità? Questa è logica elementare. E' stato Ratzinger a lanciare l'idea e si è dato la zappa sui piedi

Un abbraccio, buona giornata, a presto

dragor (journal intime)

umberto novara


***DRAGOR: …
“ DURANTE IL SUO VIAGGIO IN INGHILTERRA, Ratzinger ha osato paragonare l’ateismo al nazismo, cercando d’insinuare che il libero pensiero è responsabile dei misfatti di Hitler.”
***RICHARD DAWKINS
…” (…) Ratzinger si è visto costretto ad attaccare gli atei per distrarre l’attenzione dai crimini della chiesa cattolica….(…) Perché non accusiamo gli atei? Perché non li accusiamo per Hitler?’…(…)“COSI' RATZINGER HA MENTITO SPUDORATAMENTE assimilando il nazismo all’ateismo. In ogni caso, anche se Hitler fosse stato ateo, come si permette Ratzinger di suggerire che l’ateismo abbia un rapporto con i suoi misfatti? Non c’è nessun rapporto logico fra l’ateismo e la malvagità.”

***Visita a Sua Maestà la Regina e incontro con le Autorità nel Parco del Palazzo Reale di Holyroodhouse (Edinburgh, 16 settembre 2010)
**BENEDETTO XVI
…(…) possiamo ricordare come la Gran Bretagna e i suoi capi si opposero ad una tirannia nazista che aveva in animo di sradicare Dio dalla società e negava a molti la nostra comune umanità, specialmente gli ebrei, che venivano considerati non degni di vivere. Desidero, inoltre, ricordare l’atteggiamento del regime verso pastori cristiani e verso religiosi che proclamarono la verità nell’amore; si opposero ai nazisti e pagarono con la propria vita la loro opposizione. Mentre riflettiamo sui moniti dell’estremismo ateo del ventesimo secolo, non possiamo mai dimenticare come l’esclusione di Dio, della religione e della virtù dalla vita pubblica conduce in ultima analisi ad una visione monca dell’uomo e della società, e pertanto a “una visione riduttiva della persona e del suo destino” (Caritas in veritate, 29).

****SCIENZIATO DAWKINS (OGGI),SCIENZIATO EINSTEIN(CHE VISSE, E FU TESTIMONE,..."QUEI GIORNI")):

"Being a lover of freedom, when the revolution( =nazista) came in Germany, I looked to the universities to defend it, knowing that they had always boasted of their devotion to the cause of truth; but, no, the universities immediately were silenced. Then I looked to the great editors of the newspapers whose flaming editorials in days gone by had proclaimed their love of freedom; but they, like the universities, were silenced in a few short weeks. . . "Only the Church stood squarely across the path of Hitler's campaign for suppressing truth. I never had any special interest in the Church before, but now I feel a great affection and admiration because the Church alone has had the courage and persistence to stand for intellectual truth and moral freedom. I am forced thus to confess that what I once despised I now praise unreservedly.
(Dichiarazione di Albert Einstein pubblicata da Time magazine, 23 dicembre 1940, pag.40)

****Faccio presente che nell’affermazione del papa(ANCHE SE l'espressione potrebbe essere sostituita da un'altra che anch'io preferirei,data la sensibilità della nostra cultura secolarizzata,demitizzata,ecc,ecc.) si rispecchia un concetto comune anche agli altri suoi predecessori: “estremismo ateo del XX secolo” indica ogni forma di totalitarismo che impone con la violenza, e il terrore, l’ateismo (altrove,tempo fa,ricordavo lo stalinismo), non è un giudizio sull’ateismo in senso lato.

Rimando,per trovare il tono corretto nella discussione,alla lettura di una fonte ufficiale di 45 anni fa :Gaudium et spes,7 dicembre 1965, §19 (forme e radici dell’ateismo)§20 (L’ateismo sistematico)§21 (Atteggiamento della Chiesa di fronte all’ateismo), avvertendo che sotto tali impostazioni già allora ci stavano (anche se oggi se ne parla quasi più, non certo per ‘colpa’ della chiesa) ‘accesi’ dibattiti anche tra i cattolici, con i quali anch’io,nel mio piccolo,mi sono confrontato.
Chiediamoci ( io non dò sentenze come i miei interlocutori):" perchè mai quelle dittature condannarono,perseguitarono (anche con dichirazioni assurde:che Gesù era ariano) la Chiesa?"


