La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Rwanda, 15 missili puntati su Parigi! | Principale | Pacifisti a senso unico »

10/06/12

Commenti

Alberto

W il preservativo, ma... NON BERRO' MAI UNA BOTTIGLIA DI BIRRA CON TE!

Alex

Secondo me, i preti non ancora scappati perché implicati nel genocidio, non denunciati per pedofilia e non rispediti al mittente...ecc...fanno la coda, ogni giorno, davanti alla boutique di tua moglie per comprare qualche tonnellata di profilattici...efficacia della campagna e forse anche il fatto che l'aids, secondo la rivista cattolica Golias, sia la prima causa di mortalità tra i preti in Africa...

Alex

dragor

Alberto, potremmo provare con il vino... :-)

dragor (journal intime)

dragor

Alex, dobbiamo essere telepatici. Stavo giusto preparando un post su una missione svuotata dall'AIDS con la foto del cimitero dei missionari. Se ce l'hai STP potresti darmi il link dell'articolo di Golias?

dragor (journal intime)

marcello

mettete i preti in galera?
I rwandesi mi diventano sempre più simpatici.
Hai letto invece come sono arroganti qui?
http://vaticaninsider.lastampa.it/homepage/vaticano/dettaglio-articolo/articolo/ior-15860/

Alex

Malheureusement, c'était une version papier de la revue...impatient de lire le post !

http://archives-lepost.huffingtonpost.fr/article/2009/03/20/1464587_le-sida-premiere-cause-de-mortalite-des-pretres-au-cameroun.html

Alex

dragor

Marcello, in Italia i preti pretendono di dettare la legge al governo, come prova l'articolo che mi segnali. Qui sono osservati speciali. Non sono ammesse trasgressioni. Se qualcuno, obbedendo ai suoi capi romani, cerca di fare divisionismo rispolverando i fantasmi razzisti oppure si oppone alla campagna contro l'AIDS,finisce diritto in galera. Un esempio per l'Italia :-)

dragor (journal intime)

dragor

Merci Alex! A tout

dragor (journal intime)

Pim

Se ben ricordo, la fertilità in Africa è ferma sui sei figli per famiglia: il Rwanda in qusto senso è all'avanguardia, solo tre. Ed è all'avanguardia anche in fatto di pub: in Italia simili manifesti sarebbero stati bannati. Il terzo mondo siamo noi...

marianna

L'iniziativa rwandese mi sembra furba ed intelligente al tempo stesso e, se serve, a debellare l'aids è perfetta.
Post simpaticissimo anche perché indirettamente ci fa capire come tutto il mondo è paese.
Se una popstar riesce convincente sia davvero la benvenuta.
Altro che inutili prolissi discorsi saccenti o noiose prediche, che andrebbero censurate parola per parola.
Il problema, caro Dragor, è che, se i preti bianchi erano dei colonialisti discutibili e hanno fatto danni,il clero africano odierno (non tutti per fortuna) non brilla per lungimiranza e ripete pedissequamente quanto gli è stato insegnato da Roma oltre-Tevere.

Un abbraccio affettuoso e notte serena a te e a Dedé.
Marianna

dragor

Verissimo, cara Marianna.Presto pubblichero' un post sul clero africano. Tienti forte! :-)
Grazie per l'apprezzamento. Un abbraccio a a te e un bacio a Diego. A presto

dragor (journal intime)

dragor

Pim, grazie al preservativo ci siamo smarcati dalla media. E' vero, in Italia si è ancora fermi al diktat del papa.Si è mai vista una campagna pro-preservativo per le strade o alla TV? In ogni caso gli italiani fanno meno figli di noi e hanno meno AIDS di noi :-)

Ciao, a presto

dragor (journal intime)

I commenti per questa nota sono chiusi.