La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Il mago dell'erba | Principale | Tabù, ovvero la paralisi del cervello »

31/05/11

Commenti

Homing Pigeon

Poesia, caro Dragor.

Verrebbe voglia di saltare su un aereo, solo per venire a conoscere un personaggio così straordinario. Ecco il miracolo dei racconti. Anche se non di persona, Marguerite la conosciamo davvero. Nelle tue parole, piene di ammirazione ed orgoglio per essere legato ad una persona davvero speciale.

Grazie.

HP

marianna

Carissimo Dragor, un omaggio alla femminilità e alla maternità di Marguerite veramente delizioso!
Scrivendo di Lei da sempre ci ha insegnato ad amarLa.
Grazie, perciò, a Lei di esistere e a te di avercela fatta conoscere ed amare attraverso le tue parole.

Un abbraccio a tutta la famigliola presente a Kigali e un bacio "specialissimo" ovviamente a Marguerite.
Affettuosamente sempre,Marianna.

Ivano

Ci hai fatti partecipi di una bellissima serata rwandese. Senza dover acquistare uno dei carissimi biglietti aerei per Kigali e dover preparare i bagagli. Grazie e un caro saluto a tutta la tua famiglia.

dragor

Caro HP, non sono rimasti molti testimoni diretti del vecchio Rwanda e ancora meno del clan Niginya, quello delle famiglie che nel corso dei secoli hanno dato al Rwanda almeno un re. Ecco perche' Marguerite rappresenta un patrimonio insostituibile. Inoltre e' una donna deliziosa. Benche' autoritaria come Mobutu e Mugabe messi insieme, ha un grande senso dell'humour ed e' aperta praticamente su tutto. E' stata l'unica a sostenermi quando avevo tutta la famiglia contro. Ecco perche' sento di avere con lei un debito di riconoscenz e cerco di fissarla in queste righe, in modo che non si perda la memoria.
Grazie di avermi letto, a presto

dragor (journal intime)


dragor

Cara Marianna, Marguerite merita ogni omaggio. Per quanto sia piu' testarda di Gbagbo e piu' autoritaria di Mobutu, e' una delle donne piu' straordinarie che abbia mai conosciuto. Ho con lei un debito di riconoscenza perche' e' stata l'unica a sostenermi quando avevo tutta la famiglia contro, montata da mia cognata Donatilla. Sa che ho idee molto diverse dalle sue ma apprezza le mie qualita' umane, come io apprezzo le sue.Inoltre ha un grande senso dell'humour, cosa che le permette di allentare ogni tensione.
E' un piacere risentirti, grazie della visita. Un abbraccio affettuoso, a presto

dragor (journal intime)

dragor

Caro Ivano, grazie a te di avermi letto. E' un piacere condividere con persone cosi' sensibili. E il biglietto per Kigali non e' poi cosi' caro. Prova con Brussels Airlines...

Ciao, buona serata

dragor (journal intime)

Marinella da Durban RSA

Carissimo Dragor e' bellissimo leggerti in tutto quello che scrivi, che sia di politica, della tua famiglia e del tuo quotidiano, hai un grandissimo dono sai esprimere a parole quello che un pittore esprime con i colori.
Tua suocera e' una donna veramente speciale, come tantissime donne africane lo sanno essere, hanno il pregio di accettarsi e di lottare non tanto per se ma per tutti quelli che conoscono, non e' lontano il giorno in cui LORO prenderanno veramente le redini di questo Continente e solo allora l'Africa finira' di essere definito Terzo Mondo.
Un abbraccio grandissimo fratello.
Marinella

P.S.: anch'io ho una novita', a dicembre finira' la nostra avventura in Sudafrica, la nuova meta e' la Bulgaria. Tu mi aggiornerai sulla nostra madre terra ed io ti aggiornero' sul mio nuovo mondo.

dragor

Cara Marinella, grazie per avermi letto e per l'apprezzamento Sono felice di conoscere una persona cosi' ricettiva e sensibile. Significa che Marguerite continuera' a vivere presso chi l'ha conosciuta passando di qui, anche quando lei non ci sara' piu'. Ancora un immenso grazie.
Spero che il tuo soggiorno in Bulgaria non ti faccia rimpiangere l'Africa. Ti vedo in una grande villa in una valle piena di rose dal profumo inebriante...

Un grande abbraccio

draor (journal intime)

I commenti per questa nota sono chiusi.