La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Quei cristiani sacrificati | Principale | Chiesa di famiglia »

17/11/10

Commenti

Alberto

ci mancherebbe, la responsabilità dei proprietari c'è sempre. anche perchè i lavori avrebbero potuto farli prima, anzichè aspettare che marcisse tutto!

Alberto

comunque sono felice che non sia capitato a te!

Pim

Se fosse capitato a te, non ti saresti fatto nulla: hai la testa troppo dura... :-)
In ogni caso, non credo che la proprietà possa sottrarsi all'oggettiva responsabilità. Per lo meno lo spero.

Buona giornata, ciao.
Pim

umberto novara

Quanto affetto nei tuoi confronti: non può mancare il mio, nel timore che qualche muslim si auguri altro ( non certo un buon cristiano). Comunque,sii prudente.

Alex

"Credo che non si sia accorto di niente e non abbia avuto il tempo di soffrire"....Be, i nizzardi hanno inventato la lapidazione umanitaria, il tizio si recava al mercato della liberazione !
Alex

marianna

Terribile l'accaduto e scandaloso l'eventuale non ammissione di responsabilità da parte dell'amministrazione.
Un fatto analogo era accaduto anni fa anche ad Olbia.
La casa era di proprietà, un bel palazzetto però datato. E le vittime, affacciate sul balcone, erano due abitanti della casa.
Questo a conferma di quel che scrivi a proposito di certe modalità di costruzione.
Complimenti per l'HP.
Un abbraccio e buona giornata.
Marianna

Sulayman

Con quello che D. augura a noi ... vedi un poco tu cosa potremmo/dovremmo augurargli "noi", caro umbertonovara. Considera che -sfortunatamente- siamo privi di ipocrisie tipo: "porgi l'altra guancia" o "l'assoluzione dei peccati dopo la confessione".

 dragor

Alberto, la responsabilità è cosi' evidente che la vedrebbe anche un cieco. Ma non la buona Françoise, che dev'essere la proprietaria della società di assicurazione.
Sono felice anch'io :-)
________________________
_________________________

Si' Pim, mi avrebbero accusato di avere rovinato il balcone e obbligato a pagare i danni :-)
_____________________________________________________
E' vero, Pim, era al Marché de la Libération. La lapidazione alla nizzarda lo ha "liberato" da questa valle di lacrime!
____________________________________________________

Grazie a tutti per la visita e i commenti, buona giornata, a presto

dragor (journal intime)

 dragor

Cara Marianna, vorrei sapere se anche a Olbia qualcuno ha detto che la responsabilità non era di nessuno. I parenti del povero Michel hanno fatto causa contro X per omicidio involontario.
Un abbraccio, a presto

dragor (journal intime)

 dragor

Grazie, Umberto. E' chiaro che Allah ha sbagliato persona. Speriamo che non gli regalino un paio di occhiali :-))

dragor (journal intime)

 dragor

Ma Suleyman, io auguro lunga vita a tutti i musulmani. E' la charia che gliel'accorcia. Almeno i cristiani rimandano la punizione all'al di là

Ciao, buona giornata

dragor (journal intime)

umberto novara

Egregio signor Sulayman:io non auguro niente a nessuno ( in quel senso cui pensi tu); l'unica cosa che posso augurare è solo di usare sempre la propria testa,ragionare col proprio cervello. All'accusa di ipocrisia, rispondo di guardare la propria trave ... Dragor non ha certo bisogno di un avvocato difensore, ma non puoi sicuramente dire che abbia mai augurato di far la pelle a qualcuno. Se tu non sei ipocrita (che giudica "sotto": ὑπὸ-κρίνω )non puoi dire: "... vedi un poco tu cosa potremmo/dovremmo augurargli "noi", caro umbertonovara"..., dovresti sentirti in dovere , come ho sempre fatto io senza sconti,di contrapporre "sopra" (alla luce del sole)delle argomentazioni ,razionali, a quanto sostiene chi non la pensa come te.(Dragor già sa,anche se lo dimentica spesso, che in quel posto dell'aldilà ci va chi vuole andarci,anche se musulmano). Circa la mia battutta...faccio una domanda: " E' consentita una semplice ironia verso un musulmano (vedi sopra) o si rischia ...?" (PS. Da Aristotele a Bergson qualcuno ha scritto sull'importanza, per chi è dotato di ragione, del riso).

Sulayman

Ecco, e' proprio il:

"dovresti sentirti in dovere di"

che marca la linea fra assolutisti e libertari.

Il "Cattolicesimo Romano Ecumenico Tronfio e Missionario" ed il suo antagonista l'"Illuminismo Becero Razionaloide dei Tristi Senzadio" sono espressioni del primo tipo: ecco perche' -in fondo- ve la cantate e ve la suonate molto bene insieme ... siete due facce della stessa medaglia. Poi ci siamo "noi" -ovviamente- il nemico ! Saracini, retrivi, selvaggi, cammellieri etc. etc. La vita e' gia' uno psicodramma comico, da quando poi ci sono i blog e i bloggers che si prendono sul serio ...

umberto novara

Povero Sulayman,la tua farneticazione non copre la tua ignoranza: si tratta della razionalità "occidentale" ( in specie kantiana, ammesso che tu sappia di cosa sto parlando),ben diversa dalle autobombe, ecc,ecc. TU NON SEI un nemico: sei un IGNORANTE ( e l'altro occidentale,Socrate, ha detto chiaramente,testimonianza scritta di Platone,dove porta l'ignoranza.

