La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« L'intrinseca malvagità del pensiero religioso | Principale | Cécile Kyenge, l'oscuro oggetto del vituperio »

12/05/13

Commenti

Alfredo

25 anni oggi? Mi sembri un po' in ritardo. Io la maglietta rossa del FPR con la scritta commemorativa dei 25 anni l'ho comprata sì all' Amahoro, ma alcuni mesi fa!

dragor

E' vero Alfredo, questo è il post che avevo scritto in occasione dell'anniversario e che era rimasto nel computer per una panne internet. Meglio tardi che mai! Spero che sfoggerai la maglietta rossa a Villefranche :-)

dragor (journal intime)

Alfredo

Ahahah ti ho stanato maledetto Dragor. Purtroppo la maglietta, rossa con i ricami ecc ecc, per un disguido di valige è rimasta a Kigali.
Ne rientreró in possesso al 20 giugno.
Nel frattempo sto leggendo un libro... Ehmm ... Scritto da ... Boh... Un alter ego di Dragor?
Usare il cervello è il divertimento più grande che il Demiurgo ci ha riservato.
Spero che tu possa rientrare presto a Kigali.
Buonanotte

Alfredo

Villefranche. Se escludiamo qualche piccola puntata per sedermi alla Mère Germaine e gustarmi un Homard come solo qui sanno cucinare, non ci vado più. Credo siano tredici o più anni che non ci passo la notte.
Io sono un abitudinario. Mi piaceva mangiare da Dorade ai semi di finocchio alla Caravelle. Poi la Caravelle ha chiuso.
Prima ancora mi piaceva il Don Camillo. Ristorante con un unico pentolone in cucina (penso io) in quanto tutto il cibo aveva lo stesso gusto, un vago sapore di cozze. Ma mangiavi con l'equivalente di 15000 lire italiane. É stato il primo a chiudere.
C'era un vecchietto di cui ora non ricordo il nome, vecchio pescatore oramai in pensione, che incontravo sempre al lavatoio pubblico. È morto da almeno 15 anni.
Rue du Poilu era un pezzo di Provenza, ora è un borgo di Milano.
No, Villefranche non fa più per me. Ci vanno i miei figli.

Bertrand Russell

Sai Dragor quanto ho letto, "Cosi mi sono unito al gruppo e ho detto....", per un attimo ho pensato ma cos'è adesso ci dice di aver fatto la storia del Ruanda?

Lo hai fatto apposta a creare quell'effetto?

I commenti per questa nota sono chiusi.