La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Come mia suocera mi ha arredato la casa | Principale | Troppo buono, troppo pirla »

24/04/11

Commenti

Pim

La colpa non è di Cristo, ma di quanti gli hanno fatto dire cose che mai si sarebbe sognato...

Un caro saluto.
Pim

marianna

Carissimo Dragor, perché mi sei caro e tu lo sai, ci risiamo.
Non entro in discussione con te anche perché tu sai bene che non posso condividere. Ti lascio solo qualche considerazione fatta da chi ha certamente più autorevolezza di me. Ossia Carlo Maria Martini,un tempo arcivescovo di Milano.
Uomo capace di compiere nel nascondimento gesti inimmaginabili a sollievo degli ultimi.E ovunque.
L'impegno dell'uomo credente-scrive Martini- è anzitutto quello di lasciarsi plasmare dallo Spirito Santo. Le azioni buone che ne derivano sono il frutto di questa "manipolazione", cui ogni uomo si offre e nella misura in cui si offre.
I preti genocidari, i preti pedofili o capaci di altre brutture -aggiungo io- sono quelli che non sanno neanche cosa sia lo Spirito Santo, né dove esso abiti.
Gesù non può essere dipinto come lo dipingono i non-credenti perché egli, vero Dio e vero uomo, è la Via, la Verità, la Vita.(Gv 14,6).
Egli-scrive Martini- testimonia il Padre e il Padre gli dà testimonianza(Gv 5,19-20;31-32) e Verità e Carità sono le due facce di una stessa medaglia. L'amore non è amore se non nella verità e la verità ha gli effetti negativi della menzogna, se non è nell'amore.
Saremo giudicati sull'amore. E' importante non dimenticarlo.
Dunque-dico io- quei preti che hanno ucciso o si sono resi complici degli assassini, quelli che hanno traviato i giovani, hanno approfittato dei bambini o dei deboli in generale, quelli non avevano affatto idea di cosa sia l'amore.
Marguerite, ad esempio, senza essere un prete, è un'ottima cristiana a quel che mi racconti e lo è stata da sempre.Anche quando non aveva abbastanza per sé e per i suoi figli.Perché?
La cosa non ti fa riflettere?
Un abbraccio.
Marianna

dragor

Cara Marianna, le religioni vanno giudicate per quello che danno sul campo. Per come il loro messaggio viene recepito dalla gente. Martini dovrebbe rispondere a questa semplicissima domanda: nel corso della storia, quanti massacri hanno commesso i buddisti? Ti risulta che abbiano torturato e bruciato chi non la pensava come loro? Che sulla loro ideologia abbiano costruito dittature spietate? Che siano andati per il mondo a organizzare genocidi? Mentre la storia del cristianesimo, come quella delle altre religioni monoteiste, è tutta un seguito di massacri, soprusi e violenze. E sarà sempre così, finché la gente non si renderà conto che il seme della violenza sta nella struttura stessa del monoteismo. La presunzione che il proprio dio sia l’unico vero, l’inferno con la sua discriminazione e le sue torture, il peccato originale con la sua tara ereditaria sono incredibili forme di violenza delle quali la massa dei credenti non si rende conto, perché hanno metabolizzate e si sentono autorizzati a squalificare chiunque la pensi in modo diverso, ritenendosi perfettamente giustificati se affermano la loro verità con ogni mezzo possibile, dal sopruso individuale al genocidio. Che lo si voglia o meno, il cristianesimo sul campo dà questi risultati. Lo confermano la storia e l’attualità. Questi sono i fatti, quelle di Martini sono parole. Il cardinale scambia i suoi desideri per realtà. Invece di riempirsi la bocca di Spirito Santo, forse dovrebbe andare a lezione di buddismo.
Chi ha detto che Marguerite non è un prete? Celebra personalmente la messa. Tratta Dio come uno dei suoi boy, deve scattare ai suoi ordini se non vuole essere licenziato in tronco. Fa solamente di testa sua, è per questo che in fondo andiamo d’accordo.

Un abbraccio, a presto

dragor (journal intime)

dragor

Pim, che sia esistito o meno, Gesu' e' un personaggio costruito artificialmente. Puo' dire soltanto quello che gli fanno dire

Buona giornata, a presto

dragor (journal intime)

marianna

A proposito del fatto che Marguerite celebri, io non mi stupisco.
Sai quante volte ho desiderato farlo anch'io?
E sai quante volte mi ha infastidito pensare che solo gli uomini possono accedere all'altare?
E ci pensi che ancora oggi il diaconato è vietato da Roma alle donne?
Ma questa è l'istituzione,non Gesu Cristo.
LUI, il VANGELO... sono tutta un'altra cosa.
Un abbraccione.
Marianna

altro sangue incompreso

Anche Dragor fa dire a Cristo quel che vuole : mandare all'inferno. Quelli che massacrano non sono cristiani: sono pazzi criminali e basta ... il nome di cristiano , i loro comportamenti non hanno nulla a che vedere con Cristo, come pure il comportamento di Dragor che continua a sostenere che è "inventato". La "ragione di Cristo" è una ben precisa: muore non solo a causa di quegli uomini del suo tempo, ma anche di quelli dei secoli,millenni che vengono dopo,ed anche per il tarlo che tormenta Dragor. Trionfa sempre, perchè tutti noi possiamo sempre cambiare, ed anche lo può Dragor, recuperando quello che non riesce a capire. Se ,ad es.,i discendenti di Dragor saranno dei criminali, Dragor non ne ha ( avrà )colpa, e se la sua denuncia assume una forma corretta ... vale (varrà) anche per loro quel principio

I commenti per questa nota sono chiusi.