La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

compt


provenienze

contatori

paperblog

REMEMBERING ADELE

  • ciaoadele

blogpoll

« Matrimoni | Principale | Ostaggi di Dio »

23/03/14

Commenti

Homing Pigeon

ma che bello: Dragor reporter!

E per giunta di una città che adoro.

Da bravo fotografo, hai mostrato scorci meritevoli, e soprattutto hai saltato la melensa Sirenetta. Ottimo.

Buona domenica, a presto,
HP

dragor

Ciao HP. Questa è la mia Copenaghen, o meglio una parte. La Sirenetta l'ho vista una volta dalla lontano, visitando il porto in battello, e mi guardo bene dal proporla ai miei lettori che la conoscono già a memoria. Mi fa piacere che anche tu adori la città. Se d'inverno non si crepasse dal freddo, avrei fissato qui da un pezzo la mia base europea.

Buona notte, un caro saluto

dragor (journal intime)

Alex

Le biciclette, il parco Tivoli e Nyhaven mi evocano una vecchia gita scolastica con il liceo, ma la prima cosa che avevamo visitato era la Carlsberg e alla fine ci avevano regalato una degustazione di birra (c'era una birra speciale adolescenti a 3 o 4 gradi). Mi fa sorridere pensare a questi prof che spingevano gli allievi a bere della birra prima di andare a vedere la Sirenetta !

Alex

dragor

Credo che agli adolescenti interessasse più la birra che la Sirenetta :-) C'è anche la birra a 0 gradi per astemi, la sola che si vende nei supermercati dopo le 6 di sera. Una volta l'ho comprata per sbaglio e per poco la compagnia non mi ha linciato!

dragor (journal intime)

Pim

Bellissimo viaggio fotografico in una città davvero a misura d'uomo che invoglia una visita - spero presto. Credo che questa sia la stagione ideale...
P.

marcello

la Grundtvig Kirke sembra una foto a bassa risoluzione dove si vedono i singoli pixel

dragor

Pim, aspetta un po', si crepa di freddo. Qui la stagione ideale comincia in luglio e finisce in agosto :-)

dragor (journal intime)

dragor

Si Marcello, l'ho fatta con una webcam perché mi si era scaricata la macchina

dragor (journal intime)

Piero Muzio

Bellissima la città e pure le foto. tra gli '80 ed i '90 passai alcuni indimenticabili w.e. nel sole, in bici, a piedi,in auto e sotto temporali improvvisi. Ogni pasto cambiando il tipo di cucina mondiale e fu indimenticabile uno di Vietnamiti. L'ultima domenica dell'ultima volta per me partecipai ad una cinquantina di Km. a Nord, in Luglio ad una "festa delle fragole" in una deliziosa fattoria e con ogni bendidio.
Saluti Pier

dragor

Grazie Pier. Hai approfittato al meglio di questa meravigliosa città, compresa la cucina internazionale. Ciao, torna a farmi visita.

dragor (journal intime)

Alfredo

Per me è Copenhagen. La versione italianizzata Copenaghen mi suona male. Mi ricorda quando, da bambino, ascoltavo le canzoni dei Bítles, quei ragazzi inglesi con i capelli lunghi.... Qui nella campagna piemontese si chiamavano così.

dragor

A me suona bene soltanto il danese København che nella lingua locale significa Porto del Commercio. Ma ogni paese lo traduce a suo modo, così mi adeguo.
La regola vale anche anche per la traduzione piemontese dei Beatles :-)
Ciao Alfredo, buon lunedì

dragor (journal intime)

Irenespagnuolo

In versione 'guida turistica' sei magnifico Drag...trasmetti perfettamente le atmosfere! Merita sicuramente una visita...e poi se i danesi sono cosi' dolci varrebbe proprio la pena conoscerli!

dragor

Cara Irene, i danesi sono dolcissimi. Qualcuno saluta come i thailandesi, con le mani congiunte. Nessuno direbbe che una volta terrorizzavano l'Europa.

dragor (journal intime)

I commenti per questa nota sono chiusi.