La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Il vero volto dell'islam | Principale | Come capire se una donna ha l'orgasmo »

24/11/11

Commenti

Alberto

Caro Dragor, su questo argomento sono perfettamente d'accordo con te. Te lo avevo anche scritto nella mia ultima mail, che sto cercando di inviarti da 2 giorni ma che inspiegabilmente mi ritorna indietro. Forse la tua casella di posta è piena?

Ivano

Sono cattolico e in parrocchia sono cresciuto, perchè in un piccolo centro è l'unico punto di aggregazione. So per certo che nelle parrocchie molto entra, ma molto si spende per sopperire alle carenze delle amministrazioni pubbliche. Però... gli affari sono affari e dove c'è puro guadagno è giusto che anche al chiesa paghi il suo. Su questo sono con Dragor. Non condivido neanche questo mal costume di molti catto-politici che pensano e agiscono come se tutti dovessimo essere cattolici. Così non è e se lo stato è laico, da laici devono governare.

Alex

Una scommessa senza rischio, caro Dragor ! Oltre a Mario Monti, il ministro della cultura, Lorenzo Ornaghi era il rettore dell'università cattolica di Milano e vice presidente dell'avvenire, il ministro della salute, Renato Balduzzi, presiede il movimento dei laureati cattolici, il ministro della cooperazione internazionale, Andrea Riccardi, è il fondatore e leader della Comunità di Sant'Egidio...senza parlare dei baciapili : il ministro dei trasporti, Corrado Passera, il ministro dell'educazione, Francesco Profumo o ancora Paola Severino alla giustizia...Una bella squadra ! un esecutivo di livello ! ha esclamato in estasi il cardinale Tarcisio Bertone...

Alex

Pim

La domanda è (purtroppo) retorica: la risposta è no. Anche se Monti intendesse far pagare (giustamente) l'Ici sugli immobili non destinati al culto - cioè più dell'80% -, buona parte dello schieramento cattolico presente a Destra come a Sinistra si opporrebbe. Buona parte e non tutto, beninteso, ma sufficiente comunque a bloccare l'attività di Governo.
E allora si va avanti così, con le solite ipocrisie - molti dei politici cattolici in Parlamento sono divorziati, convivono, hanno relazioni contrarie alla decenza...

dragor

Caro Alberto, so che sei d'accordo. Ma se dicessi che bisogna far pagare le tasse agli imam, forse diresti che sono razzista:-)
Non capisco perché la mail non arrivi. La posta arriva regolarmente. Potresti riprovare?
Ciao, buona giornata

dragor (journal intime)

dragor

E' un governo di bigotti, Alex. In Italia i preti sono un valore sicuro. Nelle quote puoi sempre darli 1 a 1

dragor (journal intime)

dragor

Ivano, anche se per Monti tutti gli italiani sono cattolici, non è una buona ragione per non far pagare l'ICI ai preti. In fin dei conti sono cittadini come gli altri. E se le parrocchie spendono molto, è chiaro che incassano di più. Come fa la Chiesa a possedere il 20 per cento del patrimonio immobiliare italiano?

dragor (journal intime)

dragor

Pim, confermi quello che ho scritto: a destra come a sinistra, i politici cattolici non servono l'Italia ma la Chiesa. Non obbediscono alla Costituzione ma al Vaticano

Ciao, a presto

dragor (journal intime)

Alberto

Ci ho provato, niente da fare. Per quanto riguarda gli Imam, certo che devono pagare le tasse anche loro! Io sono per la separazione fra Stato e chiesa e questo vale in tutti i casi. Il problema è quando ti sposti dal piano politico a quello religioso, perchè lì nessuno ha il primato della verità - NEPPURE TU! ;-)

cerfoglio

bravo dragor...non è così usuale sentire qualcuno che dice pane al pame e vino al vino.Il vaticano putroppo ha un grande potere politico e si assisterà con monti e collaboratori all'ennesima indecenza (uno più una meno )quella di vedere la casta cattolica previlegiata come sempre, eppure non si tratta di chiese ma di case palazzi, negozi ect dove il culto non c'entra niente.Si può sperare in un miracolo?...mah...

dragor

Caro Alberto, se sei per la separazione fra Stato e chiesa, dovresti essere dalla mia parte quando combatto un'ideologia come l'islam per la quale Stato e chiesa sono la stessa cosa. Sai quanti Monti ci sono nei paesi islamici :-)
E' vero, nessuno ha il primato della verità, nemmeno la religione. Ecco perché è guiusto criticarla

dragor (journal intime)

dragor

Grazie Cerfoglio. Ho denunciato una realtà cosi' evidente che per ignorarla bisogna fare finta di non vedere, un po' come succede con il re nudo. E niente paura, i miracoli sono una specialità cattolica, cosi' funzionano soltanto nel loro interesse

dragor (journal intime)

Alberto

Mi sembra che tu stia dicendo le stesse cose di ieri: "guerra all'islam" e così via. Così ti invito a rileggerti il mio commento di ieri.

