La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Rwanda, il mea culpa della Francia | Principale | Night in Tunisia »

13/01/12

Commenti

Alberto

Caro Dragor, il titolo del tuo post è sbagliato. Avresti dovuto mettere: le banche, prima mafia italiana. Fra le varie mafie italiane infatti quella delle banche è sempre stata ai primi posti per fatturato e per potere economico. Fa cadere i governi, elegge i presidenti del consiglio…

Se poi vogliamo parlare della mafia vera, fa un sacco di soldi, soprattutto con il traffico di droga. Proprio di recente ho visto un film documento sulla mafia in Italia e mi ha colpito il fatto che negli anni ’70 fu effettuato dalla Polizia il sequestro di un grosso quantitativo di droga. Si parlò di “record”: erano 80 chili. Fa ridere, vero? Oggi la droga in circolazione nelle nostre città si misura in tonnellate, non in chili. E io non riesco a capire…

Ma perché i giovani – e anche i meno giovani – fanno uso di droga? Ormai dovrebbero averlo capito tutti che la droga fa male, che è un veleno, che ti rovina la vita. Ci sono state decine di campagne di informazione dagli anni 70 a oggi. E il risultato? Che oggi ne fanno uso milioni di persone. Alcuni anni fa ho conosciuto una dottoressa che mi ha rivelato di fare uso di cocaina. Sono rimasto sbalordito e ovviamente ho cambiato medico!

Il fiume di denaro proveniente dal traffico di droga viene reinvestito nell’economia legale, con i risultati che tu hai ben descritto. Ma noi che possiamo fare? Se non si riesce a fermare la causa di tutto questo, cioè il consumo di droga, c’è ben poco da fare.


marianna

Come darti torto in questa lucida analisi?
La sottoscrivo in pieno.
E non solo per i danni notevolissimi che la mafia ha arrecato e continua ad arrecare giornalmente ovunque alle imprese e ai commercianti ma anche perché il cancro della sua presenza in politica sta mettendo il Paese spalle al muro e dissanguandolo.
E mi riferisco all'operato precedente governo, i cui uomini erano e sono sostenuti dal potere mafioso.
Come estirparla?
In Italia penso che il farlo costituisca una fatica di Sisifo, per rimanere poi, alla fine della fiera, con un pugno di mosche tra le mani.
Cioé conun nulla di fatto.
Devono cambiare gli italiani.
Ma la cosa la vedo difficilissima.

Buona serata e buon fine settimana!
Affettuosamente,Marianna.

Homing Pigeon

Dire che sono d'accordo è pleonastico.

Dire che - pur a distanze abissali e senza parlarci - abbiamo raccontato le stesse cose è invece interessante.

Passa da me se ti capita. Troverai: Mafia S.p.A.

buon weekend, a presto,
HP

Tesea

Ecco finalmente una banca sicura, che non corre il rischio fallimento.
Tesea

dragor

Giusto Alberto, la mafia delle banche. E questo vale per tutto il mondo. Come diceva Groucho Marx, ti prestano l'ombrello quando c'è il sole e te lo rifiutano quando piove. E come investimento di capitali, la f=droga è èun valore sicuro...

dragor (journal intime)

dragor

Cara Marianna, sembra che l'unico a vincere la battaglia contro la mafia sia stato Mussolini. Come dire che lamafia prospera con la democrazia...

Un abbraccio, a presto

dragor (journal intime)

dragor

Ciao HP. Siamo sintonici anche stavolta. Vengo subito!

dragor (journal intime)

dragor

Certo, Tesea. Avrà sempre la sua AAA!

dragor (journal intime)

I commenti per questa nota sono chiusi.