La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Guarda chi si rivede, Pierre Buyoya | Principale | Il nuovo papa? Non esiste »

04/03/13

Commenti

Pim

La popolazione turca che abita nelle grandi città è sotanzialmente indifferente alla religione. Nei miei vari viaggi (tre) non ho mai visto nessuno mettersi a pregare al richiamo del muezzìn né tantomeno rispettare il digiuno coranico. Discorso un po' diverso per la popolazione rurale, anziana soprattutto, presso la quale l'Islàm è ancora un caposaldo. Insomma, la Turchia è storicamente uno Stato laico e non sarà Erdogan a cambiare le cose.

Ciao Dragor, buona settimana.
Pim

Alberto

aaaaa

Alberto

bbbbbb

Alberto

ccccccc

irenespagnuolo

...meno male, Pim ;)

dragor

Pim, la Turchia è uno Stato islamlico. 500 anni di islam non si cancellano con un colpo di spugna, soprattutto quando il capo dello Stato è islamico. Infatti Erdogan ha introdotto la religione nella scuola pubblica (come in Italia), ha bandito Darwin, smantella uno dopo l'altro i principi laici e fa arrestare i generali garanti della Costituzione. So bene che a Istanbul la gente non prega nelle strade al richiamo del muezzin, ma so anche che in media 200 donne all'anno sono spinte dalle famiglie al "suicidio d'onore" con la tollerante approvazione di chi dovrebbe far rispettare la legge.E questo accade anche a Istanbul.

dragor (journal intime)

I commenti per questa nota sono chiusi.