La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Nuda contro l'islam | Principale | Mestieri »

17/11/11

Commenti

marianna

Carissimo Dragor, quello che racconti di Paul Rusesasbagina io lo avevo già letto.
Sulla veridicità della storia narrata nel film ci sono stati e ci sono parecchi interrogativi da tempo.
Non ricordo le fonti ma so che è un falso storico.
Mi meraviglio piuttosto che qualche dubbio non abbia sfiorato la Lantos.
Questo dimostra che la verità o il suo contrario vengono usati a piacimento di chi(la Lantos in questo caso) magari pensa di ottenere dalla circostanza un qualche vantaggio di ribalta.
Bisognerebbe però conoscere il perché e tutti i retroscena.
Approfondiremo.
Vista l'ora, buona notte e un abbraccio.
Con affetto,Marianna.

dragor

Anche a me piacerebbe sapere i retroscena. Quelli rwandesi li conosciamo, mancano quelli americani.Perché la Lantos crede ciecamente a Rusesabagina e diffida dei superstiti? La stessa domanda viene rivolte dai media rwandesi.
Buona notte, a prsto

dragor (journal intime)

françoise

caro Dragor,
per contribuire a smascherare questo falso giusto propinato da Hollywood sul genocidio rwandese, abbiamo pubblicato la posizione dei sopravvissuti e altra documentazione sul nostro sito http://www.benerwanda.org/?p=1655 che almeno qui in italia ha avuto il risultato di dissuadere il Giardino dei Giusti del Mondo di Padova e Gariwo di Milano nel non nominare Rusesabagina come giusto. Purtroppo negli stati uniti, come al solito, per non smentire se stessi non si riesce ad arrivare a tale risultato...

dragor

Ho visto! Come al solito gli americani vogliono sempre avere ragione. Pretendono di saperne piu' di noialtri su quello che è successo a casa nostra. Qui a Kigali è venuto un giornalista americano che ha scritto cose incredibili sul suo blog. Pubblichero' tutto!

Ciao Françoise, a presto

dragor (journal intime)

I commenti per questa nota sono chiusi.