La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Undici febbraio, il giorno della vergogna | Principale | L'Italia affama gli africani! »

24/02/13

Commenti

Alberto

Anche io quando ero ragazzino sognavo di costruire un razzo per andare sulla Luna. L'importante poi è crescere ;-)

marianna

BELLISSIMO QUESTO SOGNO UGANDESE CUI MI UNISCO CON GIOIA ANCH'IO.
BEN TORNATO, CARO DRAGOR.
UN ABBRACCIO E SERENA NANNA.
A DOMANI.

MARIANNA

Alfredo

Non si capisce se sia di cartapesta o di vetroresina.
Forse serve per qualche sfilata di carnevale.
Circa la seconda parte, l'arte di arrangiarsi, trovo che sia solo agli albori. Perfezionandola si creerà lavoro e ricchezza.

Pim

Sembra che abbiano utilizzato uno skateboard come ala... :-) però condivido: i sogni sono un esercizio per provare a vivere meglio. A forza di sognare, prima o poi qualcosa di concreto si realizza. Forse non la conquista dello spazio, però - magari - la pace, il benessere...

Un abbraccio.
Pim

Alex

Sognare non costa niente, ma sul sito internet ARSP c'è comunque la possibilità di contribuire al progresso della tecnologia spaziale ugandese con dei doni tramite paypal :-)

Alex

dragor

Si'Alberto,oppure fare come Peter Pan!

dragor (journal intime)

dragor

Grazie cara Marianna, ne ho bisogno. Da un po' di tempo le mie nanne sono tutto fuorché serene...

dragor (journal intime)

dragor

Alfredo, temo che si sfascerebbe anche a una sfilata di carnevale :-) Sicuro, l'arte di arrangiarsi + la tecnologia è la chiave del successo

dragor (journal intime)

dragor

Pim,come il corpo umano è composto al 90 per cento di acqua, la nostra vita è composta al 90 per cento di sogni. Il 10 per cento di realtà serve unicamente per sopravvivere

dragor (journal intime)

dragor

Alex, hai capito tutto! :-)

dragor (journal intime)

I commenti per questa nota sono chiusi.