La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Una domenica a Kigali | Principale | Caccia al negro, caccia al cristiano, caccia pure al musulmano »

11/12/11

Commenti

Alex

Sono d'accordo con il post. Però, secondo qualcuno, il Rwanda è la Svizzera dell'Africa....allora, il paese dovrebbe rispettare un minimo di neutralità almeno sulla carta. Schierarsi per un candidato alle elezioni, in un paese vicino, sull'orlo della guerra civile, non sembra la cosa più assennata da fare...

Alex

marianna

Forse Alex, ha ragione!
Ma anche Dragor ne ha e tanta pure ,specie quando invita i congolesi a guardare a quel 3% di ladruncoli ben pasciuti dell'élite locale!!!
Comunque le bombe non si tirano da nessuna parte, perché si rischia solo di fare del male a chi non c'entra.
Già bastano i problemi enormi che l'Europa ha e quelli ancor più macroscopici dell'Africa.
Trasferire a Parigi o a Londra le questioni irrisolte della Rep.Dem del Congo mi sembra fuori luogo.
Chiasso e neanche tanto per niente..
Un abbraccio ad Alex e a Dragor.
Io, invece, sono alle prese con gli imbianchini!!!
Caio,Marianna.

marianna

Errata corrige: ciao e non ovviamente ... caio !

I commenti per questa nota sono chiusi.