Sulayman

Umbertino non ti piccare coooosiiii ! 1. Le prime autobombe le hanno messe i Greci (Troia!) 2. Ignorante (scritto in maiuscolo e personalmente diretto) te lo tieni per TE. 3. dopo le virgole ci vuole lo spazio, dai respiro, dai respiro. 4. Colle tue citazioni etimologiche corredate di etimo greco e la supponenza di essere chissa' quale privilegiato sapiente mi fai ridere a crepapelle (con buona pace di Bergson!). 5. Nella foga non hai nemmeno finito di esprimere compiutamente la frase:

"si tratta della razionalita' occidentale (parentesi) ben diversa dalle autobombe, ecc,ecc."

Cos'e questo, un periodo Signor Maestro dei miei Stivali ? Ma cosa, ma de che ? Ma de chi ?

umberto novara

Ignorante bis ( termina tu la frase, visto che sai ridere così bene, per fortuna)ma forse la lingua araba non si basa sulla logica: esiste nelle lingue indoeuropee il soggetto sottintesto... ( e nella funzione di soggetto sottinteso si ha :"..."dovresti sentirti in dovere di" ...NB Scrivere il nome di Kant non è una bestemmia, ma forse ti fa arrossire). E' chiaro che non pretendo che il tuo cervello,dallo sforzo, vada in ebollizione... continua pure a farneticare... il blog te lo consente. Tu insulti, io non l'ho fatto: "farneticazione"..."ignoranza" sono definizioni di ciò che hai scritto; "ignorante bis" - "cervello in ebollizione", ne sono le conseguenze. Continua pure: è tuo diritto, che riconosco,ed accetto.

Tesea

Qualcosa di simile è capitato, tempo fa, a Genova: da un sussiegoso palazzo d'epoca è precipitata all'improvviso sul marciapiede una persiana, pochi passi davanti a me. Fortunatamente non ha colpito nessuno...nemmeno la sottoscritta, che poi si è precipitata ad accendere un cero nella suggestiva chiesetta di Sant'Anna, lì nei pressi.
Tesea

Sulayman

Umbertide Novarese fai tuo il pensiero di Volteir, assieme al tuo compare Tao-The-King: per garantire il mio diritto a dissentire: ammazzatevi ! (pataforicamente parlando, ovvio) !

P.S.: Kant Kant Kant Kant Kant ! (cielo, mi sento accaldato)

Simplicio

L'ignoranza degli intolleranti è la disgrazia più grande che ci può capitare ... forse si troverà un rimedio per guarire dal cancro ma non ci sarà mai soluzione per difendersi dai cervelli chiusi .

mario

Mi sembrate giovani, agguerriti, moderni, colti, con belle citazioni. Dovreste lanciare qualche sasso nello stagno dei post di Specchio dei Tempi. Mi sembrano tutti settantenni; ma non parlate di modernità o arte. Vi sbraneranno. (importanza del ridere)

salvatore Torino

Umberto Novara: guarda che Socrate e Platone mi risulta che siano arrivati a "noi" europei grazie alle traduzioni dall'arabo:"loro", gli arabi, questi libri non li bruciavano come eresie, a differenza di ciò che successe nella cattolicissima Andalusia non appena fu "liberata" dai Mori. Le uniche traduzioni dei classici greci arrivano tutte dall'arabo..
Un accorato appello a leggere il Corano: si trovano facilmente ottime traduzioni anche nei supermercati. Prova a scoprire qual'è l'approccio islamico alla Scienza, vista SEMPRE come specchio del creato.
Guarda che San Francesco scrisse il Cantico delle Creature ispirandosi al Corano, alla sua contemplazione del Creato come specchio del Creatore (per chi è credente).
Guarda che Prima della Divina Commedia esisteva già un poema persiano dove l'inferno, il purgatorio e il paradiso erano disposti allo stesso modo...Son cose che ogni musulmano di media cultura sa, ma che nessun europeo di solito viene a sapere...vuoi chiederti come mai? Piano a vantare la nostra "grande" libertà.. che in buona parte è solo libertà di consumare! Ciao.

umberto novara

La mediazione culturale della civiltà araba nel medioevo è stata un fenomeno stupendo e grandioso, il cui merito è innegabile: gli arabi,conquistando parte dell'impero bizantino, conobbero gli scritti, soprattutto filosofici, dei greci (fase ellenistica),li tradussero in arabo. Autori come Avicenna,Averroè, e tanti altri "entrarono" nelle prime Università europee, tradotte in latino. Ma nei monasteri esistevano trascrizioni delle opere antiche,in lingua originale,patrimoniuo delle scuole monacali. Per questo,se vogliamo essere precisi, dobbiamo saper riconoscere che tra le radici culturali europee c'era anche la civiltà araba,per alcuni aspetti. E proprio per questo,caro Salvatore, risalta ancor di più ogni forma di intolleranza ed imperialismo culturale. Non è vero che "nessun europeo di solito viene a sapere..." Nelle scuole italiane lo studio della storia,della filosofia,della letteratura,delle scienze, consente agli studenti seri ( ed i miei lo erano) una buona informazione. Il problema è l'ostacolo della lingua (araba), che agli inizi,quando ero studente universitario, dovetti abbandonare subito,causa mal di testa, fino a qualche capogiro e problema di vista, nello sforzo di semplice lettura. Pensa, e concludo, che a non pochi nostri studenti risulta molto pesante solo lo studio del latino, non parliamo poi del greco antico.

I commenti per questa nota sono chiusi.