«Essendo un amante della libertà, quando avvenne la rivoluzione [nazista] in Germania, guardai alle università sapendo che queste si erano sempre vantate della loro devozione alla causa della verità. Ma no, le università vennero subito zittite. Allora guardai ai grandi editori dei quotidiani i cui ardenti editoriali proclamavano il loro amore per la libertà. Ma anche loro, come le università, vennero ridotti al silenzio in poche,brevi, settimane. Solo la Chiesa rimase salda a sbarrare la strada alla campagna di Hitler per sopprimere la verità. Io non ho mai avuto ,prima, nessun interesse particolare per la Chiesa , ma ora provo nei suoi confronti grande affetto ed ammirazione, perché la Chiesa sola ha avuto il coraggio e la perseveranza di sostenere la verità intellettuale e la libertà morale. Sono costretto,perciò, a confessare che ciò che io una volta disprezzavo, ora lodo senza riserve».
(Einstein ,vedi sopra. Spero di aver tradotto correttamente).

Alberto

Caro Dragor, fra dire che “Gesù odia gli ebrei” e dire che “Gesu' manda all'inferno tutti quelli che non sono d'accordo con lui, quindi anche gli ebrei”, mi sembra che ci sia una non piccola differenza. Quindi Gesù non odia affatto gli ebrei, ma li tratta alla stessa stregua degli altri. E perché non dovrebbe essere così? Anche se non sono d’accordo – ovviamente - sul fatto che si vada all’inferno solo per non essere d’accordo con qualcuno, ma per altri motivi…

Sul peccato originale, credo che ti sfugga il suo vero significato. È una metafora e cercherò di spiegartene il senso con quest’altra metafora: “nel fondo del cuore degli uomini c’è un buco. E per colmarlo non bastano tutti i beni e le ricchezze del mondo!” (dal film Apocalipto). E questo vale anche per i preti, ovviamente!

umberto novara

Rileggendo,riconosco DI AVER MENTITO: anch'io do sentenze; mi sono espresso male:intendevo dire che la risposta alla domanda l'ho trovata nella citazione dello scienziato tedesco.

cerquini

Le religioni sono l' oppio dei popoli

La divina commedia
Immaginare, ipotizzare, pensare, credere, che possa esistere un essere tanto malefico, malvagio, tragico, che, oltre a tutte le altre malefatte ( infinite sofferenze per gli esseri viventi, umani ed animali ) abbia creato anche la tortura eterna, è una idiozia colossale.
Dante che l’ ha scritta e Benigni che la decanta, sono due inconsapevoli terroristi idioti. ( iddioti e credini, detto alla maniera di Odifreddi )
Purtroppo anche alcune persone geniali, essendo inculcati di religione sin dall’infanzia, non si rendono conto delle stupidaggini che gli hanno propinato.
La scuola deve essere assolutamente liberata da insegnamenti religiosi. Ai nostri figli si deve insegnare l’ uso della ragione, e tanto, tantissimo allenamento al tale uso.
Amen
__________________________________________
Il vaticano è un pugnale piantato nel cuore d'italia.
Giuseppe Garibaldi
______________________________________________________________

La madonna di Loreto è apparsa alla madonna di Lourde ................ un casino della madonna!

 dragor

Alberto,ma io non ho detto che Gesù odiava gli ebrei. Ho detto che era contro, e questo non esclude che fosse contro anche qualcun altro: tutti coloro che non erano d'accordo con lui.E manda tutti all'inferno. Ecco la radice della violenza cristiana.

Perché il peccato originale è una metafora? Allora Gesù ha salvato il genere umano da una metafora? Il battesimo è una metafora? Il peccato è una metafora? Niente affatto, il peccato originale è il principale ricatto nventato dai preti per pompare soldi colpevolizzando la gente e proponendosi come salvatori

dragor (journal intime)

 dragor

Umberto, forse Einstein si riferiva alla chiesa d’Inghilterra. Quella tedesca era troppo occupata a celebrare te deum in onore di Hitler e quella italiana aveva i crampi alle braccia a forza di salutare romanamente. E come sarebbe a dire che i nazisti volevano sradicare Dio dalla società? Anzi, dicevano “Gott mit Uns”. E avevano ragione, perché si comportavano esattamente come lui.

Ciao, buona giornata
__________________________________________

A TUTTI: PER VEDERE IL SEGUTO DEI COMMENTI E LE RELATIVE REPLICHE, CLICCATE SULLA PICCOLA LINEA CHE VEDETE QUI SOTTO. GRAZIE

dragor (journal intime)

dragor (journal intime)

 dragor

Si' Cerquini, l'indottrinamento religioso dei bambini nelle scuole pubbliche è un atto vile e criminale, un vero stupro mentale su spiriti innocenti. Lo scrivo da anni

dragor (journal intime)

Alberto

Mi pare che tu non faccia alcuno sforzo per capire. questa discussione non ha più alcun senso.

