La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« I Natali di Kigali | Principale | Negazionismo, che passione »

26/12/11

Commenti

Tesea

Mi piace pensare che Hitchens, quando ha capito che ormai la fine stava proprio arrivando, ha deciso che forse era meglio smettere di scherzare.
Tesea

marcello

Mi hai fatto pensare a un aspetto dell'ossessione delle religione monoteiste sul sesso che non avevo mia considerato.
Io non mi sono curato curato di dare un'educazione cristiana a mia figlia, anzi gli ho insegnato a riconoscere e diffidare delle balle raccontate dagli insegnanti bigotti, e di conseguenza mia figlia è atea.
Se tutti i genitori fossero come me i preti sarebbero costretti a trovarsi un lavoro nel giro di 10 anni, ma naturalmente è impossibile; tuttavia se solo il 50%+1 dei ragazzi fosse sottratto all'indottrinamento religioso, lentamente ma inesorabilmente la religione sarebbe destinata a declinare e sparire.
Se io fossi un leader religioso considererei il calo di bambini da plagiare la minaccia più grave da contrastare, e penserei a un sistema per mantenere alta la percentuale dei figli dei credenti rispetto a quella degli atei... forse è questo il motivo principale per cui tutte le religioni impongono ai loro fedeli di avere più figli possibili, vietando qualsiasi contraccettivo, osteggiando l'omosessualità, ecc.
Non è che vogliono un mondo sovraffollato, hanno solo paura che gli atei diventino maggioranza.

Alberto

Sarebbe stata una fine davvero ingrata, per un ateo incallito come te, morire dentro ad una chiesa!!! ;-)

“come dice il compianto Christopher Hitchens, basterebbe che i genitori si astenessero dal tramandare la loro religione ai figli.”

E come dice il sottoscritto, basterebbe che i genitori si astenessero dal mettere al mondo dei figli, e il mondo si potrebbe sbarazzare per sempre degli uomini, risolvendo in un solo colpo tutti i problemi!!!


marianna

Fortunatamente per me la scuola, negli anni della mia formazione, mi ha dato quello che era necessario per bilanciare quanto un certo cattolicesimo elementare e popolare, ritualistico e infarcito di dogmi e sensi di colpa ad ogni pié sospinto aveva immesso in me da bambina.
Non esistono religioni depositarie d un'unica verità assoluta.
Quando si parla e si agisce così se ne fa della religione soltanto un uso strumentale per fini politici e comunque di potere.
Post molto valido.
Un abbraccio affettuoso.
Marianna

marianna

Fuori tema/ ti ho scritto in posta privata per Typepad.
Un abbraccione.
Marianna

Pim

Mah, credo che le grandi religioni si stiano esaurendo da sole senza bisogno di tanti veti e divieti. Quando un prete tira giù da internet l'omelia di natale (ho verificato personalmente) credo che (purtroppo o per fortuna, dipende dai punti di vista) stiamo alla frutta...

Play it again, Dragor! :-)
Pim

dragor

Tesea, se la gente smettesse di scherzare soltanto in punto di morte, il mondo sarebbe migliore

dragor (journal intime)

dragor

Marcello, hai messo il dito sulla piaga. Perché i figli sono regolarmente indottrinati nella religione dei padri? E' uno stupro mentale. Che cosa capiscono di religione? Non esistono bambini cristiani, musulmani ecc. ma solo piccoli pappagalli.
dragor (journal intime)

dragor

Alberto, ho sempre desiderato morire suonando. Al limite mi andrebbe bene anche in una chiesa.
"Basterebbe che i genitori si astenessero dal fare figli"..." Sei un genio! Come mai non ci ho pensato prima?

dragor (journal intime)

dragor

"Non esistono religioni depositarie di una verità assoluta". Cara Marianna, con queste parole hai colato a picco tutti i monoteismi. Altro che Spinoza... :-)
Un grande e meritato abbraccio

dragor (journal intime)

dragor

Pim, credo che non ci sia niente di male a tirare giù da Internet l'omelia di Natale. A volte anch'io tiro giù le mie e sono soltanto all'antipasto :-)

dragor (journal intime)


I commenti per questa nota sono chiusi.