Le critiche alla religione vanno bene, a patto di non offendere la sensibilità dei credenti, cosa che tu invece fai puntualmente.

dragor

Alberto, che cosa dici? Io non insulto nessuno. Le mie critiche sono documentate e l'humour è spiritoso. Equiparare la critica e la satira all'insulto è il tipico espediente di chi ha la coda di paglia. Non cadere in questa trappola.
Se l'islam identifica il potere religioso con quello politico , perché non dovremmo fargli la guerra? Perché ai cristiani si' e all'islam no? Abbiamo già fatto una rivoluzione per separare lo Stato della chiesa.

dragor (journal intime)


Alberto

Così adesso definire Gesù Cristo un pedofilo, capo di una banda di pedofili, sarebbe fare dello humor? Ma quanti litri di Whisky ti sei bevuto?

Marinella da Durban SA

Alberto ma tu lo sai che dell'8x mille che gli italiani devolvono allo Stato Italiano nella speranza che vengano utilizzati per il bene dell'Italia vanno invece al Vaticano? Stiamo parlando di 1 miliardo di euro, di questa cifra una parte serve per pagare gli stipendi ai preti, cio' significa che non e' il Vaticano (Stato indipendente) che paga gli stipendi ai suoi dipendenti ma il popolo italiano.
E' ora di finirla con il mischiare religione e stato, lo Stato e' di tutti mentre la religione e' di chi ci crede e la vuole seguire, nel caso italiano siamo piu' vicini alla mentalita' islamica che ad una mentalita' europea.
Sappi che in nord europa nelle scuole non si studia come materia mentre in Italia, seppur facoltativamente e a caro prezzo dei bambini che non la fanno, e' una materia che fa media nella pagella e che l'insegnante viene inviata dalla Curia invece che dal Ministero dell'istruzione.
Tu hai tutti i diritti di credere nel tuo dio e di andarlo a pregare nei luoghi di culto, io ho tutti i diritti di avere una societa' laica senza simboli religiosi perche' e' la Costituzione che me ne da il diritto e non sicuramente il Vaticano.
E' ora che questi MANGIAPANE A TRADIMENTO paghino per quello che possiedono al di fuori dei loro confini di Stato, sono la piu' grossa organizzazione finanziaria mondiale, hanno quote in fabbriche di armi, case farmaceutiche, giornali pornografici, holding che sfruttano l'Africa ecc. ecc. NON HANNO PIU' NULLA A CHE FARE CON LA PAROLA DI CRISTO da secoli oramai.
Le religioni sono l'oppio delle masse e devono percio' stare fuori da qualsiasi stato democratico.
Marinella

dragor

Caro Alberto, io non definisco niente.Ma in Palestina ai tempi di Gesù il matrimonio era obbligatorio e l'omosessualità un crimine grave. Una banda di 13 giovani che vivono insieme senza donne susciterebbe sospetti anche oggi, non credi? Figuriamoci allora. Siccome la storia di Gesù è stata rimaneggiata dagli apologisti cristiani e non ha nessun valore storico, è molto probabile che l'accusa di omosessualità sia stata censurata.Perché credi che in ogni Gay Pride Cristo marci orgogliosamente in testa? Tutti i gay lo considerano dei loro. Non sono il solo ad avanzare questa teoria e sono quasi astemio :-)

dragor (journal intime)

dragor

E' giusto cara Marinella, Marx ha detto che le religioni sono l'oppio dei popoli. Bisognerebbe ricordarlo a Bersani.
Ciao, buona domenica

dragor (journal intime)

Alberto

Marinella: prima di tutto io sono agnostico e se fossi di qualche religione, di sicuro non sarei cattolico. Secondo: i preti mi stanno abbastanza antipatici anche a me. Quindi eliminerei l'8 per mille e tutto il resto (ma questo mi pare di averlo detto, no?)

La differenza fondamentale fra me e altri è che io non sono per abolire le religioni perchè credo nella tolleranza e sono convinto che se una persona ha bisogno di credere in qualcosa di soprannaturale può farlo, senza che nessuno - si chiami Dragor o Marx o chiunque altro - gli venga a dire che è un coglione. Perchè non ne ha nessun diritto!!!

Alberto

Dragor, quella dell’omosessualità di Cristo è solo una delle tue tante “spiritosaggini” su di lui, che vanno ad aggiungersi a quelle su Maometto. Non credo che tu abbia il diritto di offendere le religioni altrui più di quanto tu abbia il diritto di offendere le altre persone. Chiaro?

Per quel che ne so, 2.000 anni fa in Galilea le donne stavano in casa, non potevano circolare a loro piacimento – proprio come succede oggi in Afghanistan. Se Gesù avesse fatto entrare fra i suoi discepoli delle donne, avrebbe suscitato l’ira degli ipocriti – che oggi come allora sono molto numerosi, non trovi anche tu?

I commenti per questa nota sono chiusi.