 dragor

Si' devo essermi spremuto troppo il cervello

dragor (journal intime)

umberto novara

Dragor, il FORSE è una scappatoia che la tua intelligenza (così vivace) non merita: il contesto (sì,sempre quello(!), … cui non badi criticamente) è chiaro,non può trattarsi della chiesa d'Inghilterra,altrimenti faresti dire al povero Einstein (anche lui non si salverebbe dai tuoi fulmini) che erano le università ed i giornali inglesi ad essere privi della libertà). Il riferimento è solo alla Chiesa ( e spetta a noi studiare la storia in modo approfondito).La chiesa protestante era su posizioni migliori di quella cattolica,per ragioni molteplici che non posso elencare, e quindi ne va riconosciuto il merito. RESTANO due punti:1) il Gott mit uns è una bestemmia ( e se tu lo utilizzi per attaccare la religione rifletti come i ciechi e sordi,tu :chiuso in te stesso).2) Alcuni cattolici (ed anche una parte della chiesa, lo riconosco perchè è un dato storico), come verso il Fascismo, così ebbero forme di cedimento verso il Nazismo ufficiale, perchè condizionati dalla paura, allora perfino terrore,verso il Comunismo (meglio dittatura staliniana). E in un errore simile non cadde anche Churchill con certe sue simpatie verso Mussolini? COSA VOGLIO DIRE? Che gli errori del passato vanno condannati, ma con spirito critico, mentre non sono ‘accettabili’ quelli del presente, come fai tu con i tuoi, sfruttandoli solo per spirito polemico, finendo per contemplarti allo specchio e dire: “solo io ho ragione”.La tua finale è la solita ciliegina:”… perché si comportavano esattamente come lui.” Il DIO di cui io parlo non è il dio terribile di alcuni passi dell’A.T., né quello coranico, o calvinista, o di certo luteranesimo ( chiedendo venia a quelle persone). Ed il Concilio,cui ho rinviato più volte, ha detto che alcuni rifiutano dio perché ne hanno un’idea inadeguata: TU CONTINUI A CRITICARE LA TUA IDEA DI DIO; ed io accetto(lo faccio prima per me stesso)l’invito,sempre del Concilio, a formarsi un’idea di Dio sempre più adeguata, corrispondente alla verità.

umberto novara

1) Cerquimi: anche tu,come io, certamente non hai mai fatto uso di oppio. Il suo effetto dovrebbe essere (stando a quello che dicono coloro che se ne intendono) uno stato di sopore, “addormentamento”, e allora il titolo non è in contraddizione con la tesi del dio-terrore del discorso che segue? ( cosa significa?Semplice: gli stereotipi fanno sempre comodo. E’ questo l’uso della ragione da insegnare?).
2) Cerquimi e Dragor:indottrinamento? Ma in che mondo vivete? Forse, da piccoli,qualche sadico vi ha traumatizzato. Vi dico che se veramente vi ritenete paladini del libero pensiero potete essere in grado di liberarvi da certe fantasie, e dalla violenza verbale ( tale è anche una certa ironia,superficiale stucchevole, che è l’arma di chi vuole” colpire” chi non la pensa come il suo utilizzatore ).Tra l’altro quelle fantasie derivano soprattutto da chi ( e questo è avvenuto anche nella chiesa del passato, sono sempre io il primo a sottolinearlo) le ha messe in pratica. Dante usava la stessa arma contro quelle persone ( anche verso un certo Muham...-profeta,prima che Dragor se ne accorgesse) ,operando quel processo di “sublimazione” freudiano che la vera poesia attua.
3) Discorso serio: Siamo di fronte al problema della responsabilità quando si compiono atti così gravi come quelli che Dragor fa bene a denunciare sempre: non c’è un dio che condanna secondo le nostre fantasie ; ci siamo noi che dobbiamo compiere il bene…il resto è l’errore di chi, con una mente così limitata come la nostra, si fa giudice di ciò che non si può giudicare. Dio,per quanto possiamo affermare, è il BENE assoluto di cui hanno scritto i grandi del Neoplatonismo, è il BENE-AMORE assoluto che viene rivelato nel mistero della Trinità. Tutto il resto non potrà mai essere in contraddizione con ciò. (PS: Dante ha scritto,utilizzando la fantasia e la magia della poesia, terzine stupende su ciò,nella terza cantica :posso augurare a Cerquimi ed a Benigni di leggerle,o rileggerle? La scuola,lo dico da ex insegnante, dev’essere liberata da certa ignoranza, e non ce n’è poca , che porta a tanta superficialità)

guide in Russia

Mi piace esattamente come viene visualizzato il vostro livello in tutta

revolutionary forex trading course FREE

Questo stato abbastanza a condizione che vi sono molti l fuori che aspettano solo di destra.

I commenti per questa nota sono chiusi.