La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Il Rwanda non è un capro espiatorio | Principale | Mario Monti servo dei preti »

15/12/11

Commenti

Alberto

Giusto, un pò di coerenza. Per esempio, chi è che ha detto:

Se volete prendervela con qualcuno, rivolgetevi questa semplicissima domanda: come mai il 99 per cento delle vostre immense ricchezze sta nelle tasche del 3 per cento della popolazione? Al vostro posto me la prenderei con quel 3 per cento. Guardateli: sono belli, sono grassi, stanno aspettando soltanto che il popolo li tagli a fette per prendersi il maltolto e ridistribuirlo equamente. Datevi da fare.

dragor


Almeno fossi stampato in milioni di esemplari :-)
La Rivoluzione Francese si è fatta in questo modo e la gente diceva "la faute à Voltaire". La rivoluzione russa si è fatta in questo modo e la gente diceva "la faute à Lénine". Mi piacerebbe che per la rivoluzione congolese la gente dicesse "la faute à Dragor". Purtroppo quei morti in piedi si scannano fra loro invece di prendersela con i padroni che li sfruttano.
Conosco bene il Congo. Se avessi visto quello che ho visto io, mi capiresti

dragor (journal intime)

Alberto

Tuttavia, sono praticamente le stesse cose che Hitler diceva degli ebrei. E sappiamo tutti come è andata a finire...

Lori

In realtà siamo talmente tanti ormai su questa Terra che qualche morto ammazzato in più non guasta.
Lori

dragor

Alberto, allora era nazista anche Karl Marx. Hitler ha preso il potere precisamente perimpedire una rivoluzione sociale

dragor (journal intime)

dragor

Lori, dipende. A me non piacerebbe essere un morto ammazzato.
Con questa gente in circolazione, siamo a tutti a rischioo

dragor (journa lintime)

Alberto

Una considerazione interessante. Tuttavia non siamo qui a discutere se fosse più "cattivo" Hitler o Stalin, ma perchè tu continui a fare certi discorsi.

I commenti per questa nota sono chiusi.