La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Femministe a comando | Principale | Gheddafi, il rivoluzionario rivoluzionato »

15/02/11

Commenti

Alex

Secondo me, hai intervistato un cugino lontano, un certo Dragorroès.
Sproloquierebbe in quel modo Averroès ? Sicuramente no ! Egli sarebbe in piazza Tahrir o a Teheran gridando : L'azione, l'azione, l'azione ! E' tutto l'oratore ha detto Demostene. Ma, perché stai ancora spaccando il capello in quattro invece di sostenere questi movimenti ? Non importano l'Islam o il cristianesimo, le aspirazioni alla libertà, alla giustizia sociale, alla democrazia spazzano via tutto.
Alex

Marinella da Durban SA

Mi e' piaciuto molto questo articolo, complimenti Dragor .....
LAICITA' LAICITA' LAICITA'

P.S. a proposito del blog di Piero Masia, La Stampa probabilmente lo ha tenuto perche' non fa politica o non scrive articoli senza peli sulla lingua come fai tu (A ME PIACCIONO DA MORIRE) o non scrive della vera Africa come fa Marianna.
Caro Dragor quando si chiude una porta si apre di solito un portone ....
I VERI AMICI SONO QUELLI CHE CI SEGUONO OVUNQUE.

Un abbraccio grandissimo dal Sudafrica
Marinella

Pim

Averroè era uno che la sapeva lunga. Un po' troppo aristotelico per i miei gusti, ma avercene al giorno d'oggi!
Vabbe' che anche un arabo potrebbe dire: "Voi italiani siete passati da Tommaso d'Aquino a Vittorio Sgarbi...".

PS: anche Osman ha mantenuto il vecchio indirizzo: http://ziryab.blog.lastampa.it/

Buona giornata, ciao.
Pim

Edelweiss

Proibire fascismo, nazismo, islam e qualsiasi ideologia antidemocratica, non è essa stessa una pratica antidemocratica?
Edelweiss

marianna06

Io dico che sono d'accordo in pieno con Alex.
E' decisamente molto più interessante di questi tempi seguire ciò che accade nel Mediterraneo.
Libertà e laicità ovviamente in primis.
Non una ideologia (o un fac-simile) che poi si sovrapponga ad un'altra.
L'intervista comunque è brillante.
Bravo.

Un abbraccio.Notte.
Marianna
PS.
Metti sempre, per piacere, il link in FB per il post del giorno perché ho difficoltà a trovarli.
Mi si apre sui precedenti molto spesso.
Come è accaduto anche stasera.

dragor

Alex, ma io sto sto sostenendo questi movimenti. L'islam è l'ostacolo principale fra questi movimenti e la democrazia, cosi' li aiuto a ridimensionarlo.

Dragorroès e Averroès vanno molto d'accordo. Hanno oraticamente le stesse idee:-)

dragor (journal intime)

dragor

Ciao Marinella. Si', i veri amici sono quelli che ci seguono ovunque. Per fortuna internet facilita il compito :-) Quando saro' in Rwanda, presumibilmente fra un paio di mesi, la mia Europa sarete voi.

Secondo Piero si tratta di un errore di typepad. Prima il suo blog era sparito, poi è misteriosamente ricomparso.

Un abbraccio dalla Cote d'Azur

dragor(journal intime)

dragor

Pim, per fortuna c'è il cardinale Bertone a salvare l'onore del pensiero occidentale :-)

Si',anche Osman ha conservato il vecchio indirizzo. In pratica tutti quelli che sono rimasti senza fare l'upgrade.Vuoi vedere che ci hanno preso in giro?

Ciao, a presto

dragor(journal intime)

dragor

Zdelweiss, il fatto è che quei regimi proibiscono la democrazia. Quindi la convivenza è impossibile

dragor (journal intime)

dragor

Cara Marianna, io sto aiutando la rivoluzione. L'islam sta alla base dell'attuale paralisi in Tunisia e in Egitto. Sanno benissimo che con elezioni libere gli islamici prenderebbero il potere, cosi' temporeggiano. Per progredire sulla strada della democrazia, non resta che ridmensionare l'islam. Il modello di ogni paese arabo dovrebbe essere la Granada di Averroès

Un abbraccio, buona giornata, a presto

dragor (journal intime)

Gustavo Gesualdo

L’Islam è antitetico alla democrazia
La progressiva esplosione degli stati arabi denuncia un limite mai completamente manifestato nel mondo libero:

l’impossibilità di coesistere del sistema democratico in un paese musulmano.

Non esiste infatti nel mondo, un solo paese dove imperi il Corano e dove la democrazia coincida con la sovranità popolare.

La religione coranica impone il comandamento religioso come etica sociale imprescindibile, come valore assoluto che va oltre il concetto di stato.

In ogni paese musulmano, questa etica supera la legge dello stato, ovvero la incarna.

E’ il concetto dello stato etico, laddove la legge coranica è anche l’unica legge dello stato.

Violare la legge dello stato quindi, prevede punizioni previste dalla cultura religiosa islamica, se di cultura possiamo parlare.

In ogni paese musulmano nel quale l’occidente libero e democratico è intervenuto, il seme della democrazia non è mai sopravvissuto, in specie se successivamente quel paese e quel popolo veniva lasciato da solo a camminare sulla via della libertà.

La religione islamica è antitetica alla democrazia.

Ed è proprio questa sua incompatibilità con il concetto di democrazia che rende impossibile l’accoglienza completa e integrata dei musulmani che immigrano nei paesi occidentali.

I due sistemi umani non coincidono mai, ma piuttosto collidono, confliggono senza soluzione di continuità.

Ma mai coincidono o convivono.

E non sarà certo l’errata convinzione di un presidente degli Stati uniti d’America dal nome di Barack Hussein Obama II che cambierà l’islam, gli islamici ed il mondo musulmano.

E la continua crisi che travolge, uno dopo l’altro, gli stati musulmani nel mondo, ne è l’ennesima prova evidente.

L’Islam è antitetico alla democrazia.

Full Stop

Gustavo Geusaldo
alias
Il Cittadino X
http://www.ilcittadinox.com/blog/lislam-e-antitetico-alla-democrazia.html

Paolo

sono senza parole..... mi chiedo con questo articolo da scuola elementare cosa vorresti farci capire!!! sono un grandissimo lettore di Averroè.. è vero che nel suo trattato parla di separazione delle 2 entità ma solo con la filosofia cioè con esperienza dell'intelletto si può giungere ad unire le 2 cose... RICORDATEVI CHE COSTUI è STATO CACCIATO VIA DA AL MANSUR PER ALTRI MOTIVI!!!! LEGGETE I LIBRI WIKIPEDIA AIUTA MA NON PUò DIRE TUTTO !!!!!!
PS LE FAMOSE PRIMAVERE ARABE NON SONO ALTRO CHE UNO STUPIDO GIOCO PER CAMBIARE I VECCHI REGIMI GUARDARE LIBIA ADESSO E EGITTO .... MANCA SOLO LA SIRIA. RAGAZZI PENSIAMO CON LA NOSTRA TESTA!!!
RISPONDO A GUSTAVO GEUSALDO.......... TI CONSIGLIO DI LEGGERE MEGLIO LA BIBBIA E I VANGELI E CHIEDERTI SE TROVI QUALCOSA CHE INDICHI DEMOCRAZIA!!!! IO ANCORA LA STO CERCANDO... SIETE DEI BIGOTTI SENZA NESSUNA DIMOSTRAZIONE CERTA DI QUELLO CHE DITE!!!

I commenti per questa nota sono chiusi.