La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Quando vietato fumare e' veramente vietato | Principale | La donna rwandese »

26/05/11

Commenti

marianna

VIGLIACCHI !
Mi riferisco ai francesi ingannatori.
Certo che ricorderemo e ricorderò.
Caro Dragor, ogni sporca guerra(in questo caso purtroppo un genocidio!) non va mai dimenticata.
La memoria dovrebbe aiutare a non cadere, più avanti nel tempo, nella stessa trappola o in qualcosa di analogo.
Ma, ahimé, non sempre è così.
Sto leggendo un libro favoloso sull'Etiopia di Menghistu, dopo la cacciata del negus.
Atrocità su atrocità.
I vincitori spesso tradiscono le aspettative anche di chi ideologicamente li ha sostenuto, perché credeva nel cambiamento in meglio.
E poi...?
Ne riparleremo.
Ancora un abbraccio,Marianna.
A presto.

dragor

Cara Marianna, come avevo scritto nel 2009, nessun francese ha pagato per i crimini commessi in Rwanda. E la lista dei colpevoli e' lunga, a cominciare da quell'assassino che risponde al nome di François Mitterrand. Presto la pubblichero' e giuro che ne faro' sbattere qualcuno in galera.
Grazie di essere passata da questo post. Bisesero non interssa molto all'Europa ma e' il nostro Ghetto di Varsava. O se preferisci, la nostra Alamo.

Un abbraccio, a presto

dragor (journal intime)

marianna

Come pensi che io non sarei passata a leggere una tragica pagina del Rwanda martire?
Io sono in Africa e non è un modo di dire.
Ormai dovresti averlo capito.
Ti abbraccio con affetto e gratitudine per tutto.
Marianna

I commenti per questa nota sono chiusi.