La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« A proposito del referendum svizzero | Principale | Sindone, i cristiani non si arrendono »

17/02/14

Commenti

Alfredo

È un provocatore. E corre i rischi di chi provoca. Rispetto il suo diritto a provocare così come il diritto di terzi di scocciarsi.
Io potrei dargli due schiaffi (da donna) o un calcio un culo (sa uomo) , niente più. Putin ha ben altri mezzi e ha diritto ad usarli.
Resta il fatto che è uomo. Provocatore , ma uomo.

Alfredo

PS Bello l'ombrello con i colori del Rwanda

Marco

Quindi deduco che andresti a letto con una donna a cui non interessano gli uomini solo perché ha una vagina... Non funziona così, l'attrazione deve essere bidirezionale. Luxuria non si spaccia per donna ma da transgender quindi non credo che tu possa correre rischi. Dormi sonni tranquilli. Aggiungo inoltre che l'essere è e non può non essere. Chiunque può cercare di sopprimere quello che non capisce o di cui a paura ma nessuno potrà mai riuscire a cambiare l'essere di un'altra persona.
I gay esistono, le lesbiche esistono, i trans esistono, gli etero esistono... Da sempre è per sempre. Condannare il comportamento sessuale significa negare il diritto di essere. Per questo Luxuria sta manifestando. Non sono trans e non ne sono attratto ma appoggio in pieno qualsiasi lotta all'ignoranza sociale che impedisce il normale sviluppo dell'identità di una persona e che nega i diritti fondamentali dell'individuo.

Pim

Non è questione semplicemente di gusti, Luxuria è una donna sotto il profilo psicologico e non esiste possibilità che, un giorno, cambi orientamento sessuale. Ha un'identità di genere stabile, insomma.

dragor

Alfredo, lui si considera provocatrice. Ma i cromosomi raccontano un'altra storia.

dragor (journal intime)

dragor

In realtà l'ombrello ha i colori dell'arcobaleno, la bandiera gay. Ma si vedono soltanto quelli del Rwanda.

dragor (journal intime)

dragor

Marco, non andrei mai a letto con una donna non consenziente, la vagina è un beneficio collaterale :-)
L'"essere" non esiste soltanto nella mente ma richiede la conferma della realtà. Se io dico che sono Napoleone, la realtà mi smentisce. Allo stesso modo mi smentisce se mi dichiaro femmina mentre sono maschio. I trans hanno ogni diritto di sentirsi femmine ma questo non significa che lo siano. Non è una questione di comportamento ma di biologia. Per i gay e le lesbiche è soltanto una questione di comportamento.
Grazie del commento, buona giornata

dragor (journal intime)

dragor

Pim, credo anch'io che un trans non possa cambiare orientamento. Ma ecco il punto, l'orientamento non è il sesso. Purtroppo la parola non è onnipotente. Se lo fosse, potremmo essere tutto quello che diciamo :-)

dragor (journal intime)

Alberto B

Andare a letto con un trans e poi arrabbiarsi nello scoprire che è un uomo? Ma Dragor, una cosa del genere non la sentivo dire da almeno 30 anni! Sei vecchio!

dragor

Alberto, no, io parlavo di andare a letto con una donna e scoprire che è un uomo. Se sapessi che è un trans, non ci andrei a letto.

dragor (journal intime)

I commenti per questa nota sono chiusi.